Robert Dudley, conte di Warwick

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Robert Dudley, conte di Warwick, duca di Northumberland (Londra, 7 agosto 1574Firenze, 6 settembre 1649) è stato un navigatore e cartografo inglese, attivo nel Granducato di Toscana, autore del primo atlante marittimo a stampa, pubblicato a Firenze nel 1646.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ritratto di Robert Dudley

Figlio illegittimo di Robert Dudley, primo conte di Leicester e di Lady Douglas Sheffield, ereditò la maggior parte del patrimonio, secondo le volontà del padre, tra cui il castello di Kenilworth. Studiò a Oxford. Nel 1594, guidò una spedizione nelle Indie Occidentali. Tra il 1603 e il 1605 tentò senza successo il riconoscimento legale della paternità, quando fu costretto a lasciare l'Inghilterra per sempre.

Decise così di abbandonare la patria e di convertirsi al cattolicesimo, lasciò moglie e figli e si trasferì in Toscana dove passò al servizio del granduca di Toscana. In Toscana lavorò come ingegnere e costruttore navale e progettò con l'ausilio dell'incisore fiorentino Anton Francesco Lucini il Dell'Arcano del Mare, il primo atlante marittimo a stampa mai pubblicato in Italia.

Fu anche un esperto navigatore e matematico. Supervisionò per conto del granduca di Toscana, la spedizione Thornton in Sud America comandata dal capitano Robert Thornton, costituita da un galeone e una tartana.

A Firenze si risposò con rito cattolico con Elizabeth Southwell, conosciuta in Inghilterra. Ebbe in tutto 13 figli, di cui 6 maschi. Morì nella città toscana e fu sepolto nella chiesa di San Pancrazio.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Robert Dudley, conte di Warwick in Treccani.it - Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.

Controllo di autorità VIAF: 89293697