Robert Armstrong

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robert Armstrong, ritratto da Arnold Genthe (1925)

Robert Armstrong, conosciuto anche con il nome Bob Armstrong, (Saginaw, 20 novembre 1890Santa Monica, 20 aprile 1973), è stato un attore statunitense ricordato soprattutto per la sua partecipazione a King Kong (1933), dove interpretava il personaggio di Carl Denham, ruolo ripreso qualche mese dopo nel sequel Il figlio di King Kong (1933).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato nel 1890 nel Michigan, studiò legge ma lavorò anche per un suo zio. Nel tempo libero, scrisse commedie e finì per recitare in uno dei suoi lavori. Dopo aver partecipato alla prima guerra mondiale, alla morte dello zio si trasferì a Londra, dove nel 1926 apparve nella stagione teatrale londinese.

Robert Armstrong nel film La moglie del nemico pubblico (1936)

Di bella presenza, alto 1,78, debuttò nel cinema nel 1928 nel film The Main Event, prodotto dalla DeMille Pictures Corporation. Tra il 1930 e il 1940, Armstrong lavorò per diverse case produttrici, comparendo tra gli altri in film quali Pericolosa partita (1932) e l'anno successivo nella sua pellicola più celebre, King Kong (1933). Lavorò intensamente durante tutto il decennio, recitando in La pattuglia dei senza paura (1935), La moglie del nemico pubblico (1936), Una ragazza puro sangue (1937). Nel film Enemy Agent, prodotto dalla Universal Pictures, fu co-protagonista al fianco di Richard Cromwell, con cui lavorò ancora nel 1942 in Baby Face Morgan.

Durante gli anni quaranta Armstrong iniziò a diradare le apparizioni cinematografiche, comparendo comunque ancora in titoli di primo piano come La croce di fuoco (1947) di John Ford e Il mare d'erba (1947) di Elia Kazan. Dal decennio successivo iniziò un'intensa attività televisiva, comparendo in numerose serie di successo come Perry Mason (1958-1964) e Carovane verso il West (1959).

Ultimi anni[modifica | modifica sorgente]

Dopo una carriera durata dal 1927 al 1964, con 127 film all'attivo, Armstrong morì di cancro il 20 aprile 1973 a Santa Monica. Lui e Merian C. Cooper, il co-produttore di King Kong, morirono a distanza di 16 ore uno dall'altro.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

King Kong, di cui Armstrong fu protagonista nel 1933

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 64248363