Riyad al-Sulh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Statua di Riyad al-Sulh nel centro della città di Beirut

Riyad al-Sulh (arabo: رياض الصلح‎; 189417 luglio 1951) è stato un politico libanese, Primo Ministro del Libano dal 1943 al 1945, dopo l'indipendenza del paese.

Il 17 luglio 1951, Riyad al-Sulh è stato assassinato ad Amman, in Giordania, da un membro del Partito Social Nazionalista Siriano (PSNS) in seguito alla condanna a morte e all'esecuzione del fondatore del PSNS Antoun Saadé da parte delle autorità libanesi il 7 luglio 1949.

Riyad al-Sulh è stato il nonno materno dell'Emiro e miliardario saudita al-Walīd b. Ṭalāl b. ʿAbd al-ʿAzīz Al Saʿūd e degli Emiri Moulay Hisham, Moulay Isma'il e Lalla Zineb del Marocco.

Predecessore Primo Ministro del Libano Successore Flag of Lebanon.svg
Petro Trad 1943 - 1945 Abdel Hamid Karamé I
Saadi Mounla 1946 - 1951 Hussein Oueini II

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 77120274 LCCN: n2010030140