Rivelatore termoionico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il rivelatore termoionico, comunemente indicato con le sigle TDI o TSD (dall'inglese thermionic ionization detector o thermionic specific detector) è un rivelatore specifico per composti dell'azoto, del fosforo e pochi altri usato in gascromatografia.

È anche chiamato rivelatore azoto-fosforo, NPD (dall'inglese nitrogen phosphorus detector).

Il rivelatore termoionico sfrutta una parziale pirolisi attuata tramite bruciatore a fiamma idrogeno/aria. Viene misurata la corrente prodotta dai radicali CN e PO, derivanti da composti contenenti azoto e fosforo, che formano ioni CN- e PO- acquisendo elettroni da una sferetta di metallo alcalino (come il rubidio) che costituisce un catodo posto superiormente alla fiamma stessa.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Douglas A. Skoog, James J. Leary, Chimica analitica strumentale, Napoli, EdiSES, 1995.ISBN 88-7959-0669
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia