Ritter (cratere)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cratere Ritter
Tipo Crater
Satellite Luna
Dati topografici
Coordinate

2°00′N 19°12′E / 2°N 19.2°E2; 19.2Coordinate: 2°00′N 19°12′E / 2°N 19.2°E2; 19.2

Estensione 29 km
Profondità 1,3 km
Localizzazione
Cratere Ritter
Mappa topografica della Luna. Proiezione di Mercatore. Area rappresentata: 90°N-90°S; 180°W-180°E.

Ritter è un cratere lunare intitolato al geografo Karl e all'astrofisico Georg Dietrich August Ritter; è situato all'interno del Mare della Tranquillità, sull'emisfero lunare sempre rivolto verso la Terra. Poco meno di due chilometri lo separano dal vicino cratere Sabine, mentre in direzione nordovest si trova il cratere Dioniso, e a nord-nordest si possono individuare i crateri Manners e Arago. A nordovest del cratere si trova inoltre un sistema di fratture note come Rimae Ritter.

Il perimetro del cratere è circolare, ma localmente irregolare; le pareti interne sembrano essere collassate verso il fondo. Il letto è irregolare.

A circa 85 km di distanza in direzione est-sudest si trova la Statio Tranquillitatis, il luogo d'allunaggio della missione Apollo 11, la prima discesa umana sulla Luna.

I crateri Sabine (in primo piano), Ritter (in alto a destra) e Schmidt (il cratere minore più in centro), in un'immagine ripresa durante la missione Apollo 11.

Crateri correlati[modifica | modifica sorgente]

Alcuni crateri minori situati in prossimità di Ritter sono convenzionalmente identificati, sulle mappe lunari, attraverso una lettera associata al nome.

Ritter Latitudine Longitudine Diametro
B 3,3° N 18,9° E 14 km
C 2,8° N 18,9° E 14 km
D 3,7° N 18,8° E 7 km

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Geologia lunare La Luna
Formazioni geologiche: CatenaeCrateriDorsaFossaeLacūsMariaMontesOceaniPaludesPlanitiaePromontoriaRimaeRupēsStationesSinūsValles
Voci correlate: LunaEsogeologia
Stub astronomia.png Questo box:     vedi · disc. · mod.
sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare