Ritratto Droeshout

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto Droeshout
Ritratto Droeshout
Autore Martin Droeshout
Data 1623
Tecnica pittura
Dimensioni 34 cm × 22.5 cm 
Ubicazione National Portrait Gallery, Londra

Il ritratto Droeshout, (Droeshout portrait o Droeshout engraving, "incisione Droeshout", in inglese), è un ritratto di William Shakespeare realizzato da Martin Droeshout mediante la tecnica dell'incisione (to engrave, "incidere" in italiano) e posto come elemento decorativo del frontespizio della collezione del First Folio delle opere complete di William Shakespeare, pubblicato nel 1623. Esso è uno dei soli due artefatti che raffigurano con totale certezza l'immagine del poeta. L'altro è la statua fatta erigere come suo monumento funebre nella sua città natale di Stratford-upon-Avon. Entrambi sono postumi.

Mentre da una parte il ruolo che assume come ritratto decorativo è tipico di quell'epoca, le esatte circostanze che ruotano attorno alla sua produzione sono sconosciute. Non è certo quale dei due "Martin Droeshout" abbia prodotto l'incisione e non è dato sapere con quale estensione le caratteristiche furono copiate da un dipinto o da un'incisione precedenti. I critici generalmente non si sono mostrati impressionati da quest'opera d'arte, nonostante l'incisione abbia avuto qualche difensore, e esponenti della questione dell'autorità delle opere di Shakespeare abbiano ammesso di aver individuato in esso alcuni messaggi in codice.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tarnya Cooper, Searching for Shakespeare, National Portrait Gallery; Yale Center for British Art, p. 48.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]