Risuonatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un risuonatore è un corpo elastico cavo.

Principio di funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Ogni corpo elastico ha la proprietà di entrare in oscillazione quando è sollecitato da una particolare frequenza, se questo corpo poi è cavo, ha la capacità di alterare le ampiezze delle armoniche, lasciandone invariate le frequenze, modificando così il tracciato finale dell'onda complessa, senza modificarne la frequenza complessiva o fondamentale.

Alcune armoniche saranno rinforzate e queste saranno dette risonanze, mentre altre saranno indebolite e prenderanno il nome d'antirisonanze.

Applicazioni motoristiche[modifica | modifica wikitesto]

Motocicletta 4T con tubo di scarico munito di risuonatore e paratia paracalore

Il risuonatore è stato applicato in campo motociclistico, in particolar modo ai motori a due tempi, con la creazione di:

  • Camera d'espansione
  • Valvola risonatrice
  • Polmone di recupero
  • Limitatore di risonanza nelle camere d'espansione
  • Risuonatore nei tubi di scarico non risuonanti (tipici dei motori a 4 tempi), montato o in serie, in parallelo o come appendice, il suo uso è iniziato verso il XXI secolo, il meccanismo è simile alle valvole risuonanti, ma in questo caso sono sempre operative.[1][2]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ferrari 150° Italia - vertical extension to exhaust
  2. ^ F1, Continuiamo la carrellata di curiosità tecniche sugli scarichi Redbull e Ferrari a Silverstone

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

meccanica Portale Meccanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di meccanica