Riso soffiato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Riso soffiato

Per la produzione di riso soffiato si scelgono chicchi di riso alimentare brillato del tipo a grana tonda. Il processo comprende un preriscaldamento del chicco ad una temperatura di 300-400 °C in autoclave seguito da un aumento della pressione, che gradualmente raggiunge e supera i 15 bar. L'introduzione di vapore acqueo surriscaldato (240-250 °C) completa la fase di pretrattamento.

Il processo è completato da una drastica riduzione della pressione[1] che provoca l'espansione dell'acqua presente all'interno del chicco e la sua conseguente trasformazione sia nella forma che nella consistenza, diventando così riso soffiato.

Riso soffiato in vendita all'Ulsoor Market di Bangalore (India).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ fase finale produzione riso soffiato. URL consultato il 1º settembre 2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina