Rise of the Triad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rise of the Triad
Rott Screenshot.png
Immagine del gioco
Sviluppo Developers of Incredible Power
Pubblicazione Apogee Software
Ideazione Tom Hall
Data di pubblicazione 21 dicembre 1994 (versione shareware);

17 febbraio 1995 (versione registrata).

Genere Sparatutto in prima persona
Modalità di gioco giocatore singolo, multiplayer (2-11 giocatori)
Piattaforma MS-DOS, iPhone OS
Motore grafico Wolfenstein 3D engine (versione pesantemente modificata)
Supporto CD-ROM, Floppy Disk
Requisiti di sistema CPU 386 DX 40MHz, 4MB RAM
Periferiche di input Mouse, Tastiera, joystick

Rise of the Triad: Dark War (abbreviato in ROTT) è un videogioco di tipo sparatutto in prima persona, pubblicato il 21 dicembre 1994 da Apogee Software (conosciuta poi come 3D Realms).

La versione shareware, che conteneva livelli diversi rispetto a quelli visti nel gioco finale e un solo personaggio giocabile, è stata chiamata Rise of the Triad: The HUNT Begins.

Storia[modifica | modifica sorgente]

ROTT è stato il primo titolo ad ottenere un punteggio di 4 su 4 dalla RSAC (Recreational Software Advisory Council). Nel 1995 fu pubblicato un add-on ufficiale denominato Extreme Rise of the Triad; oltre che a una serie livelli aggiuntivi creati da Tom Hall e Joe Siegler, includeva anche un generatore di mappe casuali e altro materiale relativo al gioco. Le mappe sono state rilasciate come freeware nel 2000. Nel 1995 uscì una versione chiamata Rise of the Triad: The Hunt Begins (Deluxe Edition), versione shareware alla quale erano stati aggiunti 6 livelli inediti, e distribuita dalla LaserSoft.

Nel 2002 è stato reso disponibile, in maniera gratuita, il codice sorgente del gioco, che è stato convertito per la maggior parte dei sistemi: Windows, Linux, Mac OS, Xbox, PSP, Dreamcast e Nintendo DS. Il 16 febbraio 2010 è stato portato su iPhone.[1]

Un seguito è stato annunciato il 2 agosto 2012 al QuakeCon, ed è previsto per il 31 luglio 2013.[2]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Siete un membro della squadra HUNT (High-risk United Nations Task-force), gruppo di specialisti in missioni segrete. Arrivate sull'isola di San Nicolas, al largo di Los Angeles, dove, in un vecchio monastero, avverrebbero strani culti deviati. Mentre state investigando, degli uomini armati spuntati dal nulla distruggono la vostra imbarcazione; dalla vostra radio arrivano preoccupanti voci su una sistematica distruzione della città degli Angeli. Un prigioniero, riuscito a scappare dal monastero, vi informa che il piano dei monaci, aiutati da un'armata di soldati mercenari, è quello di uccidere milioni di persone in onore del loro padrone El Oscuro. L'unico modo di fermare questa follia è di addentrarsi nel monastero, e sconfiggere tutti gli Oscuridos, fino allo scontro finale con il signore oscuro.

Il gioco prevede due diversi finali. Se nell'ultimo livello non vengono distrutte tutte le larve di El Oscuro, prima dello scontro con quest'ultimo, la Terra viene devastata dai discendenti dell'antagonista. In caso contrario i piani degli Oscuridos vengono sventati e il loro monastero viene dato alle fiamme.

Il gioco[modifica | modifica sorgente]

A differenza del suo maggior rivale dell'epoca, Doom, ROTT ha un gameplay più lineare, specie per la particolare conformazione dei livelli. Per ovviare a questo fu introdotta una buona varietà di armi e nemici, oltre che a elementi innovativi come le trappole o i jump pads. Il gioco ha comunque avuto un certo seguito in particolare per la ricca modalità multiplayer.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Ogni personaggio si differenzia per punti ferita, velocità, altezza e precisione di sparo. La scelta del personaggio influisce sul modo in cui si affrontano le varie situazioni di gioco.

  • Taradino Cassatt (incluso nella versione shareware): Ha caratteristiche medie.
  • Thi Barrett: È più veloce di Taradino, ma più bassa. Il resto delle sue statistiche è piuttosto bilanciato.
  • Doug Wendt: Ha più punti ferita di tutti, ma è molto lento. Ha una precisione intermedia. È il più alto di tutti i personaggi.
  • Lorelei Ni: È la più veloce e ha la miglior precisione di sparo, ma ha meno punti ferita di tutti.
  • Ian Paul Freeley: Ha un maggior quantitativo di punti ferita rispetto a Taradino, ma è più lento.

I nomi di Lorelei Chen, Taradino Cassatt e Thi Barrett erano stati ideati da Tom Hall per la versione preliminare di Doom[3].

Armi[modifica | modifica sorgente]

Esistono tre tipi di armi: a proiettili, a missili e magiche. Le prime hanno le munizioni infinite, mentre le altre sono limitate. Si possono portare solamente quattro tipi di armi contemporaneamente: pistole e mitragliatrice, una a missili e una magica.

Armi a proiettili:

  • Pistola - arma iniziale.
  • Pistola doppia - due pistole, raddoppia il danno.
  • MP40 - mitragliatrice automatica.

Armi a missili:

  • Bazooka - un semplice lanciarazzi; si possono portare 10 munizioni alla volta.
  • Heat-Seeker - lanciarazzi a ricerca di calore; si possono portare 7 munizioni alla volta.
  • Drunk Missile - spara 5 razzi a ricerca di calore; si possono portare 7 munizioni alla volta.
  • Flamewall - lancia un razzo che, esplodendo, crea un devastante muro di fuoco; si possono portare 5 munizioni alla volta.
  • Firebomb - simile alla precedente, esplodendo provoca un incendio a forma di "T", che però può anche danneggiare il giocatore. Si possono portare 5 munizioni alla volta.
  • Split Missile - premendo normalmente il tasto di fuoco, quest'arma spara due razzi a ricerca di calore che viaggiano in direzione opposta; se il tasto viene premuto più a lungo, spara un razzo che si divide in seguito. Si possono portare 7 munizioni alla volta.

Armi magiche

  • The Dark Staff - spara una palla di fuoco che trapassa ogni nemico sulla sua linea di azione; si possono portare 7 munizioni alla volta.
  • The Excalibat - mazza da baseball incantata, ha due modalità di fuoco: premendo rapidamente il tasto di fuoco, l'attacco è "corpo a corpo"; se il tasto viene premuto più a lungo lancia una serie di palle da baseball esplosive. Si possono portare 10 munizioni alla volta.

Oggetti bonus[modifica | modifica sorgente]

Bonus salute[modifica | modifica sorgente]

La salute può essere rigenerata in vari modi:

  • Raccogliendo i pasti dei monaci (Monk meal o Priest porridge). Il porridge, se viene colpito da un missile, diventa caldo e rigenera più salute.
  • Raccogliendo i cristalli magici.
  • Bevendo da una fonte.

Armature[modifica | modifica sorgente]

  • Giubbotto Antiproiettile - rende temporaneamente immuni ai proiettili.
  • Armatura d'amianto - rende temporaneamente immuni ai missili e al fuoco.
  • Maschera anti-gas - si trova nelle aree in cui ci sono trappole di gas cianuro. Va raccolta per proteggersi dal gas, che consumerà gradualmente la salute del personaggio.

Power-up[modifica | modifica sorgente]

  • God Mode - il giocatore diventa temporaneamente una sorta di dio, invulnerabile e capace di sparare sfere energetiche che dissolvono letteralmente i nemici.
  • Dog Mode - trasforma temporaneamente il giocatore in un cane, rendendolo invincibile oltre che più basso. Mentre si è in "dog mode", il giocatore può attaccare i nemici azzannandoli oppure, tenendo premuto il tasto per sparare, può produrre un potentissimo ululato che elimina tutti quelli vicini.
  • Mercury Mode - permette al giocatore di volare.

Questi due power-up sono dannosi:

  • Shrooms Mode - simula l'effetto delle droghe allucinogene: la visuale comincerà a dondolare avanti e indietro e i nemici e i vari oggetti saranno visibili come sagome colorate.
  • Elasto Mode - praticamente, rende il giocatore "di gomma": la frizione sarà eliminata e rimbalzerà in maniera incontrollata sui muri.

Esiste infine il Random Power che elargisce un power-up casuale, sia esso positivo o negativo.

Bonus vita[modifica | modifica sorgente]

  • Oggetti vita - appaiono come delle medaglie con il simbolo egizio dell'ankh. Raccogliendone 100 si verrà ricompensati con una vita extra.
  • Vite extra- sono delle capsule con il simbolo dell'ankh. Danno una o tre vite extra. Se si raccolgono quando si sta per morire rigenerano solo la salute.

Ultimo bonus riguarda il coltello, che si può recuperare presso alcune statue e permette di liberarsi facilmente dalle reti.

Nemici[modifica | modifica sorgente]

I nemici umani sono stati creati digitalizzando fotografie e voci dei dipendenti della Apogee; quelli robotici derivano da modelli creati da Gregor Punchatz, già autore di alcuni mostri di Doom. Erano state pianificate, tra le altre cose, delle versioni femminili delle guardie, poi tagliate per mancanza di spazio. Alcuni elementi si trovano tra il materiale bonus della versione CD-ROM del gioco.[4]

  • Low Guard - il nemico più comune.
  • High Guard - soldato dotato di mitragliatrice.
  • Lightning Guard - ha l'abilità di rubare le vostre armi, oltre che a fingersi morto.
  • Triad Enforcer - lancia bombe a mano.
  • Strike Patrol - evita i vostri attacchi.
  • Overpatrol - lanciano delle reti per immobilizzarvi.
  • Death Monk - rubano la vostra vita.
  • DeathFire Monk - lanciano palle di fuoco.
  • Robot Guard - robot.

Boss[modifica | modifica sorgente]

  • General Darian - primo boss che si incontra, ha un bazooka e attiva delle trappole.
  • Sebastian "Doyle" Krist - secondo boss, è seduto su una poltrona mobile da dove lancia razzi e altri tipi di esplosivi.
  • NME (Nasty Metallic Enforcer Boss) - terzo boss, un robot molto resistente che lancia razzi a ricerca di calore.
  • El Oscuro - boss finale, utilizza gli stessi attacchi con il quale viene attaccato.

El Oscuro[modifica | modifica sorgente]

El Oscuro è il boss finale del gioco. Egli può rivelarsi un nemico molto difficile da abbattere. Nel primo scontro la strategia per vincere consiste nel non attaccarlo ed evitare i suoi attacchi. Finita l'energia, infatti, El oscuro si trasformerà in una specie di serpente dalle fattezze umane. Nel livello successivo bisogna inseguirlo in un canyon, evitando i suoi sgherri. Infine il giocatore raggiungerà l'arena dove avrà luogo l'ultimo scontro con il malvagio monaco. Per avere la meglio su El Oscuro bisogna dapprima trovare le sue larve e distruggerle, e poi riservare la stessa fine al boss (in caso contrario si attiverà la "Bad Ending").

Multiplayer[modifica | modifica sorgente]

Molto curata è la modalità multiplayer, che oltre a supportare fino a 11 persone in contemporanea (contro le 4 di Doom, uscito un anno prima), possiede 9 diversi stili di gioco, tra cui una molto simile all'attuale capture the flag, oltre a una grande numero di opzioni che permettono di modificare le regole degli incontri. Con l'ultima versione del gioco, la 1.3, è stata introdotta la possibilità di utilizzare un microfono per comunicare con gli altri partecipanti al gioco, caratteristica innovativa per l'epoca.

Le modalità implementate sono:

  • Normal - modalità deathmatch classica.
  • Score More - modalità deathmatch, dotata di punteggio variabile a seconda del tipo di uccisione.
  • Collector - modalità priva di armi, vince chi colleziona più simboli detti Triad (dei power-up a forma di simbolo del gioco) sparsi nei livelli.
  • Scavenger - simile alla precedente, ma si utilizzano le armi.
  • Hunter - un giocatore, a turno, impersona la preda, ed è privo di armi; gli altri partecipanti lo devono uccidere per guadgnare punti.
  • Tag - un giocatore, a turno, impersona it. Deve trovare altri giocatori e premere il tasto azione su di essi; questo li fa diventare a loro volta it, oltre che a guadagnare un punto.
  • Eluder - i giocatori devono trovare un Eluder, un power-up che si muove.
  • Deluder - come il precedente, ma l'Eluder deve essere distrutto.
  • Capture the Triad - stesse regole della modalità capture the flag.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Il gioco sfrutta una versione pesantemente modificata del motore di Wolfenstein 3D, di cui inizialmente era concepito come seguito, con il titolo di "Wolfenstein 3D: Part II"[5]. Le limitazioni più evidenti sono soffitti e pavimenti privi di variazioni di altezza e profondità, e muri con angoli esclusivamente orientati di 90 gradi. Per ovviare alla mancanza della variazione di altezza, sono stati creati dei particolari sprite (chiamati "gravitational anomaly disks"), dove il giocatore può salire. Altri effetti includono vetri che possono essere distrutti, la nebbia presente in alcuni livelli, piattaforme che fanno saltare il giocatore e buchi dei proiettili sui muri.

Il team dietro al gioco, Developers of Incredible Power, composto fra gli altri da Tom Hall, è il medesimo che iniziò a lavorare su Prey.

Easter Eggs[modifica | modifica sorgente]

Nel gioco sono presenti diversi easter egg nascosti:

  • Se il gioco viene lanciato con il parametro dopefish (ROTT.EXE DOPEFISH), si entra nella modalità dopefish, personaggio creato dallo stesso Tom Hall.
  • Se la data di sistema coincide con quella di una festività, la foto di gruppo dell'HUNT cambia di conseguenza (ad esempio, il 25 dicembre uno dei personaggi indossa un cappello rosso da Babbo Natale).
  • In un livello è presente uno sprite con le fattezze della testa del presidente Apogee Scott Miller: se raccolta, aggiunge 2.764.331 punti al totale, riferimento al vecchio numero telefonico dell'azienda.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Rise of the Triad: Dark War
  2. ^ QuakeCon: Iconic FPS Rise of the Triad returns to PC
  3. ^ Tom Hall, Doom Bible
  4. ^ Kevin "Fragmaster" Bowen, ROTT in Hell: The Definitive History of the Best Deathmatch Game of All-Time
  5. ^ ROTT Original Design Spec

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi