Rip van Winkle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rip van Winkle
Titolo originale Rip van Winkle
QuidorRipVanWinkle.jpg
Illustrazione di John Quidor (1849)
Autore Washington Irving
1ª ed. originale 1819
Genere racconto
Lingua originale inglese

Rip van Winkle è un racconto scritto da Washington Irving nel 1819 mentre Irving viveva a Birmingham, in Inghilterra. Fa parte della raccolta di racconti intitolata The Sketch Book of Geoffrey Crayon (Il libro degli schizzi di Geoffrey Crayon) dello stesso autore.

Riassunto[modifica | modifica wikitesto]

La storia di Rip van Winkle è ambientata immediatamente prima (intorno al 1770) e dopo la rivoluzione americana (intorno al 1790). Rip van Winkle, un abitante di origine olandese, vive in un bel villaggio ai piedi delle Catskill Mountains di New York. Essendo affabile, è amato da tutti tranne che dalla moglie. Infatti, oltre ad essere affabile, è anche pigro e così trascura la sua casa e la sua fattoria. Un giorno d'autunno, scappa dai continui rimproveri della moglie, fuggendo sulle montagne. Dopo aver incontrato degli uomini vestiti in maniera strana - che si dice siano i fantasmi dell'equipaggio di Henry Hudson, che giocano a nine-pins, e dopo aver bevuto dei loro superalcolici - si siede a terra sotto un albero ombroso, addormentandosi profondamente.

Dopo vent'anni, Rip si sveglia e ritorna nel suo villaggio, inconsapevole di quanto ha dormito. Giunto a casa, scopre che la moglie è morta e che i suoi amici più vicini sono morti in guerra o partiti via dal paese. Subito si mette nei guai dichiarandosi un fedele suddito di Re George III: non sa che, nel frattempo, la Rivoluzione Americana ha reso l'America indipendente dall'Inghilterra. Viene però riconosciuto da un vecchio del posto. La figlia di Rip, ormai adulta, lo ospita a casa sua. Rip riprende le sue abitudini pigre. E, nel villaggio, visto che la sua storia viene ritenuta vera dai vecchi coloni olandesi, alcuni mariti scontenti del trattamento ricevuto dalle proprie mogli iniziano a desiderare di avere la sua stessa sorte.

Al cinema e a teatro[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1866, il commediografo Dion Boucicault scrisse per il teatro Rip van Winkle or The Sleep of Twenty Years, un testo che ebbe diverse versioni cinematografiche.

La storia di Rip van Winkle, sia quella originale di Irving, sia quella di Boucicault, è stata portata numerose volte sullo schermo.

Nel 1903, ci furono tre adattamenti del racconto con lo stesso titolo; nel 1905, Georges Méliès girò La Légende de Rip Van Winkle. Ne esistono anche delle versioni televisive.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura