Rinnovamento nello Spirito Santo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Rinnovamento nello Spirito Santo (RnS) è un movimento ecclesiale cattolico, appartenente alla corrente spirituale del Rinnovamento carismatico, che parte dall'esperienza di una nuova effusione dello Spirito Santo (chiamata comunemente "battesimo nello Spirito Santo").

Comprende laici, membri consacrati, religiosi e sacerdoti. Il RnS è formato da gruppi di persone, coordinati a livello locale, diocesano, regionale e nazionale. Il RnS svolge le sue attività in comunione con l'ICCRS (International Catholic Charismatic Renewal Services), l'organizzazione di diritto pontificio a servizio del Rinnovamento Carismatico Cattolico in tutto il mondo. Il RnS aderisce, inoltre, al Forum delle Associazioni Familiari ed è attivamente impegnato in un cammino di comunione ecclesiale e di formazione permanente per i suoi aderenti. È attivamente impegnato in progetti di evangelizzazione, eventi culturali e sociali volti alla promozione della "cultura di Pentecoste".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Rinnovamento Carismatico nella Chiesa Cattolica nasce a Pittsburgh, (Usa) nel 1967, e da lì si diffonde nel mondo, approdando, dunque, anche in Italia. Dall'esperienza carismatica del Rinnovamento Carismatico Cattolico (RCC) si sviluppa - insieme ad altre esperienze carismatiche - il Rinnovamento nello Spirito propriamente detto. Dal 1980 Giovanni Paolo II riceve in udienza i membri del Rinnovamento nello Spirito e i suoi responsabili nazionali diverse volte ed invia numerosi messaggi in occasione delle sue convocazioni nazionali.

Il primo statuto è stato approvato dalla Conferenza Episcopale Italiana nel 1995. RnS - quale espressione della corrente di grazia del Rinnovamento Carismatico - ebbe tra i suoi sostenitori il cardinale Leo J. Suenens. Il nuovo statuto è stato approvato nel 2007. Attuale presidente nazionale è Salvatore Martinez. Il nome “Rinnovamento nello Spirito” è ripreso da un passo della lettera di San Paolo a Tito.

« [...] egli ci ha salvati non in virtù di opere di giustizia da noi compiute, ma per sua misericordia mediante un lavacro di rigenerazione e di rinnovamento nello Spirito Santo, effuso da lui su di noi abbondantemente per mezzo di Gesù Cristo, salvatore nostro, perché giustificati dalla sua grazia diventassimo eredi, secondo la speranza, della vita eterna. »
(San Paolo, lettera a Tito, 3,5-7)

Spiritualità[modifica | modifica wikitesto]

La spiritualità del movimento attinge i suoi contenuti dalla teologia pneumatica cristiana, che descrive lo Spirito Santo e la sua azione nella storia proponendo un rinnovamento -fare tornare come nuova, originaria- la vita cristiana [1]. Partendo dall'episodio evangelico della Pentecoste secondo il quale lo Spirito Santo discese sui discepoli e sui seguaci di Gesù, conferendo loro particolari carismi che li avrebbero resi capaci di compiere azioni straordinarie, in virtù della loro funzionalità alla evangelizzazione.

I membri del RnS rivivono questo episodio al momento della "effusione" o battesimo nello Spirito, particolare rito in cui attraverso l'imposizione delle mani da parte degli altri membri, si prega per una nuova effusione e maggiore consapevolezza dei doni e dei carismi cristiani. Secondo i membri del movimento, l'"effusione" attualizza e rinnova i sacramenti dell'iniziazione cristiana, battesimo e cresima, il rito ha carattere laico e non è un sacramento. Importanti sono inoltre i riferimenti alla enciclica Divinum illud munus di Papa Leone XIII, dedicata allo Spirito Santo.

Il cardinale Suenens definiva il Rinnovamento Carismatico "un movimento dello Spirito che aiuti la Chiesa a divenire tutta carismatica secondo le attese e le proposizioni del Concilio Vaticano II" [2]. Molto della dimensione ecclesiale e laicale del movimento ha origine, infatti, nel documento conciliare della Lumen Gentium, e dalla sua descrizione dell'azione dello Spirito Santo nella Chiesa e nei fedeli. Il Rinnovamento è fortemente ecumenico, come spiega Padre Raniero Cantalamessa, Predicatore della Casa Pontificia e membro del Rinnovamento:

« Il metro di appartenenza alla Chiesa è dato fondamentalmente dalla carità, cioè dallo Spirito Santo che uno ha, o non ha, e non dai legami puramente giuridici e istituzionali. Tra un'appartenenza puramente visibile alla Chiesa e un'appartenenza spirituale, c'è la stessa differenza che c'è nei sacramenti (per esempio nell'eucaristia) tra chi riceve solo il segno visibile (il pane e il vino consacrati) e chi riceve invece anche la grazia invisibile in esso contenuta (la "res sacramenti"). Qui sta il motivo della nostra comunione ecumenica con tutti i veri credenti in Cristo, anche al di fuori della nostra Chiesa. »
(Raniero Cantalamessa)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Statuto del RnS
  2. ^ Intervento di Salvatore Martinez, al Seminario Internazionale per i Vescovi: "I Movimenti ecclesiali nella sollecitudine pastorale dei Vescovi" Roma, 18 giugno 1999 del Rinnovamento nello Spirito

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo