Rinne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Rinne
manga
Titolo orig. 境界のRINNE
(Kyōkai no RINNE)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Rumiko Takahashi
Editore Shogakukan
1ª edizione 22 aprile 2009
Collanaed. Weekly Shonen Sunday
Tankōbon 21 (in corso)
Editore it. Star Comics
1ª edizione it. 7 aprile 2011 – in corso
Collanaed. it. Express
Periodicità it.
  • trimestrale (1-4)
  • bimestrale (5 e succ.)
Volumi it. 19 / 21 Completa al 90%.
Target shōnen
Generi azione, soprannaturale
Temi Vita scolastica

Rinne (境界のRINNE Kyōkai no RINNE?, lett. "Rinne del confine") è un manga giapponese scritto e disegnato da Rumiko Takahashi (già autrice di successi come Lamù, Maison Ikkoku e Ranma 1/2), concepito alcuni mesi dopo la conclusione della sua opera più lunga, InuYasha.[1] Il primo capitolo ha visto la luce il 22 aprile 2009, pubblicato da Shogakukan sulla rivista Weekly Shōnen Sunday.[2]

Il manga è in corso di pubblicazione in Italia per le edizioni Star Comics da aprile 2011.[3]

Trama[modifica | modifica sorgente]

La serie segue le vicende di Rinne Rokudo, una sorta di shinigami (dio della morte), dai capelli rossi, che aiuta gli spiriti rimasti legati alla terra a potersi finalmente reincarnare. Rinne tiene d'occhio una sua compagna di classe, Sakura Mamiya, una ragazza che ha avuto in dono un potere extrasensoriale, cioè quello di poter vedere i fantasmi in seguito ad una vicenda che l'ha vista scomparire per alcuni giorni quando era solo una bambina, mentre si trovava in montagna con sua nonna.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Rinne.

Manga[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Capitoli di Rinne.

Giappone[modifica | modifica sorgente]

Rinne Rokudo e Sakura Mamiya nel trailer animato.

I primi due tankobon sono stati pubblicati in Giappone il 16 ottobre 2009[4]; per l'occasione Shonen Sunday ha creato un promo animato di Kyokai no Rinne dalla durata di circa 30 secondi. Attualmente la serie conta 230 capitoli i cui primi 198 sono stati raccolti in 20 volumi.

Europa[modifica | modifica sorgente]

In Europa la prima edizione pubblicata è stata quella tedesca, iniziata nel maggio 2010 per l'editore Egmont, seguita da quella francese del 24 giugno dello stesso anno per l'editore Kazé.

La pubblicazione di Rinne in Italia ha avuto inizio il 7 aprile 2011 in uscita trimestrale sulla collana Express, sia in edicola che in fumetteria. Dal 5° volume l'uscita è divenuta bimestrale. Star Comics ha messo online sul proprio sito il primo capitolo tradotto in italiano come anteprima.[5][6]

Stati Uniti[modifica | modifica sorgente]

In America il fumetto è edito da parte di Viz Media sull'edizione americana di Shonen Sunday con il titolo RIN-NE[7], che ha serializzato i capitoli del manga online in inglese simultaneamente all'uscita in Giappone.[8] Mentre l'uscita dei volumi è iniziata il 20 ottobre 2009 a soli quattro giorni di distanza da quella nipponica invece la distribuzione dei successivi è dilatata di circa un mese. L'uscita simultanea dei capitoli è attualmente sospesa al capitolo 89, dal 17 marzo, dopo il terremoto e maremoto del Tōhoku del 2011.[9]

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Nella settimana di ottobre 2009 dal 12 al 18, i primi due volumi di Kyokai no Rinne si sono piazzati rispettivamente al 15º e 16º posto nella classifica dei i manga più venduti in Giappone.

Le vendite dei due volumi hanno raggiunto le 100.000 copie durante la settimana.[10]

La settimana seguente nei giorni 19–25, il primo volume si è posizionato al 18º posto con più di 44.000 copie vendute, mentre il secondo volume al 20° con oltre 41.000 copie.[11]

Il terzo volume si è classificato all'11º posto nel mese di marzo 2010 con più di 57.500 copie vendute.[12]

Il quarto volume del manga si è posizionato per due volte al numero 19 e 20 nel giugno 2010 con oltre 76.000 copie vendute in Giappone.[13]

Anche il quinto volume del manga si è piazzato due volte al numero 21 e al numero 23 nel settembre 2010, con oltre 71.000 copie vendute in Giappone.[14]

Il sesto volume del manga si è posizionato al numero 29 nella classifica dei manga più venduti in Giappone nella settimana di dicembre 2010 dal 17 al 19 con più di 35.500 copie vendute.[15]

Il settimo numero, dal 14 al 27 marzo 2011, ha venduto oltre 56.600 copie, posizionandosi al 38º e al 30º posto.[16]

L'ottavo volume ha venduto oltre 59.500 copie dal 15 al 24 luglio 2011 posizionandosi al 24º e al 23º posto.[17]

Riferimenti ad altre opere[modifica | modifica sorgente]

Già da i primi volumi si possono trovare diversi omaggi ad altre opere dell'autrice, tipo Ranma ½ e Inuyasha, e ad altri manga.[18]

Note[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga