Rinko Kikuchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Rinko Kikuchi (菊地 凛子 Kikuchi Rinko), nata Yuriko Kikuchi (菊地 百合子 Kikuchi Yuriko) (Kanagawa, 6 gennaio 1981) è un'attrice giapponese, nota per il suo ruolo nel film Babel, per il quale ha ottenuto una candidatura per il premio Oscar come migliore attrice non protagonista nel 2006.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Rinko Kikuchi debutta nel 1999 con il suo nome di battesimo, con il film Ikitai diretto dal regista Kaneto Shindo.

Poco dopo, nel 2001, recita nell'acclamato film Sora no Ana (Hole in the Sky) diretto da Kazuyoshi Kumakiri, film presentato in diversi festival internazionali, tra cui il Rotterdam Film Festival. Nel 2004 ha un piccolo ruolo in Cha no aji (The Taste of Tea) di Katsuhito Ishii, film che viene selezionato per il Festival di Cannes riscuotendo un grosso successo da parte della critica e vincitore di diversi premi in numerosi festival.

Nel 2006 viene scelta dal regista Alejandro González Iñárritu per il film Babel dove interpreta Chieko Wataya, una ragazza adolescente sordomuta. L'interpretazione la porta alla ribalta internazionale e alla nominational all'Oscar come migliore attrice non protagonista.

Molte nomination si trasformeranno in vittorie, come il National Board of Review Award 2006 per la Miglior Performance Rivelazione Femminile (insieme a Jennifer Hudson), il Gotham Award sempre nel 2006 come Miglior Attore o Attrice Emergente e il Chicago Film Critics Association Awards come Migliore Attrice non Protagonista

La sua interpretazione ipnotica e così emotivamente intensa in Babel l'ha portata ad essere notata anche da molti registi internazionali, come ad esempio Rian Johnson. Rinko Kikuchi sarà infatti protagonista nel suo film The Brothers Bloom insieme ad attori del calibro di Adrien Brody, Rachel Weisz e Mark Ruffalo in un ruolo dove per la prima volta reciterà completamente in lingua inglese. Ha inoltre preso parte al film Map of the Sounds of Tokyo di Isabel Coixet, presentato al Festival di Cannes 2009.

Oltre ad essere la più giovane attrice giapponese ad aver ricevuto una nomination agli Oscar, a 26 anni incassa un altro record: quello della prima ragazza asiatica ad aver ottenuto il ruolo di testimonial per Chanel, fortemente voluta dallo stilista Karl Lagerfeld per per il suo volto semplice, fresco e naturale.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 163179065 LCCN: no2007022558