Rinaldo III di Borgogna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rinaldo III di Borgogna

Rinaldo III di Borgogna, in francese Renaud III de Bourgogne (10931148), fu conte di Borgogna, conte di Mâcon e conte di Vienne.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Rinaldo nacque nel 1093 dal conte di Borgogna Stefano I di Mâcon, detto l'Ardito, e da Beatrice di Lorena, figlia del duca di Lorena, Gerardo IV d'Alsazia, detto il Grande. Era il pronipote di Guido di Borgogna (1050-1124), futuro papa, col nome di Callisto II e di Raimondo di Borgogna (ca. 10621107), conte di Galizia e di Coimbra e padre del re Alfonso VII di Castiglia che sarà detto l'imperatore di Spagna.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1102, alla morte del padre, in Terra Santa, durante la seconda Battaglia di Ramla, gli subentrò nei titoli di conte di Vienne e, unitamente al fratello Guglielmo, di conte di Mâcon.

Nel 1119 lo zio Guido di Borgogna salì al soglio pontificio con il nome di Callisto II.

Nel 1127, alla morte senza eredi del cugino Guglielmo III di Borgogna (detto il Bambino), gli succedette nel titolo di conte di Borgogna.

Intorno al 1130 sposò Agatha di Lorena († aprile 1147), figlia di Simone I, Duca di Lorena e di Adelaide di Lovanio.

Approfittando della lotta tra Lotario III di Supplimburgo (che sarà incoronato Imperatore nel 1133) e Corrado III di Hohenstaufen, ambedue eletti re dei Romani, cioè re di Germania tra il 1125 ed il 1127, Rinaldo III proclamò l'indipendenza della contea dall'impero, ovviamente senza chiederne il permesso ad uno dei due re. Allora Lotario gli tolse la contea e la diede al Rector Burgundiae, Corrado I di Zähringen, ma Rinaldo si oppose fieramente e riuscì a mantenere il controllo di quasi tutta la contea, cedendo a Corrado l'autorirà solamente le terre ad est del massiccio montagnoso del Giura.[1]

Alla sua morte, avvenuta un anno dopo quella della moglie, la sua salma fu inumata nella Cattedrale di Besançon. Gli succedette nel titolo di contessa di Borgogna la sua unica figlia Beatrice, dell'età di tre anni, che fu posta sotto la tutela dello zio Guglielmo IV (al quale andarono le contee di Mâcon e di Vienne).

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Rinaldo III e Agata di Lorena ebbero una sola figlia:

Predecessore Conte di Borgogna Successore
Guglielmo III 1127–1148 Beatrice I
Predecessore Conte di Mâcon Successore
Stefano I 1102–1148 Guglielmo IV
Predecessore Conte di Vienne Successore
Stefano I 1102–1148 Guglielmo IV

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In quegli anni cominciò a diffondersi il titolo franc-compte, che significa "conte libero", da cui derivò il nome della regione Franche-Comté.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Austin Lane Poole, "Federico Barbarossa e la Germania", cap. XXIII, vol. IV (La riforma della chiesa e la lotta fra papi e imperatori) della Storia del Mondo Medievale, 1999, pp. 823–858.
  • Paul Fournier, "Il regno di Borgogna o d'Arles dal XI al XV secolo", cap. XI, vol. VII (L'autunno del medioevo e la nascita del mondo moderno) della Storia del Mondo Medievale, 1999, pp. 383–410.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 160188333