Riflesso spinale di Galant

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il riflesso spinale di Galant è uno dei riflessi neonatali, viene definito anche semplicemente riflesso della colonna vertebrale.

Presentazione[modifica | modifica wikitesto]

Il nascituro presenta automaticamente un riflesso, che si manifesta attraverso l'incurvamento omolaterale del tronco, quando avviene la stimolazione paravertebrale nella regione dorso-lombare.

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

Utili sono tali riflessi per comprendere immediatamente se vi siano paralisi dei nervi anche a livello cerebrale,(Paralisi cerebrale infantile)[1] più in generale si utilizzano per comprendere la situazione del sistema nervoso del neonato.

Eponimo[modifica | modifica wikitesto]

La denominazione deriva dal neurologo russo Johann Susmann Galant che per primo lo descrisse, insieme ad altri riflessi del corpo.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Zafeiriou DI., Primitive reflexes and postural reactions in the neurodevelopmental examination. in Pediatr Neurol., vol. 31, luglio 2004, pp. 1-8.
  2. ^ Der Rückgratreflex: ein neuer Reflex im Säuglingsalter mit besonderer Berücksichtigung der anderen Reflexvorgänge bei den Säuglingen. Doctoral dissertation, Basel: Basler, 1917

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Livio Zanoio, Barcellona Eliana, Zacchè Gabrio, Ginecologia e ostetricia con tavole di F.H. Netter, Milano, Elsevier Masson srl, 2007, ISBN 978-88-214-2730-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]