Rifiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rifiano
comune
Rifiano/Riffian
Rifiano – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
Provincia Stemma Südtirol.svg Bolzano
Amministrazione
Sindaco Karl Werner (SVP) dal 16/05/2010
Territorio
Coordinate 46°42′00″N 11°11′00″E / 46.7°N 11.183333°E46.7; 11.183333 (Rifiano)Coordinate: 46°42′00″N 11°11′00″E / 46.7°N 11.183333°E46.7; 11.183333 (Rifiano)
Altitudine 504 m s.l.m.
Superficie 35,94 km²
Abitanti 1 317[3] (31-12-2010)
Densità 36,64 ab./km²
Frazioni Gaveis/Gfeis, Magdfeld/Magdfeld, Vernurio/Vernuer[1]
Comuni confinanti Caines, Moso in Passiria, San Leonardo in Passiria, San Martino in Passiria, Scena, Tirolo
Altre informazioni
Cod. postale 39010
Prefisso 0473
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 021073
Cod. catastale H284
Targa BZ
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona F, 3 160 GG[4]
Nome abitanti di Riffiano/Riffianer[2]
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Rifiano
Il territorio comunale
Il territorio comunale
Sito istituzionale

Rifiano (Riffian in tedesco) è un comune italiano della provincia autonoma di Bolzano.

Conta poco meno di 1.306 abitanti e si trova nel comprensorio del Burgraviato, a nord di Merano. È situato in Val Passiria.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi insediamenti umani risalgono con tutta probabilità all’età antica, ma la storia documentata inizia nel medioevo.

Durante questo periodo segue le vicende della contigua Merano e della val Passiria, e Rifiano apparteneva infatti anch’essa al Burgraviato, come del resto molti dei comuni vicini, per cui le vicende politiche, religiose e giuridiche hanno seguito molto spesso gli stessi percorsi.

Rifiano nel Medioevo ha guadagnato importanza come santuario mariano, e oggi vive di turismo, soprattutto a causa del suo clima mite e la sua vicinanza alla città termale di Merano.

Il borgo apparteneva alla fine della prima guerra mondiale al tribunale circondariale di Merano e faceva parte del distretto della città meranese.

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo è attestato come Rufian nel 1116-1125, che probabilmente deriva dal nome latino di persona Rufo o Rufio e come Ruffianis nel 1158[5] e come Rüffian nel 1357 e deriva dal nome di persona latino Rufus o Rufius, col significato quindi di "terreno di Rufo".[6][7]

Il toponimo è una chiara derivazione dal gentilizio latino rufious o rufus, molto diffuso nell’Italia del nord, e le attestazioni storiche della località, dal 1116 in avanti, sono “Rufian”, successivamente “Ruffian”, “Ruphiano”, “Rufiano”, “Rueffiani” e “Riffian”[8].

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma raffigura un campanile, con la finestra campanaria e la cupola a bulbo, su sfondo azzurro; è quello della chiesa locale simbolo del villaggio. Lo stemma è stato adottato nel 1968.[9]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Ripartizione linguistica[modifica | modifica wikitesto]

La sua popolazione è nella quasi sua totalità di madrelingua tedesca:

 % Ripartizione linguistica (gruppi principali)
Fonte: Astat Censimento della popolazione 2011 - Determinazione della consistenza dei tre gruppi linguistici della Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige - giugno 2012
97,76% madrelingua tedesca
1,85% madrelingua italiana
0,39% madrelingua ladina

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[10]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2005 2010 Karl Werner SVP Sindaco
2010 in carica Karl Werner SVP Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Rifiano - Numeri e fatti.
  2. ^ AA. VV., Nomi d'Italia. Origine e significato dei nomi geografici e di tutti i comuni, Novara, Istituto geografico De Agostini, 2006, p. 528.
  3. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  5. ^ Franz Huter (a cura di), Tiroler Urkundenbuch, vol. I,1, Innsbruck, Ferdinandeum, 1937, n. 264.
  6. ^ Egon Kühebacher, Die Ortsnamen Südtirols und ihre Geschichte, vol. 1, Bolzano, Athesia, 1995, p. 360. ISBN 88-7014-634-0
  7. ^ AA.VV., Nomi d'Italia. Novara, Istituto Geografico De Agostini, 2004
  8. ^ www.gemeinde.riffian.bz.it/system/web/default.aspx?sprache=3
  9. ^ (EN) Heraldry of the World: Riffian-Rifiano
  10. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Mathilde Weger, Riffian - Geschichte des Dorfes und seiner Wallfahrt, Bozen, Tirolia, 1983.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Alto Adige Portale Alto Adige: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alto Adige