Riconoscimento dei gesti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Riconoscimento dei gesti è un argomento dell'informatica e delle tecnologie del linguaggio che ha l'obiettivo di interpretare i gesti umani attraverso algoritmi matematici.

I gesti si creano con qualsiasi movimento del corpo ma per lo più sono movimento adempiuti con viso o mani. Oggi, si è focalizzati nel riconoscimento delle emozioni attraverso il riconoscimento dei gesti di mani e faccia. Molti approcci sono stati adottati usando algoritmi di macchine fotografiche e computer vision per interpretare il linguaggio dei segni.

Tuttavia, l'identificazione e il riconoscimento della postura, dell'andatura, della prossemica, e i comportamenti umani sono anche l'oggetto delle tecniche di riconoscimento gestuale.

Il riconoscimento dei gesti può essere visto come una maniera per i calcolatori di iniziare a comprendere il linguaggio del corpo umano, iniziano a costruire così una più ricca interazione tra uomo e macchina che piuttosto che usare interfacce testuali o grafiche limitate per lo più da una tastiera e un mouse come dispositivi d'ingresso dati, permettendo così all'uomo anche una interazione più naturale.

Sarebbe possibile puntare un dito verso lo schermo del computer in modo che il cursore si sposterà di conseguenza. Il riconoscimento dei gesti può essere condotto con tecniche di computer vision e di elaborazione digitale delle immagini.

Usi[modifica | modifica sorgente]

Il riconoscimento dei gesti è utile per l'elaborazione di informazione che gli esseri umani non possono comunicare attraverso il discorso o la scrittura.

  • Riconoscimento del linguaggio dei segni[1]
  • Robotica assistita per il sociale. Usando sensori appropriati (accelerometri e giroscopi) indossati dal paziente e lettura dei valori prodotti da questi, un robot può assistere il paziente alla riabilitazione.
  • Indicazioni direzionali attraverso il puntamento[2]
  • Controllo attraverso la mimica facciale. Controllare un dispositivo elettronico attraverso la mimica facile è utile per quegli utenti che non possono fisicamente adoperare un tastiera o un mouse. l' Eye tracking (Tracciatura dell'occhio) può essere utile per il controllo di un cursore.
  • interfacce per computer alternative.[3][4][5][6][7]
  • Tecnologia immersiva per i videogiochi.
  • Controller virtuale. Per quei sistemi dove l'atto di trovare o acquisire un controller fisico possa richiedere troppo tempo, i gesti possono essere usati come un meccanismo di controllo alternativo. Per controllare dispositivi secondari in un'auto, o per controllare le impostazioni della televisione sono un esempio del loro uso[8]
  • Calcolo affettivo. Nel calcolo affettivo, il riconoscimento dei gesti è usato nel processo di identificazione dell'espressione emozionale attraverso il computer.
  • Controllo remoto[9][10][11]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Thad Starner, Alex Pentland, Visual Recognition of American Sign Language Using Hidden Markov Models, Massachusetts Institute of Technology
  2. ^ Kai Nickel, Rainer Stiefelhagen, Visual recognition of pointing gestures for human-robot interaction, Image and Vision Computing, vol 25, Issue 12, December 2007, pp 1875-1884
  3. ^ Lars Bretzner and Tony Lindeberg "Use Your Hand as a 3-D Mouse ...", Proc. 5th European Conference on Computer Vision (H. Burkhardt and B. Neumann, eds.), vol. 1406 of Lecture Notes in Computer Science, (Freiburg, Germany), pp. 141--157, Springer Verlag, Berlin, June 1998.
  4. ^ Matthew Turk and Mathias Kölsch, "Perceptual Interfaces", University of California, Santa Barbara UCSB Technical Report 2003-33
  5. ^ M Porta "Vision-based user interfaces: methods and applications", International Journal of Human-Computer Studies, 57:11, 27-73, 2002.
  6. ^ Afshin Sepehri, Yaser Yacoob, Larry S. Davis "Employing the Hand as an Interface Device", Journal of Multimedia, vol 1, number 2, pages 18-29
  7. ^ Henriksen, K. Sporring, J. Hornbaek, K. " Virtual trackballs revisited", IEEE Transactions on Visualization and Computer Graphics, Volume 10, Issue 2, paged 206-216, 2004
  8. ^ William Freeman, Craig Weissman, Television control by hand gestures, Mitsubishi Electric Research Laboratories, 1995
  9. ^ Do Jun-Hyeong, Jung Jin-Woo, Sung hoon Jung, Jang Hyoyoung, Bien Zeungnam, Advanced soft remote control system using hand gesture, Mexican International Conference on Artificial Intelligence, 2006
  10. ^ K. Ouchi, N. Esaka, Y. Tamura, M. Hirahara, M. Doi, Magic Wand: an intuitive gesture remote control for home appliances, International Conference on Active Media Technology, 2005 (AMT 2005), 2005
  11. ^ Lars Bretzner, Ivan Laptev, Tony Lindeberg, Sören Lenman, Yngve Sundblad "A Prototype System for Computer Vision Based Human Computer Interaction", Technical report CVAP251, ISRN KTH NA/P--01/09--SE. Department of Numerical Analysis and Computer Science, KTH (Royal Institute of Technology), SE-100 44 Stockholm, Sweden, April 23–25, 2001.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]