Richard Schuil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Richard Schuil
Dati biografici
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 202 cm
Peso 95 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Opposto
Ritirato 2006
Carriera
Squadre di club
1996-1997 Noliko Maaseik Noliko Maaseik
1997-1998 4Torri Ferrara 4Torri Ferrara
1998-2000 Lube Macerata Lube Macerata
2000-2001 Noliko Maaseik Noliko Maaseik
2001-2002 M. Grecia Taranto M. Grecia Taranto
2002-2003 Sempre Padova Sempre Padova
2003-2004 AS Capurso Gioia AS Capurso Gioia
Nazionale
1996-2004 Paesi Bassi Paesi Bassi
Palmarès
Transparent.png Giochi olimpici
Oro Atlanta 1996
Transparent.png Campionato europeo
Oro Paesi Bassi 1997
Transparent.png World League
Oro Rotterdam 1996
Beach volley Volleyball (beach) pictogram.svg
Carriera
Tornei internazionali FIVB
Anni Partner Tornei
2006-2013 Reinder Nummerdor 72 - 9
2010 Emiel Boersma 1 - 0
Palmarès
Europei 3 1 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate all'8 luglio 2013

Richard Schuil (Leeuwarden, 2 maggio 1973) è un ex pallavolista e giocatore di beach volley olandese, campione olimpico con la nazionale oranje di pallavolo ad Atlanta 1996.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Iniziò la sua carriera come pallavolista e dal 1997 al 2006, tranne una breve parentesi di una stagione, giocò nella Serie A1 italiana, con sei differenti club.

Con la nazionale dei Paesi Bassi ha giocato per diversi anni, conquistando l'oro olimpico ad Atlanta 1996, oltre alla World league di Rotterdam dello stesso anno ed il titolo europeo nell'edizione di casa del 1997.

Ha inoltre partecipato ad altre due edizioni dei Giochi olimpici: a Sydney 2000 e ad Atene 2004 in cui si è piazzato rispettivamente al 5º e 9º posto.

Nel 2006 decise di dedicarsi al beach volley concludendo quindi la sua carriera di pallavolista.

Ha debuttato nel circuito professionistico internazionale il 7 giugno 2006 a Roseto degli Abruzzi, in Italia, in coppia con Reinder Nummerdor piazzandosi in 33ª posizione. Il 12 maggio 2007 ha ottenuto la sua prima vittoria nel World tour a Manama, in Bahrain, sempre insieme a Reinder Nummerdor. Nel massimo circuito FIVB ha trionfato per nove volte e sempre con Nummerdor.

Ha preso parte a due edizioni dei Giochi olimpici: a Pechino 2008, dove si è classificato al quinto posto, ed a Londra 2012, in cui ha raggiunto la quarta posizione, entrambe le volte in coppia con Reinder Nummerdor.

Ha preso parte altresì a quattro edizioni dei campionati mondiali ed in tutte le occasioni si è piazzato al diciassettesimo posto: sia a Gstaad 2007, sia a Stavanger 2009, sia a Roma 2011 e sia a Stare Jabłonki 2013, sempre in coppia con Reinder Nummerdor.

Ha vinto tre medaglie d'oro ai campionati europei, arrivando primo a Sochi 2008, a Sochi 2009 ed a Berlino 2010; ha inoltre conquistato l'argento a Valencia 2007 ed il bronzo a Kristiansand 2011, in tutte le occasioni sempre insieme a Reinder Nummerdor.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Pallavolo[modifica | modifica sorgente]

Giochi olimpici[modifica | modifica sorgente]

Campionati europei[modifica | modifica sorgente]

World League[modifica | modifica sorgente]

Beach volley[modifica | modifica sorgente]

Campionati europei[modifica | modifica sorgente]

World tour[modifica | modifica sorgente]

  • 16 podi: 9 primi posti, 5 secondi posti e 2 terzi posti
World tour - vittorie[modifica | modifica sorgente]
Data Località Nazione in coppia con
12 maggio 2007 Manama Bahrein Bahrein Reinder Nummerdor
25 maggio 2008 Zagabria Croazia Croazia Reinder Nummerdor
11 ottobre 2008 Dubai Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Reinder Nummerdor
23 agosto 2009 Åland Finlandia Finlandia Reinder Nummerdor
30 agosto 2009 L'Aia Paesi Bassi Paesi Bassi Reinder Nummerdor
31 ottobre 2009 Sanya Cina Cina Reinder Nummerdor
9 ottobre 2011 Agadir Marocco Marocco Reinder Nummerdor
13 maggio 2012 Pechino Cina Cina Reinder Nummerdor
22 luglio 2012 Klagenfurt Austria Austria Reinder Nummerdor
World tour - trofei individuali[modifica | modifica sorgente]
  • 1 volta miglior giocatore dell'anno (MOP): nel 2009

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]