Richard Russo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Richard Russo

Richard Russo (Johnstown, 15 agosto 1949) è uno scrittore statunitense, vincitore del Premio Pulitzer per la narrativa nel 2002 per il romanzo Il declino dell'impero Whiting.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Richard Russo trascorre la sua infanzia in una piccola cittadina nota come Gloversville (New York). Si laurea in letteratura all’università dell’Arizona, e, parallelamente alla sua carriera di romanziere lavora come docente di scrittura creativa per il Colby College di Waterville, nel Maine.

Alla pubblicazione del suo primo romanzo, Mohawk, Richard Russo è un docente universitario a tempo pieno e il suo impegno nello scrivere è ridotto ai ritagli di tempo. Solo alla pubblicazione del suo successivo romanzo, La vita, secondo me (da cui verrà anche tratto un film con Paul Newman di sua sceneggiatura La vita a modo mio), Russo deciderà di rinunciare alla sua carriera universitaria per dedicarsi completamente allo scrivere.

Russo è ben conosciuto per la sua realistica e ironica trasposizione delle piccole realtà cittadine americane, veri e propri microcosmi che si raccontano dalle azioni più che dalle parole dei suoi colorati e impareggiabili protagonisti. La sua indiscutibile abilità narrativa gli vale nel 2002 il Premio Pulitzer per un altro suo romanzo, Il declino dell'impero Whiting.

Produzione letteraria[modifica | modifica sorgente]

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

Racconti[modifica | modifica sorgente]

  • The Whore's Child and Other Stories (Knopf, 2002)

Produzione Cinematografica[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiature[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 49329265 LCCN: n86089055