Richard Powers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Richard Powers (18 giugno 1957) è un romanziere statunitense.

Le sue opere esplorano gli effetti della scienza moderna e della tecnologia sulle vite umane, mantenendosi lontano dai toni estremi sia dell'esaltazione acritica che del Luddismo intellettuale.

Nato a Evanston in Illinois, e interessato alle scienze durante l'adolescenza, Powers si è iscritto a un corso di laurea in fisica alla University of Illinois. Presto però è stato sedotto dalla letteratura, riuscendo a ottenere una laurea in questa materia nel 1979. Dopo la laurea, ha lavorato a Boston come programmatore finché un incontro con un fotografo al Museum of Fine Arts lo ha affascinato talmente da spingerlo a lasciare il suo lavoro e trascorrere i due anni successivi a scrivere il suo primo romanzo, Tre contadini che vanno a ballare, pubblicato nel 1985.

in seguito Powers si spostò in Olanda, dove scrisse Il dilemma del prigioniero, un lavoro che giustappone Disney e l'armamento nucleare, e poi il suo lavoro più conosciuto, The Gold Bug Variations una storia che unisce genetica, musica, e informatica.

Ha ricevuto una MacArthur Fellowship nel 1989 e un Lannan Literary Award nel 1999. Ma il riconoscimento più prestigioso che ha conseguito è il National Book Award, vinto nel 2006 per Il fabbricante di eco. Insegna scrittura creativa alla University of Illinois at Urbana-Champaign.

Altre opere[modifica | modifica wikitesto]

Operation Wandering Soul, narra di un giovane dottore che ha a che fare con le brutte realtà di un reparto di chirurgia pediatrica, fu scritto perlopiù durante un anno di permanenza alla Cambridge University, e fu completato quando Powers ritornò in Illinois nel 1992.

Galatea 2.2 (1995) è una bella ma tragica storia di Pigmalione, su un esperimento di intelligenza artificiale andato male.

Sporco denaro (1998) è uno sguardo devastante alla storia di una multinazionale nel settore dei prodotti per l'igiene (dietro la quale alcuni commentatori hanno visto la Procter & Gamble), intrecciata con la storia di una donna che vive vicino a una fabbrica di questa società e che muore di cancro alle ovaie.

Plowing the Dark (2000) è un'altra storia parallela, questa volta di un gruppo di ricerca di Seattle che costruisce una realtà virtuale innovativa, mentre allo stesso tempo un insegnante Americano viene tenuto ostaggio in Beirut, con un finale mozzafiato.

Segue Il tempo di una canzone, pubblicato nel gennaio 2003 e uscito in Italia per Mondadori nel 2007; il romanzo tratta dei problemi razziali negli Stati Uniti tra la fine degli anni '30 e oggi, e s'incentra sulla vicenda dei tre fratelli Storm, figli di padre bianco e madre nera. la loro storia si intreccia con l'evoluzione della musica americana, e in generale con la storia della musica nel suo complesso.

Ultima opera di Powers è Il fabbricante di eco, pubblicato in Italia nel 2008 da Mondadori.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 113865419 LCCN: n85007982