Richard Henn Collins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il giudice Collins

Richard Henn Collins (Dublino, 1º gennaio 1842Hove, 3 gennaio 1911) è stato un avvocato e giudice anglo-irlandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Collins studiò al Trinity College di Dublino e poi al Downing College di Cambridge. Divenne Consigliere della Regina nel 1883 e giudice nel 1891.

Nel 1897 divenne Lord Justice of Appeal ed entrò nel Consiglio privato di sua maestà. Nell'ottobre 1901, a seguito della morte di Archibald Smith, divenne Master of the Rolls.[1] Il 6 marzo 1907 divenne Lord of Appeal in Ordinary, e fu proclamato Pari conil titolo di Barone Collins. Si dimise da Lord of Appeal il 9 gennaio 1910.

Lord Collins fu giudice del primo processo contro Oscar Wilde, il 3 aprile 1895.[2] Rappresentò la Gran Bretagna nella commisione creata per stabilire il confine tra la Guiana Britannica e il Venezuela nel 1899. Nel 1904 fu presidente della commissione che indagò il caso di Adolf Beck.

Monumento funerario nel Brompton Cemetery, a Londra.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ London Gazette: no. 27367. p. 6847. 22 ottobre 1901.
  2. ^ Hyde H. Montgomery, Oscar Wilde, The Trials of Oscar Wilde Pag 67 e 252, Courier Dover Publications, 1973, ISBN 978-0-486-20216-7.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie