Ricerca del lavoro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Job Fair per neolaureati in Giappone. Questo è un metodo di ricerca del lavoro.

La ricerca del lavoro consiste nel tentativo di trovare un'occupazione, che permetta di uscire dallo stato di disoccupazione, ovvero di cambiare la propria precedente occupazione con una diversa o migliore.

L'obiettivo immediato di chi svolge una ricerca di lavoro consiste, naturalmente, nell'ottenere un colloquio col potenziale datore di lavoro, o nell'ammissione a un concorso laddove se ne abbiano i titoli richiesti.[1]

Le modifiche legislative introdotte a partire dal 1997 in poi, anno in cui è iniziato la riforma del collocamento pubblico, hanno avuto come obiettivo primario quello di favorire l'incrocio domanda/offerta affinché chi necessitasse di specifiche figure professionali potesse reperirle in maniera specifica e mirata, e viceversa chi volesse offrirsi sul mercato del lavoro potesse presentarsi della maniera migliore alle aziende.

Nel 2011 si stima che il 50% dei lavoratori hanno trovato lavoro grazie al web.[2]

Modalità[modifica | modifica wikitesto]

Esistono due tipi di ricerca del lavoro, la prima è la ricerca attiva con la quale si ricerca il lavoro tramite auto candidatura[3] e in cui c'è una ricerca più attenta e accurata del lavoro[4]. La seconda è quella passiva con la quale si ricerca il lavoro tramite annunci o inserzioni e di solito da meno risultati rispetto a quella attiva. Questo tipo viene scelto anche dalle imprese in quanto rappresenta una provvista ciclica.[5]

Tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Alcune tecniche più diffuse per la ricerca del lavoro sono il curriculum, il mailing, l'autocandidatura, gli annunci di lavoro, le banche dati, il pubblico impiego e la creazione d'impresa.[6] Altri metodi sono il Centro per l'impiego, la Borsa continua nazionale del lavoro, grazie ad alcune agenzie oppure tramite amici, conoscenti o parenti.[7] Negli ultimi anni si è sviluppata anche una ricerca via internet, grazie ai social network, blog, fiere virtuali ed altri metodi.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ricerca del lavoro, colombiaes.org. URL consultato il 3 febbraio 2013.
  2. ^ (EN) Dennis Vilorio, Focused jobseeking: A measured approach to looking for work, bls.gov, primavera 2011. URL consultato il 22 ottobre 2012.
  3. ^ a b Guida alla ricerca attiva del Lavoro, unisi.it. URL consultato il 3 febbraio 2013.
  4. ^ Tecniche di ricerca attiva del lavoro, perorientarsi.it. URL consultato il 3 gennaio 2013.
  5. ^ C. Donolo, Il futuro delle politiche pubbliche, Mondadori, 2006. URL consultato il 3 gennaio 2013.
  6. ^ Ricerca del lavoro, trovareillavorochepiace.it. URL consultato il 3 febbraio 2013.
  7. ^ Ricerca del lavoro, gov.it. URL consultato il 3 febbraio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]