Ricardo Lagos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ricardo Lagos
Ricardo Lagos despedida (cropped).jpg

33º Presidente del Cile
Durata mandato 11 marzo 2000 –
11 marzo 2006
Predecessore Eduardo Frei Ruiz-Tagle
Successore Michelle Bachelet

Ministro delle Opere Pubbliche
Durata mandato 11 marzo 1994 –
1º agosto 1998
Presidente Eduardo Frei Ruiz-Tagle
Predecessore Carlos Hurtado Ruiz-Tagle
Successore Jaime Tohá

Ministro dell'Istruzione
Durata mandato 11 marzo 1990 –
28 settembre 1992
Presidente Patricio Aylwin
Predecessore René Salamé
Successore Jorge Arrate

Dati generali
Partito politico Socialista/Partito per la Democrazia

Ricardo Froilán Lagos Escobar (Santiago del Cile, 2 marzo 1938) è un politico cileno, Presidente del Cile dall'11 marzo 2000 all'11 marzo 2006. Fa parte del Partito Socialista Cileno.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ricardo Lagos ha iniziato la sua attività politica inizialmente come militante del Partito Radicale, ma successivamente uscirà da tale formazione politica per militare nella sinistra indipendente. Nel frattempo Lagos studia economia in diverse università del Cile, del Messico e degli Stati Uniti.

All'ascesa di Salvador Allende come primo presidente socialista del Cile, Lagos divenne uno dei suoi più stretti collaboratori fino alla caduta del governo causata dal colpo di stato del settembre '73 in cui il generale Augusto Pinochet assunse il ruolo di presidente della giunta militare di governo. Lagos assieme alla sua famiglia si trasferì a Buenos Aires e successivamente negli Stati Uniti e nel 1978 ritorna in Cile per entrare nelle file delle opposizioni alla dittatura, divenendo leader del Partito Socialista Cileno e dell'Alleanza Democratica, la prima coalizione di centro-sinistra formata assieme ai democristiani del PDC.

Membro del comitato per le libere elezioni, dopo la vittoria delle opposizoni nel referendum del 1988 Lagos sostenne la candidatura di Patricio Aylwin al presidenza del Cile come leader della coalizione di centrosinistra Concertación de Partidos por la Democracia, la coalizione che governa il Cile dal 1990. Fondatore di un nuovo partito socialista chiamato Partito per la Democrazia, nel nuovo governo Aylwin Lagos divenne ministro dell'Istruzione, incarico che abbandonò per candidarsi alle elezioni primarie del 1993 nelle quali fu sconfitto da Eduardo Frei Ruiz-Tagle. Dopo la vittoria di Frei alle elezioni presidenziali dello stesso anno, Lagos divenne ministro delle Opere Pubbliche nel nuovo governo di centrosinistra.

Nel 1999 si candidò alle primarie della coalizione sconfiggendo il senatore democristiano Andrés Zaldívar. Al ballottaggio delle presidenziali '99 sconfisse il leader dell'Unión por Chile Joaquín Lavín con il 51,3%. Il governo di Lagos è stato uno dei più popolari arrivando a toccare il 75% di popolarità. Durante la sua presidenza si sono intensificate le riforme istituzionali, la crescita economica, le relazioni estere ed è stata conclusa la lunga transizione alla democrazia.

Intravisto come uno dei possibili candidati della Concertación de Partidos por la Democracia per le presidenziali cilene del 2009, il 5 dicembre 2008 ha ribadito la sua volontà di non presentarsi alle elezioni.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze cilene[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro e Gran Croce dell'Ordine di Bernardo O'Higgins - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Gran Croce dell'Ordine di Bernardo O'Higgins
Gran Maestro e Collare dell'Ordine al Merito - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Collare dell'Ordine al Merito

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana (Italia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana (Italia)
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica»
— Roma, 3 marzo 2000[1]
Gran Collare dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Collare dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo)
— 1º agosto 2000
Membro di I Classe dell'Ordine della Doppia Croce Bianca (Slovacchia) - nastrino per uniforme ordinaria Membro di I Classe dell'Ordine della Doppia Croce Bianca (Slovacchia)
— 2001
Collare dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
— 2001
Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica di Polonia (Polonia) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica di Polonia (Polonia)
— 5 aprile 2002
Collare dell'Ordine della Stella di Romania (Romania) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'Ordine della Stella di Romania (Romania)
— 2004
Cavaliere di Gran Croce del Grand'Ordine del Re Tomislavo (Croazia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce del Grand'Ordine del Re Tomislavo (Croazia)
«Per l'eccezionale contributo alla promozione dell'amicizia e della cooperazione allo sviluppo tra la Repubblica di Croazia e la Repubblica del Cile.»
— Zagabria, 6 febbraio 2004[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato. URL consultato il 6 novembre 2010.
  2. ^ (HR) Odluka o odlikovanju Njegove Ekscelencije Ricarda Lagosa Escobara, Narodne novine, 6 febbraio 2004. URL consultato il 6 novembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidenti del Cile Successore Flag of the President of Chile.svg
Eduardo Frei Ruiz-Tagle 2000 - 2006 Michelle Bachelet Jeria
Predecessore Ministro delle Opere Pubbliche del Cile Successore Flag of Chile.svg
Carlos Hurtado Ruiz-Tagle 1994 - 1998 Jaime Tohá
Predecessore Ministro dell'Istruzione del Cile Successore Flag of Chile.svg
René Salamé 1990 - 1992 Jorge Arrate

Controllo di autorità VIAF: 80486556 LCCN: n79045071