Ricardo Arjona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ricardo Arjona
Fotografia di Ricardo Arjona
Nazionalità Guatemala Guatemala
Genere Pop
Rock
Periodo di attività 1990 – in attività
Album pubblicati 19
Studio 13
Live 2
Raccolte 4
« Realmente no estoy tan solo,
quién te dijo que te fuiste,
si uno no está donde el cuerpo,
sino donde más lo extrañan
y aquí se te extraña tanto…
tú sigues aquí, sin ti, conmigo,
quién está contigo si ni siquiera estás tú ... »
("Realmente no estoy tan solo")

Ricardo Arjona, all'anagrafe Edgar Ricardo Arjona Morales (Jocotenango, 19 gennaio 1964), è un cantautore e musicista guatemalteco di musica pop e rock melodico.

Biografia e Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Ha trascorso l'infanzia e compiuto gli studi accademici e musicali nella capitale Città del Guatemala, dove si era trasferito con la famiglia all'età di tre anni. A 21 anni ha avuto l'opportunità di incidere il suo primo disco dal titolo Dejame decir que te amo che non ha avuto però il successo auspicato. Deluso, ha deciso di lasciare il mondo della musica per alcuni anni dedicandosi prevalentemente alla pratica sportiva. Grazie alla notevole statura si è dedicato in particolare alla pallacanestro, partecipando anche ad alcune competizioni con la maglia della nazionale Guatemalteca [1].

La musica però restava il suo chiodo fisso tanto da indurlo a concedersi una seconda possibilità, che lo ha portato a conseguire il successo sperato e la consacrazione come compositore e cantante con la canzone Jesús verbo no sustantivo, contenuta nell'omonimo album pubblicato nel 1990.

La sua fama ha superato i confini nazionali fra il 1992 e il 1993 grazie al suo quarto album, Animal Nocturno e per mezzo di brani come Mujeres, Como Olvidarte e, appunto, Animal Nocturno.

Negli anni successivi riesce ad ottenere numerosi dischi di platino [2] con gli album Historias (1994) e Si el Norte fuera el Sur (1996), due produzioni che regaleranno al grande pubblico alcuni dei suoi più grandi successi come Señora de las cuatro decadas, Te conozco, Realmente no estoy tan solo e Tu reputación.

Nel 1998, l'album Sin daños a terceros presenta altri brani di importanza capitale nella carriera del cantante come Tarde (Sin daños a teceros), Dime que no e Desnuda.

Nel 2002 pubblica Santo Pecado, in cui sono contenute altre due canzoni di notevole successo come El Problema e Minutos.

Nel biennio 2005 - 2006 il suo nuovo lavoro Adentro (accompagnato da un tour internazionale che oltre ad averlo visto come di consueto sugli scudi in tutta l'America Latina, nei Caraibi e negli Stati Uniti, lo ha anche portato a varcare l'oceano e sbarcare con grandissimo successo in Spagna), gli vale l'assegnazione di quattro dischi di platino e di un Grammy Award nel 2007 [3]. Fra i brani contenuti nel disco degni di menzione sono Acompañame a estar solo, A ti e Pingüinos en la cama.

Nel 2007 presenta la raccolta Quien dijo ayer, dove oltre a tre canzoni inedite canta alcuni fra i suoi grandi successi avvalendosi della collaborazione di svariati fra i più famosi cantanti sudamericani. Il brano A ti, invece, lo vede protagonista di un intenso duetto con Eros Ramazzotti.

Nel 2008, grazie alla canzone Quiero, contenuta in Quien dijo ayer, l'ASCAP lo insigne del premio di "Miglior canzone pop dell'anno". Nello stesso anno pubblica il suo ultimo lavoro, 5to Piso che gli vale l'assegnazione del disco di platino 2009 negli Stati Uniti e Portorico [4].

Nel 2011 pubblica il suo nuovo album Independiente, tramite la casa discografica "Metamorphosis" da lui stesso costituita e distribuito da Warner Music, a testimonianza, come intuibile dal titolo dato al disco, della sua voglia di amministrare in maniera più indipendente e libera il prosieguo della sua carriera. Il nuovo lavoro di Arjona balza subito in vetta alle classifiche ispanoamericane e statunitensi, conquistando il disco di platino in Argentina e Venezuela e il disco d'oro in Messico, Chile e Stati Uniti [5]. Fra i brani che più danno risalto al lavoro dell'artista si possono menzionare El Amor, Hay Amores e Fuiste Tú, straordinario duetto con la giovane conterranea Gaby Moreno.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte e Album Live[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]