Ricadi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ricadi
comune
Ricadi – Stemma Ricadi – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Vibo Valentia-Stemma.png Vibo Valentia
Amministrazione
Sindaco Commissario straordinario ex art. 143 TUEL (comune sciolto per 'Ndrangheta) dal 06/02/2014
Territorio
Coordinate 38°37′34″N 15°51′56″E / 38.626111°N 15.865556°E38.626111; 15.865556 (Ricadi)Coordinate: 38°37′34″N 15°51′56″E / 38.626111°N 15.865556°E38.626111; 15.865556 (Ricadi)
Altitudine 284 m s.l.m.
Superficie 22 km²
Abitanti 4,954[1] (31-12-2010)
Densità 0,23 ab./km²
Frazioni Barbalaconi, Brivadi, Ciaramìti, Lampazzone, Orsigliadi, San Nicolò, Santa Domenica, Santa Maria, Capo Vaticano
Comuni confinanti Drapia, Joppolo, Spilinga, Tropea
Altre informazioni
Cod. postale 89866, 89865
Prefisso 0963
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 102030
Cod. catastale H271
Targa VV
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti ricadesi
Patrono san Zaccaria
Giorno festivo 5 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ricadi
Posizione del comune di Ricadi nella provincia di Vibo Valentia
Posizione del comune di Ricadi nella provincia di Vibo Valentia
Sito istituzionale

Ricadi (dal greco antico Rhegàdion, Ρηγάδιον) è un comune italiano di 4.954 abitanti in provincia di Vibo Valentia.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Confini territoriali[modifica | modifica sorgente]

Ricadi - Il mare al tramonto e lo Stromboli

Il comune di Ricadi è situato tra il golfo di Sant'Eufemia (Lamezia Terme - CZ) e quello di Gioia Tauro (RC). Proprio il promontorio di Capo Vaticano divide i due golfi calabresi.

A Nord confina con il comune di Tropea, a Sud con quello di Joppolo e ad Est, verso l'entroterra (Monte Poro), con quelli di Drapia e di Spilinga, tutti appartenenti alla provincia di Vibo Valentia. Ad ovest, invece, è bagnato per 12 km dal mar Tirreno.

Caratteristiche del territorio di Ricadi[modifica | modifica sorgente]

Adagiata alla base dell'altopiano del Monte Poro si estende fino alle rive del mare (Promontorio di Capo Vaticano) dove bellissima è la spiaggia di Capo Vaticano. Interessanti i fondali di "Formicoli", dove si può ammirare una distesa di massi, per lo più di roccia granitica, ricchi di fauna. Bei panorami rendono pregevoli le spiagge di bianca e finissima sabbia di Grotticelle, Riaci e Tono. La particolare morfologia dei territorio con valli e profonde incisioni fluviali su un territorio dal tipico “terrazzamento a gradoni” permette di raggiungere agevolmente gli strati fossiliferi del Miocene. Conchiglie tipiche dei mari tropicali, denti di squalo, coralli, si accompagnano a ritrovamenti di parti scheletriche di mammiferi marini e continentali. In alcune vallate è ancora presente la felce gigante tropicale Felce Gigante.

Venti[modifica | modifica sorgente]

I venti che spirano lungo le coste di Ricadi sono il ponente (ovest), lo scirocco (sud-est) ed il libeccio (sud-ovest), molto pericolosi per chi si vuole addentrare in mare per la pesca o per esercitare sport acquatici. Il maestrale (nord-ovest), vento prevalente, invece, non crea quasi mai alcun disagio alla collettività marina.

La splendida spiaggia di Grotticelle
Chiesa S. Nicola in San Nicolò (fraz.)

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il territorio di Ricadi è abitato sin dai tempi remoti: già dal periodo preistorico e precristiano. Ne sono testimoni i numerosi reperti archeologici rinvenuti, alcuni dei quali sono ben conservati al museo nazionale di Reggio Calabria.
Greci, Cartaginesi, Romani, Bizantini, Arabi, Saraceni, Normanni hanno inoltre segnato notevolmente il territorio, creando le prime infrastruttre viarie e difensive (torri a difesa delle coste e dei fiumi) ed influenzando gli usi, la lingua (il dialetto) ed i toponimi. Molti resti e reperti di indubbio valore archeologico sono tuttora visibili.
Ricadi ed i villaggi limitrofi furono dei casali dipendenti da Tropea fino al 1799, anno in cui venne riconosciuta l'indipendenza grazie all'intervento di un generale francese, Championnet (che conquistò il Regno di Napoli), dando un nuovo assetto amministrativo ai cantoni di Tropea.

Ricadi divenne poi un comune del distretto di Monteleone (l'attuale Vibo Valentia), appartenente alla Calabria Ulteriore, grazie ad un decreto del 1811, col quale vennero assegnate alcune frazioni, molte delle quali sono tuttora rimaste nella giurisdizione del comune.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica sorgente]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010[3] i cittadini stranieri residenti erano 400 persone (l'8,07% della popolazione). Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Economia[modifica | modifica sorgente]

Le risorse principali del comune di Ricadi sono:

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Ricorrenze[modifica | modifica sorgente]

  • Premio letterario Giuseppe Berto: intitolato alla memoria dell'autore veneto trasferitosi a Ricadi: si svolge ogni anno a giugno, premiando giovani scrittori.
  • Premio sportivo Capo Vaticano: si svolge nel mese di settembre e vede ogni anno la presenza di numerose personalità del mondo del calcio italiano.
  • Sagra della cipolla rossa: il 13 agosto di ogni anno.
  • Sagra del gelato: ogni estate, a luglio.

Feste e Fiere[modifica | modifica sorgente]

Musei[modifica | modifica sorgente]

  • Museo dell'arte contadina

Associazioni[modifica | modifica sorgente]

Ambientaliste[modifica | modifica sorgente]

  • Circolo Legambiente di Ricadi - Capo Vaticano

Culturali[modifica | modifica sorgente]

  • Amici di Giuseppe Berto (giuria del premio letterario)
  • Noi di Ricadi (redazione Terra Nostra)

Sportive[modifica | modifica sorgente]

  • SS Capo Vaticano
  • FC Ricadi
  • ASD Polisportiva Capo Vaticano - Calcio a 5

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Lista di sindaci[modifica | modifica sorgente]

(Negli anni 70-80 ci sono state giunte guidate dal PCI, verificate meglio)

Periodo Nome Partito/Funzione
dal 06/02/2014 - Commissario straordinario ex art. 143 Tuel (comune sciolto per infiltrazioni della 'ndrangheta
dal 15/05/2011 - 06/02/2014 Giuliano Giuseppe Lista civica "Ricadi Rinasce"
dal 2010 - 2011 Ranieri Giuseppe Commissario prefettizio
dal 2005 - 2010 Laria Domenico centro-sinistra
dal 1998 - 2005 Laversa Francesco Polo delle Libertà
dal 1993 - 1998 Grande Roberto PDS
dal 1992 - 1993 Pantano Domenico Commissario prefettizio
dal 1983 - 1992 Laversa Francesco DC
dal 1979 - 1983 Loiacono Antonio (...)
dal 1964 - 1979 Cormace Giuseppe (...)
dal 1959 - 1964 Tropeano Antonio (...)
dal 1956 - 1959 Pantano Agostino (...)
dal 1946 - 1956 Saragò Michele (...)
dal 1945 - 1946 Garcea Giuseppe (...)
dal 1945 - 1945 Pugliese Michele Commissario prefettizio
dal 1945 - 1945 De Dominic Luigi Commissario prefettizio
dal 1944 - 1945 Alfano Natale Commissario prefettizio
dal 1944 - 1944 Sculco Bonaventura Commissario prefettizio
dal 1941 - 1944 Conti Scrugli Vincenzo Podestà
dal 1940 - 1941 Mottola Notar Antonio Podestà
dal 1935 - 1940 Conti Scrugli Ottavio Podestà
dal 1933 - 1935 Pugliese Michele Commissario prefettizio
dal 1925 - 1933 Schiariti Gregorio Podestà
dal 1925 - 1925 Barone Orazio (...)
dal 1924 - 1925 La Torre Raffaele Commissario prefettizio
dal 1924 - 1924 Scarfò Vincenzo Commissario prefettizio
dal 1924 - 1924 Gaspare Cesare Commissario prefettizio
dal 1914 - 1924 Pontoriero Francesco (...)
dal 1910 - 1914 Di Costa Giuseppe (...)
dal 1899 - 1910 Melidoni Girolamo (...)
(...) (...) (...)
dal 1809 - 1809 Avenia Antonio (...)

Immagini[modifica | modifica sorgente]

Santa Maria di Ricadi (VV) - tramonto con vista sullo Stromboli
Santa Maria di Ricadi (VV) - tramonto
Santa Maria di Ricadi (VV) - tramonto - palma in controluce

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Statistiche demografiche ISTAT

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • F. Arcella, "Ricadi, un balcone sul mare nel cuore della Calabria", Edizioni Mapograf, Vibo Valentia, 1989;

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calabria