Rhinopias frondosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rhinopias frondosa
Rhinopias frondosa 5.jpg
Rhinopias frondosa
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Infraclasse Teleostei
Ordine Scorpaeniformes
Sottordine Scorpaenoidei
Famiglia Scorpaenidae
Genere Rhinopias
Specie R. frondosa
Nomenclatura binomiale
Rhinopias frondosa
Günther, 1892

Rhinopias frondosa Günther, 1892 è un pesce d'acqua salata appartenente alla famiglia Scorpaenidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Vive in un'ampia regione compresa tra il Sudafrica, il sud del Giappone e le coste orientali australiane, a profondità variabili tra i 6 ed i 25 m. Vive in zone rocciose con molte alghe sia rosse e sia verdi. lo si rinviene anche nelle barriere coralline in zone con pochi pesci e pochi crostacei di taglia ridotta.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Lunghezza: raggiunge massimo i 23 cm.

I bordi del muso, la testa e le pinne sono ricoperti di escrescenze più o meno ramificate che, unitamente alla livrea marmorizzata ed estremamente variabile a seconda della località ma anche dai singoli individui, rendono questo predatore quasi indistinguibile dai banchi di alghe presso cui si apposta; inoltre, tale camuffamento lo confonde facilmente con gli innocui Crinoidea o comatule (esiste anche una variante di colore rossa che sembra imitare le comatule di questo colore), facilitando l'avvicinamento alle prede soprattutto nelle ore notturne, quando entra in attività.

Dimorfismo sessuale: i maschi sono leggermente più grossi, con colori più intensi e con escrescenze più ramificate.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Pacifico ed eccessivamente timido, che a variazioni anche minime del suo habitat può reagire con digiuni prolungati. Convive senza problemi con gli invertebrati sessili (coralli, spugne e spirografi) oltre che con stelle, ricci, comatule e molluschi. Convive anche con i suoi simili con i quali a volte forma gruppetti che però non superano mai la decina di unità.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Le coppie si isolano in zone appartate. La femmina depone le uova ed il maschio le fertilizza dopodiché vengono abbandonate.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Onnivoro, si nutre pressoché esclusivamente di cibo vivo come gamberetti e pesciolini, ignorando i pesci di taglia troppo grande per la sua ampia bocca.

Acquariofilia[modifica | modifica sorgente]

Figura tra i pesci marini più costosi, peraltro è assai raro in commercio, ma è ricercato per le sue stranezze caratteriali e fisiche che ne attribuiscono un certo fascino. Richiede comunque una vasca speciale di almeno 500 litri, in cui va acclimatato accuratamente.

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

Risente molto della distruzione della barriera corallina anche a causa del suo carattere timido. Altre cause della sua rarefazione sono l'inquinamento del mare, l'eutrofizzazione, la cementificazione, la cattura per il mercato acquariofilo ed occasionalmente pure la pesca.

Galleria immagini[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Rhinopias frondosa in Il mio acquario. Febbraio 2010, n. n. 137, pp. p.3.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci