Rhene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rhene
Rhene flavicomans male Hong Kong dorsal.jpg
R. flavicomans di Hong Kong
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Salticoidea
Famiglia Salticidae
Sottofamiglia Dendryphantinae
Tribù Rhenini
Genere Rhene
Thorell, 1869
Specie
vedi testo

Rhene Thorell, 1869 è un genere di ragni appartenente alla Famiglia Salticidae.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dal nome proprio greco Ρήνη, Rène (??).[1]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Le 56 specie oggi note di questo genere sono diffuse principalmente in Asia orientale e meridionale; diverse specie sono state rinvenute in vari stati dell'Africa centrale e meridionale[2].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere, originariamente chiamato Rhanis, venne rinominato in Rhene da Thorell nel 1869 per non creare confusione col genere di coleotteri che porta proprio il nome Rhanis[1].

Attualmente, a maggio 2010, si compone di 56 specie[2]:

  1. Rhene albigera (C. L. Koch, 1846) — dall'India alla Corea, Sumatra
  2. Rhene atrata (Karsch, 1881) — Russia, Cina, Corea, Taiwan, Giappone
  3. Rhene banksi Peckham & Peckham, 1902 — Sudafrica
  4. Rhene biembolusa Song & Chai, 1991 — Cina
  5. Rhene biguttata Peckham & Peckham, 1903 — Sudafrica
  6. Rhene brevipes (Thorell, 1891) — Sumatra
  7. Rhene bufo (Doleschall, 1859) — dalla Birmania a Sumatra
  8. Rhene callida Peckham & Peckham, 1895 — India
  9. Rhene callosa (Peckham & Peckham, 1895) — India
  10. Rhene cancer Wesolowska & Cumming, 2008 — Zimbabwe
  11. Rhene candida Fox, 1937 — Cina
  12. Rhene capensis Strand, 1909 — Sudafrica
  13. Rhene cooperi Lessert, 1925 — Sudafrica
  14. Rhene curta Wesolowska & Tomasiewicz, 2008 — Etiopia
  15. Rhene daitarensis Prószynski, 1992 — India
  16. Rhene danieli Tikader, 1973 — India
  17. Rhene darjeelingiana Prószynski, 1992 — India
  18. Rhene decorata Tikader, 1977 — India
  19. Rhene deplanata (Karsch, 1880) — Filippine
  20. Rhene digitata Peng & Li, 2008 — Cina
  21. Rhene facilis Wesolowska & Russell-Smith, 2000 — Tanzania
  22. Rhene flavicomans Simon, 1902 — India, Bhutan, Sri Lanka
  23. Rhene flavigera (C. L. Koch, 1846)[3] — Cina, dal Vietnam a Sumatra
  24. Rhene foai Simon, 1902 — Sudafrica
  25. Rhene formosa Christine Rollard & Wesolowska, 2002 — Guinea
  26. Rhene habahumpa Barrion & Litsinger, 1995 — Filippine
  27. Rhene haldanei Gajbe, 2004 — India
  28. Rhene hinlalakea Barrion & Litsinger, 1995 — Filippine
  29. Rhene hirsuta (Thorell, 1877) — Celebes
  30. Rhene indica Tikader, 1973 — India, Isole Andamane, Cina
  31. Rhene ipis Fox, 1937 — Cina
  32. Rhene jelskii (Taczanowski, 1871) — Perù, Guiana
  33. Rhene khandalaensis Tikader, 1977 — India
  34. Rhene konradi Wesolowska, 2009 — Sudafrica
  35. Rhene lesserti Berland & Millot, 1941 — Senegal
  36. Rhene leucomelas (Thorell, 1891) — Filippine
  37. Rhene machadoi Berland & Millot, 1941 — Guinea
  38. Rhene margarops (Thorell, 1877) — Celebes
  39. Rhene modesta Caporiacco, 1941 — Etiopia
  40. Rhene mordax (Thorell, 1890) — Giava
  41. Rhene mus (Simon, 1889) — India
  42. Rhene myunghwani Kim, 1996 — Corea
  43. Rhene nigrita (C. L. Koch, 1846) — Indonesia
  44. Rhene obscura Wesolowska & van Harten, 2007 — Yemen
  45. Rhene pantharae Biswas & Biswas, 1992 — India
  46. Rhene parvula Caporiacco, 1939 — Etiopia
  47. Rhene phuntsholingensis Jastrzebski, 1997 — Bhutan, Nepal
  48. Rhene pinguis Wesolowska & Haddad, 2009 — Sudafrica
  49. Rhene plana (Schenkel, 1936) — Cina
  50. Rhene rubrigera (Thorell, 1887) — dall'India alla Cina, Sumatra, Hawaii
  51. Rhene saeva (Giebel, 1863) — Giava
  52. Rhene sanghrakshiti Gajbe, 2004 — India
  53. Rhene setipes Zabka, 1985 — Cina, Vietnam, Isole Ryukyu
  54. Rhene spuridens Strand, 1907 — Giava
  55. Rhene sulfurea (Simon, 1886) — Senegal
  56. Rhene triapophyses Peng, 1995 — Cina


Specie trasferite[modifica | modifica wikitesto]

  • Rhene argentata Wesolowska, 1981; è stata trasferita e ridenominata come Zeuxippus argentatus (Wesolowska, 1981), di cui è stata accertata la sinonimia con Zeuxippus pallidus Thorell, 1895 a seguito di uno studio dell'aracnologo Zabka del 1985[2].
  • Rhene aurata L. Koch, 1879; è stata trasferita e ridenominata come Simaethula aurata (L. Koch, 1879) a seguito di uno studio dell'aracnologo Zabka del 1991[2].
  • Rhene inconcinna (Peckham & Peckham, 1895); è stata trasferita e ridenominata come Beata inconcinna (Peckham & Peckham, 1895) a seguito di uno studio dell'aracnologo Maddison del 1996[2].
  • Rhene opulenta L. Koch, 1879; è stata trasferita e ridenominata come Simaethula opulenta (L. Koch, 1879) a seguito di uno studio dell'aracnologo Zabka del 1991[2].
  • Rhene sexmaculata Mello-Leitão, 1947; è stata trasferita e ridenominata come Beata sexmaculata (Mello-Leitão, 1947), di cui è stata accertata la sinonimia con Beata aenea Mello-Leitão, 1947 a seguito di uno studio dell'aracnologa Galiano del 1992[2].
  • Rhene vaga Peckham & Peckham, 1895; è stata trasferita e ridenominata come Tacuna vaga (Peckham & Peckham, 1895) a seguito di uno studio dell'aracnologa Galiano del 1995[2].

Nomen dubium[modifica | modifica wikitesto]

  • Rhene tamula Karsch, 1879; gli esemplari, provenienti dallo Sri Lanka, a seguito di uno studio dell'aracnologo Roewer del 1955, sono da considerarsi nomina dubia[2].
  • Rhene tricolor Karsch, 1878; gli esemplari, provenienti dalle isole Figi, a seguito di uno studio dell'aracnologo Roewer del 1955, sono da considerarsi nomina dubia[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b On European Spiders, Part 1: Review of the European Genera of Spiders, Preceded by Some Observations on Zoological Nomenclature, Tamerlan Thorell, 1869
  2. ^ a b c d e f g h i j The world spider catalog, Salticidae
  3. ^ Specie tipo del genere.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tamerlan Thorell, 1869, On European Spiders, Part 1: Review of the European Genera of Spiders, Preceded by Some Observations on Zoological Nomenclature

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi