Rhêmes-Notre-Dame

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rhêmes-Notre-Dame
comune
Rhêmes-Notre-Dame – Stemma Rhêmes-Notre-Dame – Bandiera
Panorama del villaggio Bruil (capoluogo)
Panorama del villaggio Bruil (capoluogo)
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Valle d'Aosta-Stemma.svg Valle d'Aosta
Provincia Non presente
Amministrazione
Sindaco Fulvio Centoz (lista civica Ensemblo-Insieme) dal 24/05/2010
Territorio
Coordinate 45°34′11.17″N 7°07′05.16″E / 45.569769°N 7.1181°E45.569769; 7.1181 (Rhêmes-Notre-Dame)Coordinate: 45°34′11.17″N 7°07′05.16″E / 45.569769°N 7.1181°E45.569769; 7.1181 (Rhêmes-Notre-Dame)
Altitudine 1.725 m s.l.m.
Superficie 86,84 km²
Abitanti 116[1] (31-12-2010)
Densità 1,34 ab./km²
Frazioni Artalle, Brenand, Bruil (chef-lieu), Carré, Chanavey, Chaudanne, Oreiller, Pellaud, Pont, Thumel
Comuni confinanti Ceresole Reale (TO), Rhêmes-Saint-Georges, Tignes (FR-73), Val-d'Isère (FR-73), Valgrisenche, Valsavarenche
Altre informazioni
Cod. postale 11010
Prefisso 0165
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 007055
Cod. catastale H262
Targa AO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona F, 4 820 GG[2]
Nome abitanti rhêmeins
Patrono Visitazione della Beata Vergine Maria
Giorno festivo 2 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Rhêmes-Notre-Dame
Posizione del comune di Rhêmes-Notre-Dame all'interno della Valle d'Aosta
Posizione del comune di Rhêmes-Notre-Dame all'interno della Valle d'Aosta
Sito istituzionale

Rhêmes-Notre-Dame (Noutra Dama de Réma in patois valdostano[3]) è un comune sparso italiano di 128 abitanti[4] della Val di Rhêmes, valle laterale della Valle d'Aosta. È il comune più meridionale della regione.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1928 il governo fascista ha unificato i due comuni di Rhêmes-Notre-Dame e Rhêmes-Saint-Georges in un'unica entità comunale (Rhêmes, con capoluogo Rhêmes-Saint Georges). Nel 1939 il nome del comune venne italianizzato in Val di Rema.
Dopo la Liberazione, nel 1946, i due comuni si sono ricostituiti ed hanno ripreso i nomi precedenti.

Monumenti e luoghi di Interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il comune fa parte del Parco nazionale del Gran Paradiso.

Gli ambienti calcarei d'alta quota della Val di Rhêmes sono un sito di interesse comunitario (cod. IT1201010, di 1593 ha).

In frazione Artalle si conserva un bosco di larici monumentali secolari.[6]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

Come nel resto della regione, anche in questo comune è diffuso il patois valdostano.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

  • Museo di numismatica e mineralogia
  • Esposizione "Bentornato Gipeto" presso il Centro visitatori del Parco nazionale del Gran Paradiso
  • Museo parrocchiale

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Fa parte della Comunità Montana Grand Paradis.

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Galleria di immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 536.
  4. ^ Dato Istat all'1/1/2007.
  5. ^ Le zone sismiche in Italia: Valle-Aosta, statistica 2006, www.abspace.it
  6. ^ Rhêmes-Notre-Dame. URL consultato il 21 aprile 2013.
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Rhêmes-Notre-Dame, Région autonome Vallée d'Aoste. Assessorat de l'instruction publique, Aoste: Duc, 1990
  • Gian Paolo Chiorino, Rhêmes: fotografie a colori: 2009-2011, 2011
  • Ernesto Ferrero, Rhêmes o della felicità, Courmayeur: Liaison, 2008
  • Simona Canepa, Centro visita del Parco nazionale del Gran Paradiso, in Ristrutturazione e progettazione degli interni, pp. 351-374
  • Guida Rurale della Valle d'Aosta. Comunità Montana Grand Paradis, Assessorato Agricoltura e Risorse Naturali - Regione Autonoma Valle d'Aosta, 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]