Reticelle Auer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le reticelle Auer brevettate nel 1885 e riviste nel 1891 erano composte dal 99% da ThO2 e 1% di CeO2, che catalizza la combustione del gas e si scalda a alte temperature a causa della scarsa conducibilità del torio diventando molto luminoso. All'inizio furono largamente usate per aumentare la luminosità delle fiamme a gas per l'illuminazione domestica.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le reticelle erano prodotte bruciando un tessuto di cotone o seta artificiale imbevuto di una soluzione acquosa di nitrati metallici. La fiamma trasformava i nitrati in ossidi.

Oggi[modifica | modifica wikitesto]

Oggigiorno lo stesso principio è utilizzato nelle lampade a gas portatili, come ad esempio le normali lanterne da campeggio. La calza di torio è stata però con il tempo sostituita con materiali meno pericolosi[quali?].

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • N. N. Greenwood e A. Earnshaw, Chimica degli elementi, vol. 2, Padova, Piccin, 1992, ISBN 88-299-1121-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]