Resistance 3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Resistance 3
Resistance 3 logo.jpg
Sviluppo Insomniac Games
Pubblicazione Sony Computer Entertainment
Serie Resistance
Data di pubblicazione Sony PlayStation 3:
Giappone 8 settembre 2011
Stati Uniti 6 settembre 2011
Europa 7 settembre 2011
Inghilterra 9 settembre 2011
Australia 8 settembre 2011
Genere Sparatutto in prima persona
Tema Fantascienza, guerra, ucronia
Modalità di gioco Giocatore singolo, multiplayer
Piattaforma PlayStation 3
Supporto Blu-ray Disc
Fascia di età PEGI: 18
Periferiche di input Sixaxis o DualShock 3, PlayStation Move
Preceduto da Resistance 2
Specifiche arcade
Risoluzione 720p a 30fps e 3D

Resistance 3 è uno sparatutto in prima persona di fantascienza sviluppato da Insomniac Games. Il gioco è il terzo capitolo della serie Resistance, ed è il seguito di Resistance: Fall of Man, e del suo sequel, Resistance 2.
Negli Stati Uniti d'America è stato commercializzato a partire dal 6 settembre 2011, in Italia e nel resto dell'Unione europea dal 7 settembre e infine nel Regno Unito dal 9 settembre[1].

Trama[modifica | modifica sorgente]

Sono passati quattro anni dagli avvenimenti di Resistance 2: a seguito della morte di Nathan Hale, ormai divenuto un chimera, per mano del suo sottoposto Joseph Capelli, il Dottor Malikov è riuscito ad ottenere dal sangue del protagonista del precedente capitolo un siero definitivo in grado di curare per sempre il virus chimera. In virtù di questa scoperta, tutti i soldati della SRPA, l'organizzazione segreta di umani infettati dell'esercito statunitense di cui erano membri Hale e Capelli, vengono curati e riportati alla condizione umana. Comunque, per il caporale Capelli non c'è più posto nelle forze armate, a causa del suo gesto estremo nei confronti del suo superiore, e perciò viene congedato con disonore dall'esercito. Quindi Capelli è ora costretto a vagare per gli Stati Uniti devastati dai chimera. In seguito, Capelli si unirà alla resistenza irregolare di umani sopravvissuti all'invasione, al cui interno troverà e sposerà Susan Farley, la quale gli darà un figlio: il piccolo Jack. Insieme, Capelli vivono una vita relativamente felice all'interno di una comunità di superstiti all'invasione ad Haven, un piccolo paesino in rovina nello stato dell'Oklahoma in cui gli abitanti sono costretti a nascondersi sottoterra dalle squadre d'assalto chimera. Tutto fila liscio per quattro anni, fino a quando il dr. Malikov va da Joe per convilcerlo ad intraprendere un lungo e pericoloso viaggio attraverso gli Stati Uniti per raggiungere New York, i pericoli sono numerosi, ma tale folle quanto pericoloso viaggio potrebbe però far cambiare l'esito del conflitto...

Haven (OK)[modifica | modifica sorgente]

9 agosto 1957.Dopo una breve parte che funge da tutorial. La città viene attaccata dall'esercito chimera, e Joseph partecipa alla battaglia per difenderla. Durante lo scontro vede nel cielo la nuova macchina da guerra chimera, un Terraformante, una nuova arma satellitare chimera in grado di distruggere tutto ciò che si trova nell'area d'azione del suo raggio energetico. Tornato alla base trova Malikov, il quale è giunto fin lì per chiedere il suo aiuto: l'esplosione nucleare che distrusse la flotta chimera alla fine del gioco precedente, aveva creato un picco d'energia nella rete di torri dei chimera, attivando un passaggio spaziotemporale sopra la torre di New York. Questo torre genera anche un innaturale raffreddamento del pianeta, che porterà all'estinzione gli umani rimasti; per questo il dottore ha bisogno che Joe lo porti a New York per fargli disattivare la torre. Joe in principio gli è ostile, ma poi viene convinto dalla moglie a partire, almeno per garantire un futuro al figlio. Dopo aver osservato da lontano la distruzione della sua città, Capelli e Malikov prendono un vecchio peschereccio e risalgono il Missisippi. Dopo due giorni di viaggio vengono attaccati prima da chimera selvaggi, poi da chimera militari ed infine da un Golia, che li costringe ad approdare a St. Luis.

St. Luis (MO)[modifica | modifica sorgente]

Qui, dopo aver messo il ferito Malikov al sicuro, Joe nota un VTOL della resistenza cadere in città. Salvato l'equipaggio composto da: Ellis, il pilota, Glenda il tiratore scelto e Martin armato di carabina. Essi lo portano dal loro capo, Charlie Tent, che ha trovato Malikov malato, Capelli allora per semplificare enormemente il viaggio e per salvare il vecchio dottore e stringe un patto con Charlie: Capelli avrebbe aiutato i sopravvissuti a distruggere un trasporto chimera per ottenere il nucleo energetico atto a riparare il VTOL, mentre Charlie avrebbe curato Malikov e portato i due a New York. Completata la missione il gruppo, composto da Capelli, Malikov, Charlie ed Ellis parte.

Mt. Pleasant (PA)[modifica | modifica sorgente]

Durante il viaggio, Capelli ha un incubo che lo induce a credere che la sua famiglia sia in pericolo; ordina quindi a Charlie di andare a Baxter Springs, una cittadina in cui i superstiti di Haven si sono rifugiati, ma proprio in quell'istante il VTOL è attaccato da un trasporto chimera. Durante l'attacco Joe viene sbalzato fuori e cade nel bosco sottostante. Charlie sbarca anche Malikov e se ne va, promettendo a Capelli che sarebbe andato dalla sua famiglia. Ricongiuntosi con lo scienziato, Joe raggiunge il paesino infestato di Mt. Pleasant, nel quale trova una comunità guidata dalla moglie del pastore locale. La donna gli chiede di salvare il marito, partito per le miniere ad uccidere un enorme Chimera chiamato Satana dai locali. Il protagonista è costretto a cercare il reverendo, perché è l'unico in grado di riparare la locomotiva a vapore della città con cui può raggiungere rapidamente la meta. Salvato infine il pastore ed uccisa la bestia, Capelli e Malikov partono in treno alla volta di New York. Durante il viaggio, però, vengono attaccati da una banda di predoni umani, tutti ex-detenuti evasi dopo il crollo della civiltà e capitanati da un folle ex-SRPA di nome Mick Culter si sono dati al brigantaggio, raziando le zone circostanti al loro quartier generale (La prigione di Graterford). Durante il viaggio il treno perde numerosi vagoni. A seguito del deragliamento del treno causato dallo scontro con un enorme Vedovizzatore Chimera, che si muoveva in branco insieme a molti suoi simili, Capelli si risveglia bloccato ed è costretto ad assistere impotente al brutale omicidio di Malikov da parte di Culter, il quale con un calcio fa perdere i sensi a Joe per poterlo catturare.

Ex prigione di Graterford (PA)[modifica | modifica sorgente]

Capelli si ritrova all'interno di un'arena, armato solamente di un grosso martello, è costretto a combattere come un gladiatore contro Grim, Sanguisughe ed altri detenuti umani. In seguito viene fatto evadere da Herbert, ex braccio destro di Culter, con il quale disattiva il sistema difensivo anti-chimera ideato dagli ex-detenuti. Questo richiama i chimera, che attaccano in massa il complesso penitenziario; approfittando del caos, Joe vendica Malikov uccidendo Culter, e fa scappare le altre persone imprigionate dai crudeli ex-detenuti che quasi tutti venngono uccisi dai chimera tranne pochi che scappano. Il protagonista dopo essersi congedato con Herbert augurandogli di sopravvivere, si muove quindi in direzione di New York.

New York (NY)[modifica | modifica sorgente]

Stremato dal lungo e sempre più faticoso viaggio, Capelli raggiunge la città ormai completamente congelata e, trovata una radio, lancia un ultimo saluto alla moglie e al figlio prima di imbarcarsi verso la sua (apparentemente) ultima impresa. Fattosi strada tra fortezze chimera e sopravvivendo a violentissimi scontri tra i chimera militari e selvaggi, Joe arriva in prossimità della torre ma viene sopraffatto dall'esercito nemico , composto da numerosi golia ed erranti. In extremis viene salvato da Charlie e dal suo VTOL, mandati lì dalla moglie Susan per riportare a casa il marito. Ma Capelli sa che deve distruggere quella torre, così, avvistato un Terraformante vicino alla torre convince Charlie a salire lassù per manometterlo e farlo precipitare sulla torre. Arrivati all'interno del velivolo, i due vengono separati da una barriera energetica, obbligando Joe a distruggere il nucleo da solo. Completata la missione, il protagonista viene nuovamente salvato da Charlie ed insieme volano via col VTOL mentre la torre ed il suo passaggio spaziotemporale vengono distrutti arrestando così il congelamento del pianeta.

Finale[modifica | modifica sorgente]

Joe finalmente si ricongiunge con la moglie ed il figlio, e durante i titoli di coda si sentono messaggi radio dei combattenti di tutto il mondo che annunciano grandi vittorie contro gli alieni e contemporaneamente vengono mostrate foto ottimistiche nelle quali si vedono: l'America che viene liberata dagli invasori, NY mentre viene ricostruita, Mt. Pleasant mentre viene riaperta la chiesa e la famiglia Capelli che va ad omaggiare la tomba di Malikov nell'enorme cimitero per le vittime della guerra intitolato a Nathan Hale. Facendo capire che l'umanità passerà al contrattacco e vincerà la guerra, sconfiggendo i chimera che fino a quel momento tenevano in scacco gli ultimi umani.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Il gioco mantiene le stesse meccaniche del suo predecessore, anche se con numerose modifiche. La possibilità di portare più di due armi ritorna in questo capitolo come nel primo capitolo, cosa che non era presente in Resistance 2. Vi sono anche nuovi oggetti con cui interagire, come impianti chimera che esplodono se vengono colpiti. Il gioco vedrà una miscela di armi vecchie e nuove, riportando per esempio il Bullseye, la magnum, il Rossmore, l'Auger, il Marksman e la carabina. Armi non presenti nei precedenti capitoli sono il Mutator, che spara nebbia biologica in grado di far esplodere i nemici, un fucile da cecchino molto potente, ed anche una granata che spara chiodi quando esplode (molto simile alla granata riccio presente nei capitoli precedenti). Tutte le armi sono potenziabili e diventano più potenti se usate.

Il gioco sarà compatibile con il PlayStation Move e con il sistema 3D.

Nemici[modifica | modifica sorgente]

Di seguito vengono elencati i tipi di nemici del gioco, alcuni dei quali presenti già dai tempi del primo capitolo:

Chimera militari: Chimera ancora membri della mente collettiva aliena e quindi facenti parte dell'esercito nemico.

  • Ibrido: Fante e spina dorsale dell'esercito alieno, è il nemico più comune del gioco. Armato di Bullseye e Granate Riccio.
  • Testa d'acciaio: Fante pesante con la stessa corporatura dell'ibrido, solo più alto e più massiccio, utilizza uno scudo per proteggersi, il trucco quindi sta tutto nel colpirlo alle spalle. armato di Auger e Granate Riccio.
  • Picchiatore: Nuovo membro dell'esercito chimera. Di costituzione uguale a quella del vecchio Titano, ma anziché attaccare con un cannone carica direttamente il giocatore colpendolo con i suoi enormi pugni. Armato anche di granate incendiarie. Questo nemico è apparentemente invincibile, l'unico modo per eliminarlo è colpirlo ai dissipatori(Sulle spalle, sulle braccia e sul petto). Il picchiatore è il boss di Haven.
  • Devastatore: Enorme ibrido modificato armato di Atomizer, utilizza anche uno scudo simile a quello delle teste d'acciaio, il trucco è colpirlo alla testa o con armi molto pesanti.
  • Ibrido Wildfire: Ibrido potenziato fisicamente in modo da poter imbracciare l'enorme lanciarazzi Wildfire.
  • Assaltatore: Ibrido speciale dotato di impianti meccanici che gli permettono di compiere grandi balzi. Sono molto difficili da colpire e sono armati di Bullseye.
  • Assaltatore cecchino: Come un assaltatore ma con un fucile di precisione Deadeye, è molto difficile da colpire s siccome si sposta molto spesso.
  • Ibrido cecchino: Ibrido selezionato per la sua calma e precisone, è dotato di un fucile da cecchino Deadeye e di un sistema di occultamento simile a quello del vecchio Camaleonte di Resistance 2.

Mecha: Mezzi corazzati e droni automatici chimera.

  • Errante: Enorme quadrupede corazzato armato di laser antiuomo e lanciamissili. Ora rispetto al passato hanno anche uno scudo difensivo che li circonda completamente.
  • Drone scudo: Piccolo drone in grado di individuare i nemici e chiamare rinforzi. Sono indirettamente pericolosi perché cercherano di individuare Cappeli con un raggio ,negli scontri a fuoco vanno dai chimera indifesi e li circondano con uno scudo che li rende invincibili fino a quando il drone in questione non viene distrutto.
  • Drone shock: Drone che insegue il nemico colpendolo con scariche elettriche, viene usato come mezzo di supporto per le squadre d'assalto, o per dare la caccia ai chimera selvaggi(si incontrerà sul Mississipi).
  • Nave da sbarco: Aviotrasporto chimera corazzato e pesantemente armato (è armato di mitragliatrici laser e di cannone al plasma,se ne incotrera uno solo a s.grateford )in grado di portare grandi quantità di nemici sul campo e di attaccare a sua volta, dopo che la flotta è stata distrutta da Hale alla fine di Resistance 2 questo veicolo è l'unico mezzo aereo di cui dispongono i chimera insieme ai tre-quattro terraformanti.
  • Golia: Quadripode colossale armato di razzi a ricerca calorica ad alto potenziale. A differenza dei capitoli precedenti, questo colosso alto circa cento metri non ha alcun punto debole, l'unico modo per sopravvivere è non farsi notare o fuggire.Presenta anche versioni più piccole come quelle che si incontrano a Central Park.
  • Terraformante: Nave colossale che si sposta seguito dalle nubi,lancia un raggio costante verso il basso che può distruggere un'intera cittadina in pochi minuti. Ne esistono pochi esemplari in tutto il mondo (3-4). Durante il gioco si hanno notizie certe di due soltanto: in Giappone,(verrà abbattuto dai cittadini locali)come si può dedurre dai programmi radio di Freddie Valmore ed uno negli stati Uniti, che ha distrutto Haven, città di Joe Capelli e lo stesso che verrà abbattuto contro la Torre del Wormhole.

Chimera selvaggi: chimera che hanno subìto un processo evolutivo particolare che li ha separati dalla mente collettiva e che attaccano sia i chimera militari sia gli umani, visto che sono diventati ormai parte della fauna del pianeta.

  • Saltatore: Piccolo chimera simile ad uno scorpione, è pericoloso in branco, anche se da solo non è un problema. Attacca mordendo o sputando acido.
  • Grim: Chimera umanoide divenuto tale per la troppa esposizione al virus chimera, assetato di sangue e carne umana, questa bestia priva di raziocinio attacca buttandosi verso il nemico per sbranarlo. Lancia anche pietre o altri oggetti.
  • Sanguisuga: Grim deformato a causa di una malattia da enormi sacche purulente ed esplosive, che usa in attacchi kamikaze contro i propri nemici. Se si uccide dalla distanza le pustole degenerano e diventano una trappola ambientale, l'esplosione di tali sacche libera un veleno che può uccidere anche i nemici vicini.
  • Vedovizzatore: Chimera aracniforme, enorme. Pericolosissimo. Attacca sputando acido o colpendo con le zampe.
  • Satana: Boss della miniera di Mt. Pleasant, è simile alla madre vortice di Resistance 2. L'unico punto debole è la testa che si può eliminare distruggendone all' interno bombole di napalm.

Umani: Ex-detenuti che si sono dati al brigantaggio.

  • Guardian: Membri della banda che approfittando della totale anarchia si sono dati al brigantaggio. Armati con vari tipi di fucili e di armi da corpo a corpo.
  • Mick Cutler: Capo dei Guardiani', un pluriomicida che rappresenta il peggio che la razza umana possa offrire e boss della prigione di Graterford.

Armi[modifica | modifica sorgente]

Nel gioco sono presenti vari tipi di armi, che come tutte le armi della serie, sono dotate di un fuoco secondario in grado di rendere molto più dinamiche le battaglie:

Armi umane:

  • HE.44 Magnum: Potente revolver che spara proiettili che diventano cariche esplosive che possono essere fatte esplodere in un secondo momento come fuoco secondario.
  • Marksman: Fucile ad alto potenziale che spara raffiche di 3 proiettili molto precisi. Il fuoco secondario è una torretta che lanciata sul campo spara in continuazione a tutti i nemici a tiro.
  • Rossmore: Fucile a pompa ottimo per i nemici a breve distanza o per i branchi di nemici, soprattutto Saltatori e Grim. Come fuoco secondario ha un lancia granate a lungo raggio. Quando è potenziato i suoi proiettili diventano incendiari come le sue granate.
  • Mutator: Una delle principali novità del gioco e arma più devastante fra quelle umane: è un fucile rudimentale che spara una versione mutata del virus chimera, in grado di trasformare i nemici in abomini simili alle sanguisughe oppure in trappole esplosive biologiche. L'attacco secondario è una nube venefica che sparge come un aerosol il virus.
  • Carabina M5A2: Fucile d'assalto standard dell'esercito statunitense e britannico al tempo del conflitto con i chimera, è l'arma più diffusa tra gli umani anche se non sarà disponibile fino alla

sezione a bordo del treno. Spara proiettili da.303 a 750 colpi al minuto e come fuoco secondario lancia granate da 40 mm.

  • Martello: Grosso martello pesante da lavoro. Devastante sui nemici di corporatura media a distanza ravvicinata.

Armi Chimera:

  • Bullseye: Mitragliatore ad energia standard degli Ibridi. Come fuoco secondario spara uno o più tracciatori che permettono di uccidere in nemici in movimento o nascosti, questa è la prima arma che il protagonista imbraccierà.
  • Auger: Fucile ad energia in grado di sparare colpi al plasma che attraversano ostacoli e pareti per uccidere i nemici al riparo. È anche dotato di un mirino termico in grado di rivelare i nemici nascosti e come fuoco secondario emette uno scudo energetico impenetrabile a tutti i tipi di proiettili nemici (tranne dell'Auger stesso ovviamente).
  • Cryogun: Arma ad azoto liquido in grado di congelare completamente interi gruppi di nemici. Come fuoco secondario emette una forte raffica di aria fredda in grado di sbriciolare i nemici ibernati.
  • Daeadeye: Versione chimera del vecchio Fareye umano: è un fucile da cecchino che spara raggi di energia concentrata. Come fuoco secondario emette un super raggio in grado di attraversare le pareti.
  • Wildfire: Risposta chimera al vecchio LAARK umano: è un lanciarazzi dotato di sistema di puntamento intelligente. Come fuoco secondario spara un missile luminoso lento che può diventare, premendo R1, una salva di piccoli razzi che cadranno in verticale sulla zona sorvolata.
  • Atomizer: Arma antisommossa elettrica. Spara scariche elettriche in grado di disintregrare i nemici e come fuoco secondario genera una sorta di buco nero chiamato ufficialmente pozzo gravitazionale localizzato che attira e uccide tutti i nemici a tiro.

Granate:

  • Granata EMP: Bomba che annulla temporaneamente gli scudi energetici dei nemici e che può distruggere i sistemi di raffreddamento dei nemici.
  • Granata a frammentazione: Rozza bomba a mano, che oltre ad esplodere libera una serie di schegge sui nemici.
  • Granata Riccio: Granata che se lanciata diventa una mina antiuomo. All'avvicinarsi del nemico si attiva e spara aculei d'acciaio in tutte le direzioni.
  • Molotov: Classica bottiglia di vetro riempita di liquido incendiario, tale esplosivo può uccidere anche verso chi la usa, siccome le fiamme danneggiano se vi si entra in contatto, quindi vanno tirate con attenzione, evitando il fuoco se la salute è bassa.

Multiplayer[modifica | modifica sorgente]

Il multiplayer di Resistance 3 ha un massimo di 16 giocatori e una nuova modalità deathmatch con obiettivi. Inoltre, ha un sistema di progressione del personaggio personalizzabile, e la possibilità di spendere i punti guadagnati per potenziare il personaggio. Infatti, gli sviluppatori hanno deciso di dare la possibilità di creare uno stile di gioco unico, offrendo un vasto arsenale di potenziamenti e abilità per rendere il proprio personaggio diverso da tutti gli altri.[2] È presente anche una modalità cooperativa dove i giocatori possono giocare la campagna insieme. Le mappe multiplayer sono ambientate in tutto il mondo, come la prigione di Fort-Lamy nel Ciad, in Africa. Alcune di queste mappe sono incluse nella modalità storia. Il 28 marzo 2014 Sony ha deciso di chiudere tutti server con l'apposita eliminazione di tutti i DLC riguardanti il multiplayer e il PSN pass online tramite il Playstation store.

Patch[modifica | modifica sorgente]

Aggiornamento 1.01:
Abilitato il multiplayer nel gioco.
Aggiornamento 1.02:
Risolve molti crash e freeze della consolle, insieme a una riduzione notevole di lag, un aumento di stabilità del framerate nelle partite multiplayer e corretto un problema che faceva disconnettere la consolle dal server di gioco. Non si potrà più entrare nelle partite multiplayer con un tempo rimanente troppo basso.[1]
Aggiornamento 1.03: (20/09/2011)
Elimina tutti i problemi di framerate e lag riscontrati dal lancio fino al rilascio della seconda patch.[2]

Global Resistance[modifica | modifica sorgente]

Insomniac ha pubblicato un browser game chiamato Global Resistance, accessibile tramite Facebook o account PSN. Si tratta di uno strategico online con dinamiche simili a Risiko e permette di sbloccare contenuti aggiuntivi per Resistance 3. Il gioco è raggiungibile all'indirizzo http://myresistance.net/global.

Differenze dal predecessore[modifica | modifica sorgente]

Rispetto al secondo capitolo della saga, in Resistance 3 la salute del protagonista non si rigenerà automaticamente aspettando solo pochi secondi: sarà possibile ricaricarla con i medikit (nel secondo capitolo della saga il protagonista Nathan Hale era infettato dal virus chimera, e per questo riusciva a far ricaricare la sua salute, mentre Joseph Capelli, protagonista di Resistance 3, è stato infettato dal virus chimera, ma grazie ad un vaccino sintetizzato da una proteina nel sangue di Hale, ora egli è guarito). Vi saranno nuove armi, oltre alle vecchie (Bullseye, carabina, auger) e nuove chimera. In Resistance 3 vi sarà un aumento della violenza e del sangue presente, come si evince da alcune demo.

Il gioco per la prima volta introdurrà il PSN Pass Online.

Recensioni online[modifica | modifica sorgente]

Le seguenti recensioni partono da un minimo di 0 fino ad un massimo di 10:

  • eurogamer: 8; [3]
  • everyeye: 8.5; [4]
  • gamesurf: 8.5; [5]
  • games.it: 8.5; [6]
  • z-giochi: 8.5; [7]
  • buddhagaming: 8.6; [8]
  • spaziogames: 8.6; [9]
  • multiplayer.it: 8.7; [10]
  • gamesnation: 9.1. [11]

Beta Online[modifica | modifica sorgente]

Prima dell'uscita del gioco è stata resa disponibile a tutti gli utenti PlayStation Plus europei, al contrario degli USA dove è stata resa disponibile una settimana prima solo per chi una beta per il comparto multiplayer online del gioco, che comprendeva solo alcune delle mappe, armi e skin dei personaggi del prodotto finale.
Tutte le migliorie della beta sono state apportate nella versione finale del gioco con l'aggiornamento 1.01.
La Beta è stata sospesa il 5 settembre 2011, cioè il giorno prima del lancio negli USA.

Sequel[modifica | modifica sorgente]

Marcus Smith, il direttore creativo di Resistance 3, ha rivelato che il prossimo Resistance sarà sviluppato da un altro sviluppatore.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Data di uscita e news su Resistance 3, eurogamer.it
  2. ^ Dettagli del multiplayer, buddhagaming.it
  3. ^ Insomniac non lavorerà a Resistance 4

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi