Residenza reale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le residenze reali o città reali si sono sviluppate in Europa tra il XV e il XIX secolo e anche nel resto del mondo, come un vero e proprio soggetto urbanistico, legato alla esigenza dei regnanti dell'epoca di volere per sé e per la magnificenza del proprio stato, una dimora sontuosa con tanto di giardino progettato a proposito sia essa Castello, Villa o Palazzo. Cosicché queste residenze sono diventate un vero e proprio soggetto socio-urbano che ha caratterizzato le monarchie europee che facevano a gara nel costruire questi mastodonti indipendentemente dalla loro funzionalità soprattutto nel periodo Barocco. Ad esempio, possiamo citare il Castello di Mannheim costruito dal Granduca del Palatinato che poteva vantare un numero di stanze maggiore di quante ne avesse la Reggia di Versailles ma è chiaro che il Granduca del Palatinato in null'altro poteva competere con il Re Sole. Infatti questo tipo di Residenze sono state costruite indistintamente da re, principi, granduchi o altro solo per ambizione personale. Molti sono i casi in cui le Residenze sono nate nei pressi della capitale dello stato in piccoli borghi e in questo caso vengono dette "città reali".

Lista delle residenze reali[modifica | modifica wikitesto]

Austria[modifica | modifica wikitesto]

  • Vienna - Residenza del Sacro Romano Impero Germanico dal 1278 al 1806, Residenza dell'Imperatore d'Austria dal 1804 al 1918 e del Re d'Ungheria dal 1867 al 1918.
  • Salisburgo - Residenza di breve durata dal 1803 al 1806
  • Steyr - Residenza del Duca d'Austria e del Margravio di Babenberg

Francia[modifica | modifica wikitesto]

Germania[modifica | modifica wikitesto]

  • Potsdam - Residenza del Re di Prussia dal 1701 al 1918, e del Kaiser (Imperatore) di Germania dal 1871 al 1918.
  • Bonn - Sede del Principe di Kurköln dal 1597 al 1794.
  • Breslavia - Sede del Re di Prussia dal 1741 al 1918.
  • Coburgo - Sede del Duca di Sassonia-Coburgo fino al 1920.
  • Dresda - Sede del Principe e del Re di Sassonia dal 1485 al 1918.
  • Ehrenbreitstein - Sede del Principe di Treviri (1629-1786).
  • Halle - Sede dell'Arcivescovo del Magdeburgo dal 1152 al 1680.
  • Heidelberg - Sede del Principe elettore del Palatinato fino al 1720.
  • Karlsruhe - Sede del Margravio del Baden-Durlach /1715-1806), e del GranDuca del Baden dal 1806 al 1918.
  • Mannheim - Sede del Principe elettore del Palatinato fino al 1778.
  • Meiningen - Sede del Duca di Sassonia-Meiningen dal 1680 al 1918.
  • Monaco di Baviera - Sede del Sacro Romano Impero dal 1328 al 1347 e del Re di Baviera dal 1504 al 1918.
  • Würzburg - Sede del Principe e Arcivescovo di Würzburg dal 1720.
  • Zweibrücken - Sede del Duca del Palatinato-Zweibrücken (1470-1793).

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Protocollo Reale, nel periodo in cui risiede la Sovrana in un dato palazzo lo rende de facto Residenza ufficiale della Corona per tutto il tempo di permanenza. Nei Reami del Commonwealth quali Canada, Australia, Nuova Zelanda e Giamaica ecc. esistono altrettante Residenze Reali della Regina, adibite ad uso del Governatore Generale in sua assenza.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]