Resident Evil Code: Veronica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Resident Evil Code: Veronica
Resident Evil Code Veronica logo.png
Sviluppo Nextech Corporation, Capcom
Pubblicazione Capcom
Serie Resident Evil
Data di pubblicazione 2000
Genere Avventura dinamica
Tema Survival horror
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Dreamcast, PlayStation 2, GameCube, PlayStation 3, Xbox 360
Distribuzione digitale PlayStation Network, Xbox Live
Supporto DVD-ROM, Blu-ray Disc, Download digitale
Fascia di età ACB: MA15+
BBFC: 15
CERO: D
ESRB: M
PEGI: 16+
USK: Indexed
Periferiche di input Dreamcast Gamepad, DualShock 2, GameCube Controller, Sixaxis, DualShock 3, Controller Wireless, Tastiera e Mouse
Preceduto da Resident Evil 3: Nemesis
Seguito da Resident Evil 4

Resident Evil Code: Veronica (Giapponese: バイオハザード コード:ベロニカ, Biohazard Code: Veronica) è un videogioco della serie survival horror Resident Evil uscito originariamente per Sega Dreamcast nel 2000. Successivamente è stata prodotta anche la versione per PlayStation 2, chiamata Resident Evil Code: Veronica X. Tre anni dopo è stato prodotto un porting per GameCube, con le medesime migliorie apportate alla versione per PlayStation 2.

Questo è l'unico titolo della serie Resident Evil sviluppato esternamente dalla Nextech Corporation [1]. Comunque lo Studio di Produzione 4 della Capcom ha avuto l'assoluto controllo artistico e direzionale sul progetto.

È l'episodio più lungo della serie. Nella prima sequenza si impersona Claire Redfield (una dei protagonisti di Resident Evil 2), sopravvissuta di Raccoon City, la quale si trova prigioniera in una base situata nella Rockfort Island, nella fase successiva l'avventura prosegue impersonando il fratello, Chris Redfield, protagonista anche nel primo episodio della serie

Il gioco contiene richiami a film famosi (da Psyco a Matrix, e molti altri) e il ritorno di Albert Wesker, personaggio del primo Resident Evil. Per una breve parte del gioco si impersonerà anche un terzo personaggio, Steve Burnside, che avrà un ruolo importante nello svolgersi degli eventi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il gioco è ambientato nel 1998, tre mesi dopo gli eventi di Resident Evil 2 e Resident Evil 3. La storia comincia con l'arrivo della protagonista Claire Redfield in uno dei quartier generali della Umbrella Inc. a Parigi. Scoperta e inseguita dalla squadra di sicurezza, viene infine catturata e fatta prigioniera in un'isola sperduta, Rockfort Island[1], che è parte delle proprietà della Umbrella Inc..

Poco dopo il suo arresto, l'isola è attaccata da ignoti e viene contaminata dal Virus-T. Durante la contaminazione Claire viene liberata dalla sua cella dal secondino Rodrigo Juan Raval, che ormai ritiene inutile tenerla prigioniera; poco dopo incontra Steve Burnside, un giovanotto recluso a Rockfort Island insieme al padre scomparso, che nel corso del gioco si innamorerà di lei. Durante la loro esplorazione nei pressi dell'installazione militare i due vengono perseguitati dal comandante dell'accademia, l'ambiguo e pazzo Alfred Ashford, convinto che Claire abbia causato l'attacco alla sua isola. Claire incontra brevemente, durante un'accesa colluttazione, l'ex comandante della S.T.A.R.S., Albert Wesker, creduto morto diversi mesi prima durante il sopralluogo nelle montagne di Arklay (ciò accade nel primo Resident Evil), ora al servizio di una compagnia rivale della Umbrella. Il suo compito è recuperare dei campioni del Virus T-Veronica.

Claire e Steve riescono a trovare un aereo e a mettersi in fuga, ma, durante il volo, Alfred Ashford assume a distanza il controllo del mezzo e lo dirotta verso un laboratorio segreto della Umbrella in Antartide. All'interno di questo laboratorio Claire e Steve si confrontano per l'ultima volta con Alfred, che scatena contro di loro una creatura: il Nosferatu. Questi non è altro che il padre di Alfred, Alexander Ashford, usato come cavia umana per un esperimento con il Virus T-Veronica. Claire riesce a distruggerlo e a salvare Steve, aggrappato al bordo della torretta di atterraggio per elicotteri sulla quale si trovano e da cui era caduto poco prima. Benché ferito mortalmente durante l'ulitmo incontro con Claire e Steve, Alfred assiste al risveglio dal sonno criogenico della sorella gemella Alexia Ashford, per poi morire dissanguato. Quindi Alexia si aggira per lo stabile in cerca di Claire e Steve, intenzionata a vendicare il fratello.

La seconda metà della storia comincia con l'arrivo a Rockfort Island del fratello di Claire, Chris, che era giunto lì dopo aver avuto informazioni circa la prigionia della sorella da parte di Leon (uno dei protagonisti del secondo capitolo), che lei era riuscita a contattare poco dopo essere stata liberata dalla cella sull'isola. Poco dopo l'arrivo Chris incontra Rodrigo, che era rimasto ferito, il quale lo informa che Claire aveva già lasciato l'isola e che, attualmente, si trovava in Antartide. Subito dopo Rodrigo viene mangiato dal verme gigante che infestava il terreno dell'isola. Nell'esplorazione dell'installazione Chris viene individuato dal suo ex comandante, Albert Wesker, il quale libera contro di lui una miriade di Hunter. Dopo poco, Wesker incontra di persona Chris, e quasi lo uccide tentando di spezzargli il collo, ma viene interrotto da un messaggio video di Alexia.

Chris riesce finalmente a trovare una via per raggiungere l'Antartide e riunirsi con Claire. Ma i due, ancora una volta, vengono divisi da Alexia. Wesker, giunto sul luogo, chiede ad Alexia di consegnarsi a lui in quanto portatrice dei campioni di virus che gli occorrono, ma lei indignata rifiuta la proposta e si trasforma in una potente creatura in grado di emettere un liquido autoinfiammabile. Wesker non riesce a tenerle testa e lascia a Chris il compito di eliminarla. Alexia viene apparentemente eliminata, ma si risveglia poco dopo. Intanto, Claire trova Steve incatenato in una galleria vicina.

Sfortunatamente a Steve è stato inoculato il Virus T-Veronica per mano di Alexia e si trasforma in un mutante che dà la caccia a Claire. Alla fine Steve la riconosce e la risparmia, ma viene mortalmente ferito dai giganteschi tentacoli di una creatura simile a una pianta che si estende per gran parte dello stabilimento.

Riacquisite le sembianze umane, Steve confessa il suo amore per Claire e muore; a questo punto, purtroppo, Claire non può però andarsene, perché l'unica porta che le permetterebbe di uscire da quella galleria si è chiusa elettronicamente poco dopo il suo ingresso, lasciandola in trappola. Chris riesce a salvare Claire attivando il sistema di autodistruzione di emergenza, che è programmato per aprire tutte le porte di sicurezza in modo da permettere una fuga facile. Poco dopo, Chris e Claire si ritrovano faccia a faccia con Alexia, la quale assume una forma più mostruosa. Chris stordisce Alexia, che si trasforma infine in una gigantesca libellula. Grazie a un'arma sperimentale a ioni, Chris combatte e distrugge per sempre Alexia.

Prima di fuggire Chris e Claire incontrano Wesker un'altra volta. Chris e Wesker lottano, ma quest'ultimo, con forza sovrumana, ha facilmente il sopravvento. Chris riesce solo a indebolirlo facendogli cadere addosso delle travi metalliche. I due vengono poi separati da un'esplosione, che sfigura il volto di Wesker. Il furioso ex capitano della S.T.A.R.S. è costretto a fuggire e rimanda la lotta con Chris; tuttavia, la sua missione non è stata un fallimento: pur avendo perduto Alexia e il campione di virus dentro di lei, il corpo di Steve è ancora disponibile, e sarà con questo che Wesker lascerà l'Antartide.

Chris e Claire fuggono a bordo di un jet, mentre la base esplode.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Claire Redfield

Era presente anche in Resident Evil 2. Era una studentessa universitaria che ha abbandonato gli studi per iniziare le ricerche del fratello maggiore Chris, un membro della squadra speciale S.T.A.R.S. (Special Tactics And Rescue Service) scomparso dopo quello che avrebbe dovuto essere un semplice sopralluogo nei monti di Arklay. Arrivata nella placida cittadina di Raccoon City, ormai resa irriconoscibile a causa dei disastri causati dal contagio del T-virus, incontra Leon S.Kennedy, che allora era soltanto una recluta del dipartimento di polizia locale, e insieme cominciano una spasmodica lotta per la sopravvivenza. Sfuggiti ad una tragica sorte i due prendono strade differenti: Leon, viene riconosciuto per le sue abilità e diventa un agente del governo degli Stati Uniti, mentre Claire continua la sua disperata ricerca. A tre mesi dall'incidente a Raccoon City, Claire segue una pista che la porta a Parigi dove però viene rintracciata e catturata dalla Umbrella Inc. che la spedisce in un campo di concentramento presso Rockfort Island, una località sconosciuta situata ne bel mezzo del Pacifico, appartenente da decenni ad una potente famiglia aristocratica, gli Ashford.

Chris Redfield

Un membro della squadra Alpha della S.T.A.R.S. che in Resident Evil (il primo episodio della saga) riuscì a sopravvivere insieme ad altri quattro compagni (Jill Valentine, Rebecca Chembers, Barry Burton e Brad Vickers) ad una missione finita in un bagno di sangue nei monti di Arklay, situati ai margini di Raccoon City. Per due mesi Chris ha cercato in tutti modi di provare al capo-dipartimento di polizia Brian Irons, la responsabilità della Umbrella Inc. in merito agli avvenimenti ad Arklay. Ma quest'ultimo, essendo in combutta con Wesker e di conseguenza, con la multinazionale, cerca in tutti i modi di dissuaderlo, ribadendo più volte che le accuse erano infondate. Rendendosi conto di essere in pericolo, Chris decide di abbandonare la città e di agire in incognito. Soltanto dopo essere stato informato da Leon della cattura di Claire, Chris si reca a Rockfort Island per salvarla.

Steve Burnside

Un ragazzo di diciassette anni ostinato ed impulsivo che, insieme al padre, è tenuto prigioniero nel carcere dell'isola. Il padre lavorava per l'Umbrella e, quando tentò di vendere informazioni sugli esperimenti della stessa, sua moglie fu uccisa e lui e il figlio imprigionati sull'isola di Rockfort. In seguito Steve ritrova il padre infettato dal Virus T ed è costretto ad ucciderlo per difendere Claire. Morirà colpito a morte da uno dei giganteschi tentacoli che infestano la struttura in Antartide dopo aver subito una mutazione causata dal Virus T-Veronica inoculatogli da Alexia. Il suo corpo, l'unico campione di virus T-Veronica ancora esistente dopo la distruzione di Alexia e della base Umbrella in Antartide, sarà trafugato da Wesker per ricavarne il virus.

Rodrigo Juan Raval

Un carceriere del centro di reclusione di Rockfort Island che cattura e imprigiona Claire all'inizio del gioco. Stando ad alcune voci, la famiglia di Rodrigo vive e lavora da generazioni sull' isola. Muore poco dopo l'arrivo di Chris a Rockfort, mangiato dal verme gigante che infesta l'isola.

Alfred Ashford

È il comandante del quartier generale di Rockfort Island, proprietà terriera della sua famiglia da oltre cento anni. Alfred e la sua sorella gemella Alexia nascono a Rockfort Island nel 1971. I due sono il risultato di una manipolazione genetica tra i geni di Veronica Ashford, capostipite della dinastia Ashford, e quelli del loro padre, Alexander. Fin dai primi mesi di vita i gemelli dimostrano un quoziente intellettivo superiore rispetto alla norma ma Alfred sfiora soltanto l'intelletto di Alexia, che viene classificata come "genio". Alfred, soggiogato dalla sorella a tal punto da idolatrarla, durante il gioco dimostra di essere affetto da una forma di schizofrenia, infatti lo si può vedere impersonare sua sorella e addirittura dialogare con sé stesso nei panni di Alexia.

Alexia Ashford

La sua professione è stata capo ricercatrice alla base sperimentale dell'azienda farmaceutica Umbrella Corporation in Antartide dal 27 luglio 1981 fino al 31 dicembre 1983. Alexia è la figlia di Alexander Ashford, quest'ultimo figlio di Edward Ashford, co-fondatore dell'azienda farmaceutica. Una vera e propria bambina prodigio Alexia si laurea all'età di 10 anni. La sua nascita infatti è stata combinata aggiungendole i geni della sua antenata Veronica Ashford. Alexia era la sorella gemella di Alfred Ashford che, nonostante la sua intelligenza fuori dal comune, non si è mai potuto definire un genio come Alexia. Fu colei che scopri un virus primitivo nei geni di una formica regina.Unendo il gene contenente il virus al virus T ha creato quello che lei descriveva come virus perfetto e nominò T-VERONICA. Usò il padre come cavia dopo aver scoperto cosa fece a lei e suo fratello ma notando che esso scatenava una mutazione incontrollata che distrugge tessuti e cellule cerebrali. Quando in seguito impiantò il virus dentro di sé; per beneficiare dei suoi effetti positivi ed evitare la stessa fine del padre si ibernò per 15 anni(da 12 a 27 anni). Uscita dall'ibernazione il suo corpo conviveva perfettamente col virus T-VERONICA dandogli straordinari poteri. Il suo obbiettivo era di contagiare l'umanità col T-VERONICA in modo che tutti la servissero come in un perfetto formicaio in cui lei era la regina.

Albert Wesker

Wesker, ora mutante, è l'artefice dell' assalto a Rockfort Island. Il suo obiettivo principale è recuperare il virus creato da Alexia, il T-Veronica, ma come egli stesso dice vuole anche vendicarsi di Chris per come egli mando all'aria i suoi piani. Porta sempre un paio di occhiali che nascondono i suoi occhi, cambiati dopo che tornò alla vita mutato.

Altri personaggi[modifica | modifica sorgente]

In alcune parti del gioco, alcune "conoscenze di vecchia data" agiscono in maniera passiva, come Leon S.Kennedy al quale viene inviata una email da Claire, e Hunk il fantomatico agente dell'Umbrella Inc. che spedisce una lettera di protesta ad Alfred Ashford.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Code: Veronica è il primo Resident Evil della serie principale ad utilizzare fondali 3D al posto di quelli tradizionali pre-renderizzati. Nonostante la telecamera, dapprima fissa, segue il giocatore nelle sue azioni, tuttavia, la visuale non è regolabile. Comunque due armi (un fucile da cecchino ed un fucile al plasma) possono essere utilizzate attraverso il punto di vista in prima persona del giocatore.

Il gameplay rimane pressoché invariato rispetto a Resident Evil 2, benché siano presenti alcune caratteristiche tratte da Resident Evil 3 come barili esplosivi e la rotazione rapida di 180°.

La possibilità di utilizzare due giocatori come in Resident Evil 2 è stata inserita anche in questo gioco ma, al posto di giocare due scenari paralleli, come in RE2, si giocano due metà del gioco rispettivamente con Claire e Chris. Gli oggetti lasciati nella scatola da Claire possono essere utilizzati da Chris nella sua porzione del gioco.

Sono stati riutilizzati oggetti da Resident Evil 2, come pezzi aggiuntivi per pistola e zaini per una maggiore capacità di trasporto. Allo stesso tempo sono state introdotte nuove armi come le frecce esplosive per la balestra e granate anti-B.O.W. per il lanciagranate. In Code: Veronica c'è anche la possibilità di impugnare armi gemelle su entrambe le mani, come le mitragliette, con la possibilità di mirare contemporaneamente a due nemici.

Alcune delle nuove caratteristiche sono la possibilità di riprovare a giocare una scena dopo la morte del giocatore e la possibilità di prendere ed utilizzare un'erba medica anche quando l'inventario è pieno.

Viene reintrodotta l'abilità di vedere e analizzare gli oggetti e le armi dell'inventario in 3D (una caratteristica dell'originale Resident Evil, non presente nel 2 e nel 3).

Altre versioni[modifica | modifica sorgente]

Code: Veronica X[modifica | modifica sorgente]

Resident Evil Code: Veronica X: è una versione aggiornata del gioco originale Dreamcast, uscito per PlayStation 2 nel 2001 e nel 2003 per Nintendo GameCube. E 'quasi identico a quello originale in termini di gameplay, l'unica differenza sostanziale è la necessità di trovare un siero per Claire, se è avvelenata nella battaglia contro Nosferatu. Dispone anche di nove minuti di scene tagliate ulteriori giuntate nel gioco principale, tutte riguardanti Wesker,così come lievi modifiche grafiche. Queste scene furono aggiunte a causa delle brevi apparizioni di Wesker nella versione originale. I tre nuovi filmati sono i seguenti:

  • Un confronto tra Claire e Wesker nella prima metà del gioco.
  • Una versione estesa della scena di lotta tra Alexia, mutata, e Wesker.
  • Un finale più lungo che include una scena di lotta tra Chris e Wesker.

Ci sono anche altre differenze tra le due versioni, ad esempio la pettinatura diversa di Steve, titoli di coda diversi etc.

L'Edizione limitata, uscita solo in Giappone per Dreamcast include una versione diversa della schermata dei titoli, in cui il volto di Wesker appare sullo sfondo. Questa versione della schermata dei titoli è stata riutilizzata per la versione X del gioco.

La versione giapponese del gioco è stata censurata: le teste degli zombie non esplodono e il loro addome non viene più separato dal corpo per un colpo ben assestato.

Edizione in HD[modifica | modifica sorgente]

Il logo della versione HD

Il 23 marzo 2011 Capcom ha annunciato che uscirà una versione di Resident Evil Code: Veronica e di Resident Evil 4 completamente rimasterizzata in alta definizione. La pubblicazione è prevista per la fine del 2011 e sarà disponibile esclusivamente per il download tramite i servizi online di PlayStation 3 e Xbox 360. Questa raccolta è stata pubblicata come un prodotto al dettaglio in Giappone l'8 settembre 2011; in Nord America e in Europa, Code:Veronica è stato pubblicato digitalmente per l'Xbox Live Marketplace e il servizio PlayStation Network il 27 settembre 2011. Le differenze principali sono: grafica aggiornata, un nuovo sistema di classifica generale che è stato anche utilizzato per la versione Dreamcast di Resident Evil 3, trofei / risultati, l'uso del disco rigido per il salvataggi, i menu aggiornati, posizionamenti su nuovi oggetti e qualche musica sembra essere rimasterizzata.

Film[modifica | modifica sorgente]

Una delle scene di un FMV presente all'inizio del gioco (Claire, bloccata dalle guardie, alza le mani e lascia cadere le pistole a terra facendole rimbalzare sul pavimento, per poi buttarsi anche lei a terra riprendendo in mano le pistole e facendo fuoco) viene reinterpretata nel film Resident Evil: Apocalypse da Milla Jovovich.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ L'isola si trova alle coordinate 37° Sud e 12° Ovest, questo viene specificato nel libro Codice Veronica di S.D. Perry. Nella realtà è all'incirca la posizione di Tristan da Cunha