Repubblica dell'Ingria settentrionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ingria settentrionale
Ingria settentrionale – Bandiera
Ingria settentrionale - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Repubblica dell'Ingria settentrionale
Nome ufficiale Pohjois-Inkeri
Lingue ufficiali Ingriano
Lingue parlate
Capitale Kirjasalo
Politica
Forma di Stato Repubblica
Forma di governo
Nascita 23 gennaio 1920
Causa guerra civile russa
Fine 5 dicembre 1920
Territorio e popolazione
Bacino geografico Fennoscandia
Religione e società
Religioni preminenti Luteranesimo
Evoluzione storica
Preceduto da Russia
Succeduto da Urss
Map of North Ingermanland.png

La Repubblica dell'Ingria settentrionale (in finlandese: Pohjois-Inkeri) o Repubblica di Kirjasalo (in finlandese: Kirjasalon tasavalta) fu uno Stato dei finlandesi d'Ingria situato nella parte meridionale dell'istmo di Carelia, che si separò dalla Russia dopo la rivoluzione d'ottobre; il suo obiettivo era quello di essere incorporato nella Finlandia. La repubblica governò alcune parti dell'Ingria fra il 1919 e il 1920. Con il trattato di pace di Tartu fu reintegrata nell'allora Unione Sovietica.

I finlandesi d'Ingria di questa zona godettero di un certo grado di autonomia fino al 1930, in conformità con la politica di riconoscimento delle nazionalità in vigore in Unione Sovietica. Nel 1928 venne istituito il distretto nazionale Kuivaisi con centro a Toksovo. Nel 1939 il distretto venne abolito e l'area venne unita al distretto di Pargolovo.[1]

Presidenti del Consiglio direttivo[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ingria: The broken landbridge between Estonia and Finland, GeoJournal 33,1, 107-113

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia