Repubblica Sovietica di Odessa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Repubblica Sovietica di Odessa
Repubblica Sovietica di Odessa – Bandiera
Repubblica Sovietica di Odessa - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Repubblica Sovietica di Odessa
Nome ufficiale Одеська Радянська Республіка
Lingue ufficiali Russo
Lingue parlate
Capitale Odessa
Politica
Forma di Stato Repubblica
Forma di governo Socialismo rivoluzionario
Presidente Vladímir Yudovski
Organi deliberativi Duma
Nascita 18 gennaio 1918
Causa guerra civile russa
Fine 13 marzo 1918
Causa Invasione tedesca (Trattato di Brest-Litovsk)
Territorio e popolazione
Bacino geografico Europa orientale
Economia
Valuta Rublo
Religione e società
Religioni preminenti Chiesa ortodossa
Evoluzione storica
Preceduto da Impero russo
Succeduto da Repubblica Popolare Ucraina (Bessarabia alla Romania)

La Repubblica Sovietica di Odessa (in russo: Одесская Советская Республика, in ucraino: Одеська Радянська Республіка) è stata una repubblica sovietica creata il 18 gennaio 1918 in seguito allo sfaldamento dell'Impero russo, con l'intenzione di essere parte integrante della Russia bolscevica. La massima autorità fu il Consiglio dei commissari del popolo retto da Vladimir Yudovski. I leader della Repubblica Sovietica di Odessa dichiararono di non intendere riconoscere il potere del governo della Ucraina sovietica, ma solo il diretto potere della Russia bolscevica di Pietroburgo. La repubblica non è stata riconosciuta da altri paesi a causa della altamente instabile situazione politica interna e il suo breve periodo di tempo della sua esistenza. Dal febbraio 1918 la Repubblica Sovietica di Odessa lotta contro le truppe rumene in Bessarabia e da marzo contro l'esercito austro-tedesco. Il 13 marzo del 1918, è stata occupata e distrutto da loro, e poi annessa alla Repubblica Popolare Ucraina.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]