Repubblica Socialista di Serbia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serbia
Serbia – Bandiera Serbia - Stemma
(dettagli) (dettagli)
Serbia - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Repubblica Socialista di Serbia
Nome ufficiale Socijalistička Republika Srbija
Социјалистичка Република Србија
Lingue ufficiali serbo-croata
Lingue parlate Voivodina: ungherese, slovacco, rumeno e ruteno

Kosovo: albanese

Capitale Small Coat of Arms Belgrade.svg Belgrado
Dipendente da Jugoslavia Jugoslavia
Politica
Forma di Stato Repubblica socialista
Forma di governo repubblica a partito unico
Presidente della Presidenza Elenco
Presidente del Consiglio Esecutivo Elenco
Organi deliberativi de iure Assemblea Nazionale,
de facto Comitato centrale del SK di Serbia.
Nascita 1943 con Siniša Stanković
Causa IIª riunione dell'AVNOJ
Fine 1990 con Slobodan Milošević
Causa Referendum costituzionale
Territorio e popolazione
Massima estensione 88.361 km² nel 1946-1990
Popolazione 9.506.174 nel 1991
Economia
Valuta dinaro jugoslavo
Religione e società
Religioni preminenti Chiesa ortodossa serba
Evoluzione storica
Preceduto da Jugoslavia Jugoslavia
Succeduto da bandiera Serbia
Questa voce è parte della serie
Grb Nemanjica mini transparent.png
Storia della Serbia
Serbia antica e dominio romano
Serbia nel Medioevo



Repubblica Socialista di Serbia (in serbo-croato: Socijalistička Republika Srbija / Социјалистичка Република Србија o SR Srbija / СР Србија, ed in forma più contratta SRS / СРС) è la denominazione che la Serbia ebbe in seno alla Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia dal 1963 al 1990. In precedenza, dal 1945 al 1963 la sua denominazione era Repubblica Popolare di Serbia (Narodna Republika Srbija; cirillico: Народна Република Србија) quando la denominazione dello Stato jugoslavo era quella di Repubblica Federativa Popolare di Jugoslavia.

Della Repubblica Socialista di Serbia facevano parte anche le provincie autonome della Voivodina, con capitale Novi Sad, costituita nel 1963, e del Kosovo, con capitale Pristina, costituita nel 1974. Le due provincie autonome vennero incorporate nella Serbia nel 1945, con la denominazione di Provincia Autonoma della Voivodina e di Provincia Autonoma di Kosovo e Metochia, e la zona della Serbia centrale prese il nome di "Uža Srbija", termine che all'inizio degli anni novanta venne sostituito con il nuovo termine di "Centralna Srbija" che viene attualmente utilizzato in tutte le pubblicazioni ufficiali del governo Serbo.

Nel 1990 dopo il referendum costituzionale assunse la denominazione di Repubblica di Serbia (Republika Srbija) che mantenne anche dopo il 1992, quando in seguito alle guerre jugoslave lo stato jugoslavo si dissolse ed insieme al Montenegro diede vita ad una nuova federazione che prese il nome di Repubblica Federale di Jugoslavia che a sua volta dal 2003 avrebbe preso il nome di Serbia e Montenegro.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]