Repubblica Socialista di Croazia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Croazia
Croazia – Bandiera
(dettagli) (dettagli)
Croazia - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Repubblica Socialista di Croazia
Nome ufficiale Socijalistička Republika Hrvatska
Lingue ufficiali croato
Lingue parlate italiano
Capitale Zagabria
Dipendente da Jugoslavia Jugoslavia
Politica
Forma di governo
Nascita 1943 con Vladimir Nazor
Causa IIIª sessione della ZAVNOH
Fine 1991 con Franjo Tuđman
Causa Indipendenza
Territorio e popolazione
Massima estensione 56 524 km² nel 1947-1991
Popolazione 4 784 265 nel 1991
Economia
Valuta dinaro jugoslavo
Evoluzione storica
Preceduto da Jugoslavia Jugoslavia
bandiera Regno d'Italia (Istria, Fiume, Zara, Cherso, Lussino e isole minori dalmate)
Succeduto da Croazia Croazia

Con il termine Repubblica Socialista di Croazia - in croato: Socijalistička Republika Hrvatska o SR Hrvatska; ed in forma più contratta SRH - indichiamo il nome che l'attuale Croazia ebbe in seno alla Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia dal 1963 al 1990.

La Repubblica Socialista di Croazia venne fondata con la denominazione di Stato Federale di Croazia (Federalna Država Hrvatska, FD Hrvatska) il 9 maggio 1944 nel corso della terza sessione dello ZAVNOH e fu tra gli stati che il 10 agosto 1945 costituirono la Democrazia Federale di Jugoslavia. Il 29 novembre 1945 la denominazione divenne Repubblica Popolare di Croazia (Narodna Republika Hrvatska, NR Hrvatska) in seno alla Repubblica Federativa Popolare di Jugoslavia.

Il 7 aprile 1963 la denominazione venne cambiata in Repubblica Socialista di Croazia in seguito alla promulgazione della nuova costituzione.

Nel 1990 quando il XIV Congresso decise la dissoluzione della Lega dei Comunisti di Jugoslavia assunse la denominazione di Repubblica di Croazia che mantenne anche dopo l'indipendenza, proclamata il 25 giugno 1991.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]