Repubblica Popolare Bielorussa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Bielorussia
Bielorussia – Bandiera Bielorussia - Stemma
Bielorussia - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Repubblica Popolare Bielorussa
Nome ufficiale Белару́ская Наро́дная Рэспу́бліка
Byelaruskaya Narodnaya Respublika
Lingue ufficiali Bielorusso
Lingue parlate
Inno Vajacki marš
Capitale Minsk
Altre capitali Hrodna, Praga (in esilio)
Dipendente da Germania Germania
Politica
Forma di Stato Stato fantoccio (secondo la maggioranza della comunità internazionale)
Forma di governo Repubblica parlamentare
Presidente Jan Sierada
Organi deliberativi Rada
Nascita 25 marzo 1918
Causa Trattato di Brest-Litovsk
Fine 5 gennaio 1919
Causa Invasione sovietica
Territorio e popolazione
Bacino geografico Europa orientale
Economia
Valuta Rublo
Religione e società
Religioni preminenti Chiesa ortodossa
Evoluzione storica
Preceduto da Impero russo Impero russo
Succeduto da bandiera RSS Bielorussa

La Repubblica Popolare Bielorussa (in bielorusso: Беларуская Народная Рэспубліка), bʲeɫa'ruskaja na'rodnaja rɛs'publʲika, traslitterazione: Belaruskaya Narodnaya Respublika) è stato uno stato nazionale bielorusso, che ha unilateralmente dichiarato la propria indipendenza nel 1918 in seguito alla resa russa agli Imperi centrali. Conseguentemente i tedeschi ritennero non più necessario il mantenimento del confine militare dell'Ober Ost, e quindi dichiararono l'indipendenza ai territori che ne facevano parte, Lituania e Bielorussia. Tale dichiarazione fu tuttavia giudicata fittizia dall'Intesa e dai governi neutrali, che considerarono la repubblica come uno Stato fantoccio della Germania non riconoscendone l'indipendenza. È chiamata anche Repubblica Nazionale Bielorussa,[1] al fine di distinguerla dalla Repubblica sovietica bielorussa, verso la quale l'attuale BNR Rada si riferisce come a Repubblica Democratica Bielorussa. La BNR, Stato filo-tedesco, non è stata riconosciuta dalla maggior parte dei paesi, e ha cessato di esistere dal momento che la Bielorussia è stata presa sotto il controllo sovietico nel 1919, non più protetta da tedeschi sconfitti nella prima guerra mondiale, anche se il governo BNR ha costituito un governo in esilio durato fino all'indipendenza del 1991.

Presidenti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Nelle lingue slave non esiste differenza fra il concetto di "popolo" e di "nazione", entrambi espressi dalla parola "narodna" o lievi modificazioni della stessa. L'utilizzo degli aggettivi "nazionale" o "popolare" nelle traduzioni nelle lingue europee occidentali è quindi del tutto intercambiabile.