Repubblica Lakota

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Repubblica di Lakota
Repubblica di Lakota – Bandiera
Repubblica Lakota - Localizzazione
Territorio a status conteso
Motivo del contenzioso Repubblica autoproclamatasi indipendente dal 19 dicembre 2007
Situazione de facto
Posizione della Repubblica di Lakota
Dichiarazione d'indipendenza 19 dicembre 2007
Nome completo Repubblica di Lakota
Nome ufficiale Republic of Lakotah
Governo Confederazione matriarcale
Capo di Stato Russell Means (fondatore e capo storico), attualmente vacante
Capo del governo Garry Rowland
Riconoscimenti internazionali Venezuela, Bolivia, Cile, Sudafrica, Irlanda, Timor Est, Russia, Finlandia e Islanda
Motto Mitaku Oyasin ("Siamo imparentati")
Posizione degli Stati Uniti
Sintesi della posizione non riconoscimento dell'indipendenza; rivendicazione dell'intero territorio come parte integrante dello Stato
Nome completo Unità amministrativa territoriale di Repubblica di Lakota
Informazioni generali
Lingua lakota, inglese (ufficiali)
Capitale/Capoluogo Porcupine (1.070 ab. / 2005)
Area 200.000 km²
Popolazione 100.000 ab.  (2005)
Densità 77,3 ab./km²
Continente America
Fuso orario UTC-7
Valuta Dollaro statunitense (de facto)
TLD non assegnato
Prefisso tel. +1
Sigla autom. non assegnato
Repubblica Lakota - Mappa

La Repubblica di Lakota si è autodichiarata indipendente dagli Stati Uniti d'America nel 2007.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il 17 dicembre 2007, una delegazione del Lakotah Freedom, composta dai 4 membri nativi americani Russell Means (Oyate Wacinyapin), Gary Rowland (Teghiya Kte), Duane Martin Senior (Canupa Gluha Mani) e Phyllis Young (Mni yuha Najin Win) si è recata a Washington DC per presentare presso il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti una dichiarazione di Recesso unilaterale dai trattati stipulati in precedenza tra il Governo degli Stati Uniti e dai Lakota, facendo riferimento in particolare ai trattati di Fort Laramie del 1851 e 1868 mai rispettati dagli Stati Uniti, appellandosi all’articolo VI della Costituzione statunitense, alla Convenzione di Ginevra sul Diritto dei Trattati del 1969 (art. 49 e 60), alla sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti di Lone Wolf vs. Hitchcock del 1903 e alla Dichiarazione delle Nazioni Unite sui Diritti dei Popoli Indigeni del settembre 2007 (art. 37).

Geografia[modifica | modifica sorgente]

L'area della Repubblica di Lakota è di circa 200.000 chilometri quadrati per una popolazione di circa 12.292.413 di cui circa 100.000 Lakota.

Ci sono molti laghi naturali tra i quali vanno segnalati lo Spirit, il West Okoboji e l'East Okoboji nell'Iowa del nord. Tra i laghi artificiali ci sono il Lago Odessa, il Saylorville, il Red Rock, il Coralville, il McBride e il Rathbun. Il paesaggio si presenta pianeggiante o poco ondulato. Colline di materiale sedimentario (Loess) caratterizzano il confine occidentale dello Stato. Alcune di queste raggiungono anche l'altezza di qualche centinaio di metri. Nel nord-est, lungo il Mississippi, c'è una porzione della cosiddetta Driftless Zone, che interessa soprattutto il Wisconsin sud-occidentale, e consiste in un terreno la cui origine glaciale ha lasciato profondi segni nella topografia presentando colline con versanti ripidi o improvvisi dirupi mentre la vegetazione è essenzialmente costituita da conifere, mostrando così un paesaggio molto diverso da quello più tipico di tutto il resto dell'Iowa. Lo stato presenta un'altitudine media di 335 m. Si consideri che il punto più alto e quello più basso sono a meno di 200 m di dislivello da questo, delineando quindi un territorio che ha la caratteristica di avere un'altitudine molto costante e poco elevata.

Il Nebraska è formato principalmente da due grandi regioni fisiche: le Dissected Till Plains e le Grandi Pianure. La parte più orientale dello Stato ha subito un'erosione profonda per effetto del movimento dei ghiacciai nell'era glaciale; con il ritiro dei ghiacciai si è venuta a creare questa ampia regione (si estende anche su parte di Minnesota, Missouri e Dakota del Sud) caratterizzata da colline dolcemente ondulate e suolo estremamente fertile, denominata appunto Dissected Till Plains. Questa è anche la regione nella quale sorgono le città principali dello Stato: Omaha e Lincoln. La parte occidentale dello Stato è occupata prevalentemente dalle Grandi Pianure. Le stesse Grandi Pianure possono essere suddivise in regioni più specifiche come quella delle Sandhills (letteralmente "colline di sabbia"), la regione del Pine Ridge, il bacino di Rainwater, le High Plains e le Wildcat Hills. La vetta più alta del Nebraska è il Panorama Point (1.653 m), che non è propriamente una cima montuosa ma un modesto rilievo, proprio al confine con Colorado e Wyoming.

Nel Wyoming le Grandi Pianure si incontrano con le Montagne Rocciose. Con un'estrema sintesi si potrebbe dire che questo stato è costituito da un grande altopiano cui, andando da est ad ovest, si frappongono via via più catene montuose poste in direzione nord-sud. Tra queste le maggiori sono:

  • La catena delle Montagne Nevose, nella parte centrale del Sud dello Stato, un'estensione delle Montagne Rocciose del Colorado sia per composizione geologica che per aspetto.
  • La catena del Wind River, nella parte centro-occidentale, dove si trova la più alta vetta dello Stato: il Gannett Peak.
  • Le Big Horn Mountains al centro-nord, piuttosto isolate dal resto delle Montagne Rocciose.
  • Le montagne della Teton Range nel nord-ovest che si estendono per 80 km e rappresentano la più affascinante sezione delle montagne dello Stato. Questa catena ha la sua più alta cima nel Grand Teton che è anche la seconda vetta per altezza del Wyoming. Esiste anche il Parco nazionale del Grand Teton che preserva questa parte della catena. Diversi fiumi nascono o scorrono attraverso lo stato, inclusi il fiume Yellowstone, il Powder River, e lo Snake River.

Il Minnesota è lo stato più settentrionale dopo l'Alaska degli Stati Uniti d'America; il cosiddetto Northwest Angle, diviso dal resto dello stato dal Lago dei Boschi, è l'unica parte dei 48 stati contigui che giace a nord del 49º parallelo. Il Minnesota fa parte della regione dell'Upper Midwest. Confina a nord-est con il Lago Superiore, a est con il Wisconsin, a sud con lo Iowa, a ovest con il Dakota del Sud e il Dakota del Nord mentre a nord confina con le province canadesi dell'Ontario e del Manitoba. Con una superficie di 225,365 km², occupa il 2,25% del suolo statunitense ed è il 12º stato più grande degli USA.

Il fiume Missouri attraversa la parte centrale del Dakota del Sud. A est del fiume ci sono colline basse e laghi glaciali. A ovest del fiume ci sono canyon profondi. Il Dakota del Sud è suddiviso in quattro regioni: la Drift Prairie, i Dissected Till Plains, le Grandi Pianure, e le Black Hills. La Drift Prairie si estende per la maggior parte del Dakota del Sud dell'est. È la terra delle colline basse e dei laghi glaciali. Quest'area fu chiamata Coteau des Prairies (Colline delle praterie) dai primi colonizzatori francesi. Il Coteau des Prairies confina a nord-est con la valle del fiume Minnesota e a nord-ovest con il James River Basin. Il James River Basin è per la maggior parte terra piatta. I Dissected Till Plains si trovano nella parte sud-orientale del Dakota del Sud. La regione delle Grandi Pianure occupa più dei due terzi della parte occidentale dello stato. Le colline e le valli del Coteau de Missouri si trovano tra il James River Basin del Drift Prairie e il fiume Missouri. Ad ovest del fiume Missouri il terreno si fa più accidentato e il paesaggio è più arido e presenta canyon, colline ondulate e i caratteristici butte (le formazioni rocciose che emergono dal suolo con versanti verticali e limiti netti, tipiche dei paesaggi western) alti fino a 180 m. Procedendo verso sud, ad est delle Black Hills si ha la regione più inospitale di tutto lo stato, le famose Badlands della Dakota del Sud.

Il Parco Nazionale delle Badlands

Le Black Hills (Colline Nere) si trovano nella parte sudoccidentale del Dakota del Sud. Si estendono per 15.500 km². con montagne la cui altezza varia dai 600 ai 1200 m. La montagna più alta del Dakota del Sud, Harney Peak (2207 m s.l.m.), si trova nelle Black Hills.[1] Le Black Hills sono ricche di minerali come oro, argento, rame e piombo. La Homestake Mine, una delle più grandi miniere d'oro degli USA, si trova nelle Black Hills. Il Monumento Nazionale del Monte Rushmore è ricavato da un enorme blocco granitico affiorante nelle Black Hills. I fiumi più importanti del Dakota del Sud sono il fiume Cheyenne, il Missouri, il James River e il White River. I laghi maggiori sono il Lago Oahe, il Lago Francis Case e il Lago Lewis and Clark.

La parte occidentale dello stato rientra nell'area delle Grandi Pianure, e ospita la parte settentrionale delle Badlands, regione ricca di calanchi, a ovest del fiume Missouri. Il punto più elevato del Dakota del Nord è il White Butte, alto 1.069 metri, il quale insieme al Theodore Roosevelt National Park[2] è situato proprio nelle Badlands. La regione è ricca di combustibili fossili inclusi petrolio e lignite. Il Missouri forma il Lago Sakakawea, il terzo più grande lago artificiale degli Stati Uniti, creato dopo la costruzione della diga di Garrison.[3] La regione centrale del Dakota del Nord è suddivisa fra la Drift Prairie e il Missouri Plateau, due pianure di origine prevalentemente glaciale. La zona è punteggiata da numerosi laghi, stagni e colline.[4] Le Turtle Mountains sono situate nell'area al confine con il Manitoba. Il centro geografico del continente nordamericano è situato in prossimità del paese di Rugby.[5] La parte orientale dello stato è occupata dalla pianura della Red River Valley, quello che resta del lago glaciale Agassiz. l suo è un terreno assai fertile, irrigato dal corso ricco di meandri del Red River che scorre in direzione del Lago Winnipeg, il quale consente lo sviluppo di un florido settore agricolo.[6] Anche il Devils Lake, il più esteso lago naturale dello stato, è situato nella regione orientale.[5]

Geografia politica[modifica | modifica sorgente]

La Repubblica di Lakota territorialmente appartiene agli Stati federali di Dakota del Nord, Dakota del Sud, Nebraska, Wyoming, Iowa ed alcune parti del Minnesota.

La lettera[modifica | modifica sorgente]

La lettera ha inoltre invitato il governo degli Stati Uniti ad avviare negoziati con la dichiarata Nazione Lakota (Repubblica Lakota) e minacciato che, se i negoziati non fossero stati avviati e svolgersi in buona fede da parte degli U.S.A., la Repubblica Lakota avrebbe iniziato a esercitare i propri diritti sulle terre all’interno dei cinque Stati dell’Unione (South e North Dakota, Minnesota, Wyoming e Nebraska).

Relazioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Il gruppo ha anche perseguito il riconoscimento internazionale per la nascente Repubblica presso le ambasciate di Venezuela, Bolivia, Cile, e in Sudafrica e ha affermato che l'Irlanda e il Timor Est sono "seriamente interessati" allo svolgersi della situazione, oltre al riconoscimento da parte della Russia. Russell Means ha fatto riferimento anche alla Finlandia. Tuttavia, nessuna di queste nazioni hanno per adesso ufficialmente preso posizione in merito.

Gli esponenti del Lakotah Freedom hanno ripudiato un eventuale uso della forza. Canupa Gluha Mani ha affermato: "Questa non è una lotta armata, questo non è un conflitto armato", mentre Russell Means definisce la violenza usata in passato da alcuni Nativi Americani, ad esempio durante l’occupazione del villaggio di Wounded Knee nel 1973: "Idiozia, e grazie al cielo non abbiamo seguito tale esperienza".

La dichiarazione di sovranità in questione vede la luce dopo un periodo preparatorio di 33 anni durante il quale questo il Recesso è stato accuratamente considerato e valutato in seguito alla "Dichiarazione Nativa Americana di Continua Indipendenza", avvenuta nel 1974 a Standing Rock.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Elevations and Distances in the United States, U.S Geological Survey, 29 aprile 2005. URL consultato il 7 novembre.
  2. ^ (EN) The Real North Dakota Project, Tour virtuale del Theodore Roosevelt National Park. URL consultato il 17-08-2007.
  3. ^ (EN) North Dakota Parks & Recreation Department, Storia del Parco Statale del Lago Sakakawea. URL consultato il 17-08-2007.
  4. ^ (EN) Encyclopedia Britannica, North Dakota. URL consultato il 17-08-2007.
  5. ^ a b (EN) 50states.com, Notizie e curiosità sul Dakota del Nord. URL consultato il 17-08-2007.
  6. ^ (EN) University of Minnesota, Un ghiacciaio, un lago e una valle. URL consultato il 17-08-2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America