Repubblica (metropolitana di Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo Metropolitane Italia.svg Repubblica
Repubblica (banchina).jpeg
La banchina
Stazione della metropolitana di Roma
Gestore ATAC
Inaugurazione 1980
Stato In uso
Linea Linea-a-flag-box-bold.png
Tipologia Stazione sotterranea con due binari in due canne parallele
Dintorni Teatro dell'Opera
Mappa di localizzazione: Roma
Repubblica
Metropolitane del mondo

Coordinate: 41°54′08.95″N 12°29′40.32″E / 41.902485°N 12.494534°E41.902485; 12.494534

La stazione di Repubblica è una stazione della Linea A della metropolitana di Roma situata nel rione Castro Pretorio, inaugurata nel 1980. Si tratta di una stazione sotterranea, e prende il nome dalla sovrastante Piazza della Repubblica.

Le uscite della stazione sono nell'esedra che caratterizza la piazza e che inizialmente le dava il nome (Piazza Esedra), nome tuttora usato spesso dai romani.

Durante i lavori di costruzione della fermata furono trovati resti archeologici che richiesero la progettazione di una variante. I ruderi messi a nudo sono visibili nell'atrio della stazione, protetti da teche di cristallo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La stazione di Repubblica fu costruita come parte della prima tratta (da Anagnina a Ottaviano) della linea A della metropolitana[1], entrata in servizio il 16 febbraio 1980[2].

Strutture e impianti[modifica | modifica sorgente]

La stazione di Repubblica è una stazione sotterranea a due binari, che in tale tratto corrono in due distinte gallerie, serviti da due banchine centrali. Il piano binari, scavato a foro cieco, è collegato al mezzanino superficiale, scavato a cielo aperto, attraverso rampe di scale e scale mobili[3].

Dintorni[modifica | modifica sorgente]

Repubblica - Teatro dell'Opera

Servizi[modifica | modifica sorgente]

  • Biglietteria Biglietteria automatica
  • Scale mobili Scale mobili
  • Videosorveglianza Stazione video sorvegliata
Scala mobile

Interscambi[modifica | modifica sorgente]

  • Biglietteria Linee autobus ATAC di passaggio
  • Feriali e festive: H - 40EX - 60EX - 61 - 62 - 64 - 70 - 82 - 85 - 116T - 170 - 175 - 492 - 590 - 910
  • Notturne: n1 - n5 - n7 - n8 - n9 - n12 - n15 - n18
  • Solo festive: 150EX

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Formigari, Muscolino,op. cit., p. 133
  2. ^ Formigari, Muscolino, op. cit., p. 142
  3. ^ Formigari, Muscolino, op. cit., p. 141

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Vittorio Formigari, Piero Muscolino, La metropolitana a Roma, Calosci - Cortona, 1983.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • La stazione sul sito ATAC. Il sito indica la dislocazione delle entrate e delle fermate degli autobus. Sulla mappa sono indicate le posizioni degli edifici più rilevanti nelle immediate vicinanze.
Capolinea Stazione precedente Linea A Stazione successiva Capolinea
Battistini TriangleArrow-Left.svg Barberini Pfeil links.svg Repubblica Pfeil rechts.svg Termini TriangleArrow-Right.svg Anagnina