Renzo Paris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Renzo Paris (Celano, 1 gennaio 1944) è uno scrittore e poeta italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Trasferitosi a Roma, si laurea in letteratura italiana con Alberto Asor Rosa. Ha insegnato nelle scuole medie poi nell'università di Salerno e infine a Viterbo, dove attualmente insegna Letteratura Francese. Ha collaborato con quotidiani e riviste, tra cui il manifesto, Liberazione, il Corriere della Sera, L'espresso. Oltre a importanti studi sull’amico Alberto Moravia, come saggista e traduttore si è dedicato, tra gli altri, a Flaubert, Apollinaire, Prévert.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

  • Lo spettatore pornofono, Caltanissetta-Roma, Sciascia, 1969
  • Cani sciolti, Rimini, Guaraldi, 1973
  • Frecce avvelenate, Milano, Bompiani, 1974
  • La casa in comune, Roma, Cooperativa scrittori, 1977
  • Il mito del proletariato nel romanzo italiano, Milano, Garzanti, 1977
  • Filo da torcere, Milano, Feltrinelli, 1982
  • Fuori rotta, Roma, Pellicanolibri, 1984
  • Cattivi soggetti, Roma, Editori Riuniti, 1988; Iacobelli, 2013
  • Album di famiglia, Parma, Guanda, 1990
  • Le luci di Roma, Roma, Theoria, 1991
  • Alberto Moravia, Firenze, La nuova Italia, 1991
  • Romanzi di culto, Roma, Castelvecchi, 1995
  • Moravia: una vita controvoglia, Firenze, Giunti, 1996
  • Ragazzi a vita e altre storie di poeti, Milano, Marcos y Marcos, 1997
  • Squatter, Roma, Castelvecchi, 1999
  • Ultimi dispacci della notte, Roma, Fazi, 1999
  • Ritratto dell'artista da vecchio: conversazioni con Alberto Moravia, Roma, Minimum fax, 2001
  • La croce tatuata, Roma, Fazi, 2005
  • I ballatroni, Roma, Avagliano, 2007
  • La vita personale, Matelica, Hacca, 2009
  • La banda Apollinaire, Matelica, Hacca, 2011

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Alberto Asor Rosa, Dizionario della letteratura italiana del Novecento, ad vocem
  • Nicola Ciampitti, Renzo Paris: una vita per la generazione, Ancona, Transeuropa, 1997