Rendimento volumetrico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il rendimento volumetrico (o meglio efficienza volumetrica, siccome il valore può essere maggiore dell'unità) rappresenta quanto "efficientemente" si riempie il cilindro rispetto ai valori teorici (cilindrata).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questo valore è dato dal rapporto del volume dell'aria o miscela aria-carburante realmente introdotta e intrappolata nel cilindro ed il volume dell'aria a condizioni di funzionamento, con valori di pressione e temperatura (solitamente 20 °C a 1,013 bar) rispetto al volume che occuperebbe in caso di motore statico (cilindrata); quest'ultimo è quindi pari alla corsa del pistone per l'area proiettata del cielo del pistone.

Soluzioni[modifica | modifica sorgente]

Metodi possibili per aumentare il rendimento volumetrico di un autoveicolo sono:

  • Sovralimentazione, sistema che aumentando la pressione in entrata dell'aria e la differenza di pressione tra fuori il cilindro e dentro il cilindro migliora il riempimento del cilindro
  • Collettori, valvola parzializzatrice e camera d'espansione, i condotti d'alimentazione possono avere dei accorgimenti, come la geometria variabile degli stessi (lunghezza larghezza), dei sistemi di controllo come valvole parzializzatrici o avere una forma che tramite le onde di pressione e depressione migliorino il rendimento volumetrico per un determinato arco di regimi
  • Incrocio delle valvole, questo sistema d'incrocio degli angoli di alzata delle valvole, permette di migliorare il riempimento per un determinato regime di funzionamento, per questo sono stati poi adottati dei sistemi di distribuzione a fasatura variabile
  • Scatola dell'aria sistema che permette di mantenere l'aria in moto non turbolento e migliorare il suo fluire nel motore

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria