René Quinton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
René Quinton

René Quinton (Chaumes-en-Brie, 1866Grasse, 1925) è stato un fisiologo e biologo francese.

Medicina[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del XIX secolo Quinton lavorò con Etienne-Jules Marey, membro dell'Accademia di Medicina e Presidente dell'Accademia delle Scienze. Nel 1896 formulò la "Teoria della Costanza" che lo fece chiamare il "Darwin francese".

Quinton lavorò come assistente al Laboratorio di Patologia Fisiologica al Collegio di Francia. Studiò la temperatura e la concentrazione salina tra le specie. Quinton osservò che l'acqua marina è abbastanza simile al corpo umano ed è bevibile ed iniettabile.

Egli partì dall'assunto che l'origine della vita è marina ed il mare sopravvive in noi come in qualsiasi essere vivente. Sviluppò in vita diverse teorie tra cui diverse leggi ovvero: la legge di costanza marina, la legge di costanza termica e l'integrazione alla legge di darwin. Secondo Quinton c'e' una cellula vivente che nessun elemento chimico o artificiale a differenza del sangue e dei liquidi organici, riesce a mantenere in vita il [[globulo bianco]],Sviluppando la teoria svolgendo diversi esperimenti, immise in una soluzione di acqua di mare i globuli bianchi di ogni essere vivente conosciuto: dagli uccelli ai rettili, dai pesci all'uomo, ottenendo dei risultati sorprendenti: sempre ogni singolo [[leucociti|leucocita]] sopravviveva[1]. Quinton lavorò come assistente al Laboratorio di Patologia Fisiologica al Collegio di Francia.  Studiò la [[temperatura]] e la [[salinità|concentrazione salina]] tra le specie. Quinton osservò che l'acqua marina è abbastanza simile al corpo umano ed è bevibile ed iniettabile. Alcuni esperimenti di successo sugli animali e sugli umani fecero accettare dalla medicina di molti paesi il "''[[Plasma di Quinton]]''".

La Prova Chimica di Quinton[modifica | modifica wikitesto]

Quinton fu un biologo di fine secolo. I mezzi tecnici non permettevano nell' 800 dei mezzi sperimentali neppure lontanamente paragonabili a quelli di cui si dispone oggi. La grandezza di Quinton fu che egli, con un lavoro di valutazione e monitoraggio affannosissimo e senza pari il biologo riusci lo stesso a portare la prova chimica della equivalenza fra sangue e acqua di mare[2]. La prova chimica di Quinton consiste infatti nell'assunto che per la natura stessa dei sali, per la presenza di oligo elementi e pr le proprietà chimiche  NIENTE assomiglia di più al "mezzo liquido interno umano" più della semplice acqua di mare.[1]

Solo nel [[mare]] e nel [[sangue]] esistono infatti tutti e 92 gli elementi della [[tavola degli elementi di Mendeleiev]][3]

La Prima legge : la legge della constanza marina[modifica | modifica wikitesto]

La prima legge di Quinton[1] dice che "la vita animale, apparsa allo stato di cellula nel mare,tende a mantenere nelle più varie specie zoologiche, per il suo alto funzionamento cellulare, le cellule costitutive dell'organismo nel mezzo marino delle sue origini[2]".

La Seconda Legge: la legge di costanza termica[modifica | modifica wikitesto]

Se la prima legge ha in sé la rivoluzione stessa dell'assunto (curarsi in modo gratuito e accessibile a tutti), la medicina ufficiale continua ad osteggiare Quinton che però con passione ed amore non si arrende ed arriva a formulare la seconda legge che dice: "di fronte al raffreddamento del globo, la vita apparsa allo stato di cellula a una determinata temperatura, tende a mantenere, per il suo alto funzionamento cellulare, la temperatura delle sue origini". Che significava che specie simili ma nate in tempi differenti, avevano temperature basali differenti.[1]

L'integrazione della legge di Darwin[modifica | modifica wikitesto]

la verifica di Quinton con le due leggi di costanza, una marina ed una termica, porto' ad interessanti conseguenze, prime tra tutte che ad una superficiale approssimazione dovrebbe contraddire la teoria darwiniana (se la vita rifiuta di adattarsi, non è vero che evolve). Ma Quinton stesso afferma il contrario "le leggi di constanza non escludono l'evoluzione, al contrario, la rendono necessaria" ovvero le forme anatomiche cambiano ma per permettere ai valori biologici di mantenersi costanti[1]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

1) Quinton fu biologo di grande fama. Il suo funerale venne seguito da una fiumana di gente che nel corso degli anni aveva aiutato e che credeva in lui e nei suoi studi. Egli venne definito il [["filosofo del mare]]" non solo perché partì dall'assunto che noi proveniamo dal mare, ma perché l'ordine stessa delle vita è marina[1]. Secondo Quinton il mare "sopravvive in noi" creando parte delle nostre cellule che, tramite trattamenti totalmente gratuiti, possono essere rigenerati. " È fisiologicamente simile all'acqua di mare la composizione del mezzo liquido interno che è sangue e linfa di TUTTI gli organismi viventi"[2].

2) Spesso cercarono di demolire Quinton ed i suoi studi tanto che mentre il suo successo cresceva, altrettanti esperimenti per screditarlo venivano svolti. Fallirono tutti. Celebre l'[[esperimento del "cane resuscitato|esperimento del cane resuscitato]][1]

3) celebre riguardo alla formulazione della sua seconda legge, la presa di posizione di [[Charles Richet]][4] che scrisse in quel tempo un'opera magna riguardo al calore animale e che non volle neppure confrontarsi con Quiton  ma semplicemente rispose alla sua provocazione (se risultasse anche a lui che tutti gli animali mammiferi avessero una temperatura corporea dai 16 ai 44 gradi) con un banale foglietto con su scritto "tutte le temperature animali sono tra i 37 e 39 gradi" che gli fece consegnare mentre lo si metteva alla porta. Quinton non si perse d'animo e con un monitoraggio lungo ed accurato, provò la temperatura rettale di tutti gli animali possibili. I risultati di Quinton furono strabilianti e Richet dovette accettare  i risultati del biologo: la temperatura  dei mammiferi varia, a seconda della specie dai 16 dell'ornitorinco ai 43 gradi dei mammiferi delle regioni artiche. Dunque anche la seconda legge di Quinton è vera[1].

4) nel 1906 fu Albert Dastre sotto il peso di tutta la sua autorità a presentare in Accademia il lavoro di Quinton con queste parole: "Darwin ci ha insegnato che la legge dell'obbedienza dell'adattamento domina le forme animali, Quinton ci insegna ora che la resistenza all'adattamento domina la via animale"[1]

5) Di Renè Quinton si scrisse: "Portava con sé una forma acuta di malattia: l'amore per gli uomini"[1]

Aviazione[modifica | modifica wikitesto]

Il suo lavoro fu significativo anche nello sviluppo dell'aviazione. Quinton fu cofondatore dell'Aeroclub di Francia". Nel 1908 fondò anche la prima scuola al mondo per piloti chiamata "Ligue Nationale Aérien". Quinton lavorò con Paul Doumer, André Michelin et Paul Painlevé.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j Giuliano Ferreri e Alberto Lodispoto, L' Enciclopedia dell' altra Medicina Vol II pag 74, Milano, edizioni Red/studio redazionale, 1976.
  2. ^ a b c Enciclopedia online, Renè Quinton nell'enciclopedia.
  3. ^ Paola Perria, Salute e bellezza, i benefici dell'acqua di mare.
  4. ^ Charles Richet.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN59116213 · ISNI: (EN0000 0000 7689 7302 · BNF: (FRcb121214560 (data)