René Nicolas de Maupeou

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
René Nicolas de Maupeou

René Nicolas Charles Augustin de Maupeou, marchese di Morangles e di Bully, visconte di Bruyères-le-Châtel (Montpellier, 25 febbraio 1714Le Thuit, 29 luglio 1792), è stato un magistrato e politico francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente da una famiglia di notai poi magistrati nobilitata nel XVI secolo a Parigi, René Nicolas de Maupeou era il figlio primogenito di René Charles de Maupeou (1688-1775), primo presidente del Parlamento di Parigi dal 1743 al 1757. Il 21 gennaio 1744 sposò una ricca ereditiera, Anne de Roncherolles (1725-1752), cugina di Madame d'Épinay. Essi ebbero due figli:

  1. René Ange Augustin de Maupeou (1746-1793), che divenne maestro di campo del reggimento di cavalleria Bourgogne;
  2. Charles Victor René de Maupeou (1749-1789), che divenne maître des requêtes.

Nel 1770 Luigi XV destituì Étienne François de Choiseul chiamando Maupeou al potere. In qualità di cancelliere, Maupeou si occupò di affrontare l'ostilità del Parlamento, uno dei grandi problemi cui la monarchia andava incontro da qualche anno. Fece emanare un decreto che riduceva i poteri dei parlamentari, e ne esiliò centotrenta. Impose inoltre una riforma del sistema giudiziario che conteneva l'azione dei giudici entro il proprio ambito.[1]

Nel 1774 fu deposto dal nuovo sovrano, Luigi XVI.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ M. L. Salvadori, L'età moderna, Torino, Loescher, 1990, p. 678

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jules Flammermont, Le chancelier Maupeou et les parlements, Paris, A. Picard, 1883
  • Jacques de Maupeou, Le chancelier Maupeou, Éditions de Champrosay, 1942
  • Jean de Viguerie, Histoire et dictionnaire du temps des Lumières. 1715-1789, Paris, Robert Laffont, coll. Bouquins, 2003 - ISBN 2221048105

Controllo di autorità VIAF: 51708526 LCCN: n84151553

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie