René Daumal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

René Daumal (Boulzicourt, 16 marzo 1908Parigi, 21 maggio 1944) è stato uno scrittore e filosofo francese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nasce nel 1908 nelle Ardenne. Nel 1925 si trasferisce a Parigi, dove studia filosofia, volgendosi poi alla ricerca perpetua dell'essenziale. Nel 1928, insieme a Roger Gilbert-Lecomte, Joseph Sima (per le illustrazioni) e ad altri amici, fonda la rivista Le Grand Jeu, in attività dal 1928 al 1932, in polemica con i surrealisti.

È nel 1936 che pubblica una raccolta di poesie Le contre-ciel e nel 1938 "La Gran Bevuta" (La grande beuverie), racconto scritto durante un lungo viaggio negli Stati Uniti. Durante questi anni studia il sanscrito (antica lingua genitrice dell'indiano) e la filosofia indù. Di questi studi se ne ha evidente riscontro nella sua più grande opera Il Monte Analogo, la stesura, iniziata nel 1939 a Pelvoux, inconclusa; l'autore non riuscì a terminare la sua opera colpito da un'affezione polmonare che lo porterà alla morte nel 1944. Il libro è una testimonianza straordinaria del percorso dello stesso Daumal e risente in ogni sua pagina dell'influenza dell'insegnamento di Georges Ivanovič Gurdjieff. L'autore, infatti, fu allievo di Alexandre Gustav Salzmann che di Gurdjieff fu uno dei discepoli più stretti.

È stato anche traduttore di opere di Daisetsu Teitarō Suzuki, di Mort dans l'apres-midi di Ernest Hemingway in lingua francese.

Era amico di Lanza del Vasto. Sposò Véra Milanova, già moglie del poeta Hendrik Kramer e, dopo la morte di Daumal, sposa dell'architetto paesaggista Russell Page.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Firma di René Daumal

Le opere in italiano sono pubblicate dalla casa editrice Adelphi, a cura di Claudio Rugafiori, con traduzioni sue o di Bianca Candian o di Cosima Campagnolo.

Altre edizioni:

  • La pelle del fantasma e altre poesie, a cura di Pasquale Di Palmo, Pistoia: Via del Vento, 2007

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Michel Random, "Les puissances du dedans: Luc Dietrich, Lanza del Vasto, René Daumal, Gurdjieff", Denoël, 1966
  • Pascal Sigoda, Annie Bizzarette, "Exposition René Daumal", Les ateliers d'impression de la Ville de Charleville-Mezières, 1984
  • Giorgio Renato Franci, "Contributi alla storia dell'orientalismo", Cooperativa Libraria Universitaria Editrice, 1985
  • Phil Powrie, "René Daumal: étude d'une obsession", Librairie Droz, 1990
  • Franco Battiato, "Tecnica mista su tappeto. Conversazioni autobiografiche con Franco Pulcini", EDT srl, 1992
  • Pascal Sigoda, "René Daumal: dossier", Éditions L'Âge d'Homme, 1993
  • Anna Maria Scaiola, "Il Luogo e la visione: nell'Otto-Novecento francese", Ed. di Storia e Letteratura, 1997
  • Kathleen Ferrick Rosenblatt, M.D., "René Daumal: The Life and Work of a Mystic Guide", Suny Press, 1999
  • Guido Ceronetti, "La carta è stanca: una scelta", Adelphi, 2000
  • Roger Marcaurelle, "René Daumal: Ver l'éveil définitif", Harmattan, 2004
  • Goffredo Parise, "Quando la fantasia ballava il boogie", Adelphi, 2005
  • Roger Gilbert-Lecomte "Le grand jeu", Adelphi, 2005
  • Philippe Vaillant, "René Daumal: le désir d'être", Association Les 3 mondes, 2008

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 24600269 LCCN: n79059043

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie