Remada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Remada
municipalità
رمادة
Localizzazione
Stato Tunisia Tunisia
Governatorato Tataouine
Delegazione Remada
Territorio
Coordinate 32°18′00″N 10°21′36″E / 32.3°N 10.36°E32.3; 10.36 (Remada)Coordinate: 32°18′00″N 10°21′36″E / 32.3°N 10.36°E32.3; 10.36 (Remada)
Abitanti 4 606 (2004[1])
Altre informazioni
Cod. postale 3240
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Tunisia
Remada

Remada, scritto anche Ramada, (in arabo: رمادة) è una città del sud della Tunisia.

Fa parte del governatorato di Tataouine e della delegazione di Remada. La città conta 4,606 abitanti.

La città di Remada è la città più meridionale della Tunisia (609 chilometri a sud di Tunisi), situata sul limite orientale del deserto del Grande Erg Orientale (78 chilometri a sud di Tataouine).

Remada è il capoluogo della delegazione omonima, che conta 10.280 abitanti[1]. La delegazione di Remada occupa più della metà della superficie del Governatorato di Tataouine, ma la popolazione qui abitante è solo del 7% ed è concentrata in nuclei abitati molto ridotti e sparsa campi di fortuna o stazioni nomadi.

Remada venne in principio costruita come un grande villaggio-prigione dai francesi, oggi ospita invece una base militare tunisina. Durante la prima guerra mondiale, i francesi occuparono la città e vi costruirono delle abitazioni per i loro soldati.

A circa 6 km a nord scorre lo uadi Semnan. L'economia è basata sugli allevamenti, in quanto il terreno è molto secco, e l'agricoltura non è molto sviluppata. L'industria è praticamente inesistente. Poco più a sud, circa a 13 chilometri, sono presenti degli ksar (Ksar Sakdel), ma l'attrazione turistica è irrilevante. Molte persone vivono con la vendita di prodotti di contrabbando provenienti dalla Libia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (FR) Censimento del 2004 (Istituto Nazionale di Statistica)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Nordafrica Portale Nordafrica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Nordafrica