Regno di Redonda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regno di Redonda
micronazione
Regno di Redonda – Bandiera
Status
Dichiarazione d'indipendenza 1865
Territori rivendicati isola di Redonda
Dati amministrativi
Nome completo (ES) Reino de Redonda
Governo monarchia assoluta
Capo di Stato re Xavier (Javier Marías)
Inno O God Who Gave Our Island Soil
Motto Floreat Redonda!
Informazioni generali
Lingua inglese, spagnolo
Area 3 km²
Popolazione più di 100 ab.
Continente America Centrale
Fuso orario UTC-4:30

Il regno di Redonda è una micronazione che coincide con Redonda, un'isola disabitata di circa 3 km² del gruppo delle Leeward nelle Indie Occidentali. Oggi l'isola appartiene allo stato di Antigua e Barbuda.

Storia del regno[modifica | modifica wikitesto]

Matthew Dowdy Shiell, un banchiere della vicina isola di Montserrat comprò l'isola nel 1865, anno di nascita del figlio primogenito, Matthew Phipps Shiell. Richiese alla regina Vittoria il titolo di re, e gli fu concesso, posto che non vi fosse alcuna rivolta verso il dominio coloniale britannico.

Il banchiere fu pertanto re di Redonda dal 1865 al 1880 come re Mateo. Gli succedette quindi il figlio, che come Matthew Phipps Shiel ebbe una certa notorietà come scrittore di fantascienza, il quale prese il nome di re Felipe.

Alla sua morte nel 1947 cedette i suoi diritti letterari e sul regno di Redonda a John Gawsworth (pseudonimo dello scrittore Terence Ian Fytton Armstrong), che prese quindi il nome di re Juan I. Questi, perennemente afflitto da problemi economici, sembra abbia venduto il titolo in diverse occasioni.

Erede di John Gawsworth alla sua morte nel 1970 fu il suo editore, Jon Wynne-Tyson, a cui passarono inoltre i diritti sulle opere di Gawsworth e di Shiel e che prese il nome di re Juan II.

A partire dal 1950 il titolo era rivendicato anche da Max Legget e alla morte di Gawsworth un altro pretendente fu Arthur John Roberts (anch'egli come re Juan II). Nel 1984 il titolo fu inoltre rivendicato da Robert Williamson (con il titolo di re Robert il Baldo). Nel 1989 il titolo di Arthur John Roberts passò a William Leonard Gates, che prese il nome di re Leo.

Infine nel 1997 Wynne-Tyson abdicò in favore dello scrittore spagnolo Javier Marías Franco, cedendogli inoltre i diritti letterari di Gawsworth e di Shiel, per il ritratto da lui tracciato di Gawsworth nella novella "Todas las almas".

Questi ha creato una piccola casa editrice con il nome di "Reino de Redonda" ed ha inoltre organizzato un premio letterario con questo nome. Inoltre ha concesso titoli nobiliari a diversi personaggi del panorama artistico spagnolo e internazionale, tra i quali Francis Ford Coppola, Pedro Almodovar (rispettivamente "duca di Megalópolis" e "duca di Trémula" dal 1999), Alice Munro ("duchessa dell'Ontario" dal 2005) e di recente lo scrittore italiano Umberto Eco (12 aprile 2008), che ha assunto il predicato di "duca dell'isola del giorno prima".

Lista dei re[modifica | modifica wikitesto]

il titolo è stato quindi conteso fra:

  • Max Leggett, dal 1950;
  • re Giancarlo Ezio I di Montedoglio (dal 1966)
  • re Juan II (Jon Wynne-Tyson, 1967-1997), il quale ha abdicato in favore di:
  • un altro re Juan II (Arthur John Roberts, 1967 - 1989), a cui è succeduto:
    • re Leo (William Leonard Gates, dal 1989)
  • re Robert il Calvo (Robert Williamson, dal 1984-1985)

Elenco dei titoli concessi da re Xavier[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999:

Nel 2000:

Nel 2001:

Nel 2002:

Nel 2003:

Nel 2004:

Nel 2005:

Nel 2006:

Nel 2008:

Nel 2009:

Nel 2012:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]