Regione di K'ašat'aġ

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regione di K'ašat'aġ
regione
(HY) Քաշաթաղ
Localizzazione
Stato Nagorno Karabakh/Azerbaigian Nagorno Karabakh[1]
Amministrazione
Capoluogo Berjor
Territorio
Coordinate
del capoluogo
39°38′27″N 46°32′49″E / 39.640833°N 46.546944°E39.640833; 46.546944 (Regione di K'ašat'aġ)Coordinate: 39°38′27″N 46°32′49″E / 39.640833°N 46.546944°E39.640833; 46.546944 (Regione di K'ašat'aġ)
Superficie 3 376 km²
Abitanti 7 800 (2010)
Densità 2,31 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+4
Cartografia

Regione di K'ašat'aġ – Localizzazione

La regione di K'ašat'aġ (in armeno Քաշաթաղ, traslitterato anche Kashatagh o Qashatagh) è una regione della repubblica de facto del Nagorno Karabakh; il suo capoluogo è Berjor (precedentemente chiamata Laçın), che conta 1 700 abitanti.

Complessivamente la regione si estende su 3376 km² per una popolazione complessiva di ottomila unità suddivisa in tre comunità urbane e quarantanove rurali.[2]

Raggruppa gli ex distretti azeri di Laçın, Qubadlı e Zəngilan, tutti esterni al vecchio Oblast Autonomo del Nagorno Karabakh, ma rientranti nell'ambito della repubblica al termine della guerra del Nagorno Karabakh. Proprio la conquista del cosiddetto "corridoio di Laçın" ha permesso agli armeni di far girare a proprio favore le sorti della guerra; ancora oggi è questa la via di comunicazione più agevole con la confinante Armenia grazie anche alla nuova strada che congiunge l'armena Goris alla capitale del Nagorno Karabakh Step'anakert.

Tutta le regione è attraversata da nord a sud dal fiume Hakari che dopo essersi congiunto all'armeno Vorotan si getta nelle acque dell'Araks. Il paesaggio è montuoso soprattutto nella parte settentrionale mentre diviene pianeggiante verso il confine con l'Iran.

Poco a nord di Berjor, risalendo per alcuni chilometri il corso del torrente Aghavnaget si raggiunge il monastero di Tsitsernakvank ("delle rondini") dove si dice sia passato l'apostolo Pietro. Si tratta di uno dei meglio preservati esempi di basilica armena, a tre navate, edificata nel quarto secolo.

Ancora poco più a nord si trova un'altra importante testimonianza dell'architettura religiosa armena, la chiesa di Jhayrapor Yeghetsi. Sempre in zona sorgono il monastero del tredicesimo secolo Mknatami Khach e le rovine della chiesa di Varzgom datata fra il nono e l'undicesimo secolo, unico esempio di chiesa armena con doppio altare.

A sud di Berjor si estende quindi la zona di Qubadlı, con l'ex capoluogo distrettuale Sanasar (dove sono presenti alcune comunità di curdi), e ancora più a meridione quella di Zəngilan con la cittadina ora chiamata Kovsakan.

Recenti sviluppi[modifica | modifica wikitesto]

A seguito della Guerra civile siriana un certo numero di armeni residenti in Siria ha deciso di trasferirsi nella regione di Kashatagh, principalmente a Berjor e Kovsakan.[3]

Lista delle comunità regionali[modifica | modifica wikitesto]

Comunità urbane[modifica | modifica wikitesto]

Comunità rurali[modifica | modifica wikitesto]

  • Arvakan
  • Hak
  • Herik
  • Karaglukh
  • Karegah
  • Msheni
  • Sanasar
  • Tzaghkaberd
  • Verishen
  • Yeznagomer
  • ...

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dichiaratosi unilateralmente Repubblica indipendente dal 6 gennaio 1992, secessionista dall'Azerbaigian secondo cui è parte integrante dello Stato. Non è riconosciuto a livello internazionale, ma è de facto indipendente.
  2. ^ Ufficio centrale di Statistica della repubblica del Nagorno Karabakh, Report 2010, pag.12
  3. ^ Armenia Now, 22.03.13

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Asia Portale Asia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Asia