Reginaldo da Piperno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tommaso d'Aquino e Reginaldo discutono le tesi di Averroè

Reginaldo da Piperno (Piperno, ... – Anagni, 1290) è stato un teologo e religioso italiano, domenicano e lettore in teologia, eletto da Tommaso d'Aquino per suo confessore e amico.

Studium di Napoli[modifica | modifica sorgente]

Occupò nello studium di Napoli la cattedra di teologia. Era solito dire di Tommaso ai suoi scolari: Divinitus edoctum esse quaecumque docuit, quaecumque scripsit, quaecumque dictavit, mos illi erat priusquam talia faceret ad orationem accedere, ibique instrui.

Meriti di Reginaldo[modifica | modifica sorgente]

Una pagina della Summa theologiae

Reginaldo fu tenuto da tutti in credito di santità e di venerazione[1]. Per la canonizzazione e per l'Officio di San Tommaso, recitato dalla Chiesa, papa Giovanni XXII appoggiò la propria Bolla sugli scritti di Reginaldo relativi alla figura del Santo. Altri scrittori parlano di Reginaldo sempre con elogio e lo stesso San Tommaso, in molti opuscoli, gli dà il titolo di carissimo e di suo amatissimo e fedelissimo compagno.

Teodoro Valle da Piperno[modifica | modifica sorgente]

Nella Libreria del Real Monastero di San Domenico di Napoli si trovava un libro in carta pergamena, scritto di propria mano da Reginaldo, riguardante San Giovanni ma, come scrive Teodoro Valle da Piperno, questo libro fu portato a Vienna, presso la Libreria Imperiale.

Scritti[modifica | modifica sorgente]

Reginaldo da Piperno seguì le lezioni di Tommaso d'Aquino e, con le annotazioni e gli insegnamenti che apprese, riuscì a completare alcuni scritti del Santo e a comporre il Supplementum per la terza sezione della Summa theologica.

Vescovado[modifica | modifica sorgente]

Fra Reginaldo era vescovo nella diocesi di Marsiconuovo nell'attuale Basilicata. Qui ospitò il suo caro amico San Tommaso d'Aquino che venne in visita alla sorella contessa Teodora Sanseverino, moglie del signore di Marsicovetere e alla nipote Agnese, badessa del locale monastero benedettino.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jean Baptiste Ladvocat Dizionario Storico..., editore Remondini di Venezia, Bassano 1795.
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie