Reg Pridmore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Reg Pridmore
Dati biografici
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Motociclismo IlmorX3-003.png
 

Reg Pridmore (Londra, 15 luglio 1939) è un pilota motociclistico britannico, è il vincitore della prima edizione del campionato americano superbike nel 1976. È il padre del motociclista Jason Pridmore, ex pilota del campionato americano superbike.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò a correre in Inghilterra all'inizio degli anni sessanta, vincendo la sua prima gara a Silverstone. Decise di vendere tutto quello che possedeva e trasferirsi negli Stati Uniti, prese casa nel sud della California e presto cominciò a gareggiare nelle locali gare motociclistiche, corse con moto a 4 tempi di derivazione stradale.[1].

Nel 1976 l'A.M.A. creò un nuovo campionato per le moto derivate dalla serie. Pridmore venne assunto come pilota dall'importatore americano BMW, ed in sella a una R90S vinse il primo campionato americano superbike, davanti alle più avanzate moto giapponesi. L'anno successivo lasciò BMW e passò alla Kawasaki, ed in sella a una Z 1000 vinse il suo secondo titolo americano superbike, il primo per un costruttore nipponico. Pridmore vinse anche i titoli 1977 e 1978, quest'ultimo all'età di 39 anni, a tutt'oggi il pilota più vecchio a vincere il titolo. Si ritira al termine della stagione 1979.

Dopo il suo ritiro ha gestito una scuola di guida motociclistica in America. Nel 2002 è entrato a far parte del AMA Motorcycle Hall of Fame.

Oggi vive a Santa Paula, in California, dove possiede alcuni hangar del locale aeroporto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ pagina di Reg Pridmore sul sito della AMA Motorcycle Hall of Fame

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]