Reflektor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Reflektor
Artista Arcade Fire
Tipo album Studio
Pubblicazione 28 ottobre 2013
Durata 75 min :13 s
Genere Indie rock
Etichetta Merge Records (US), Mercury Records (UK)
Produttore Arcade Fire, James Murphy & Markus Dravs
Arcade Fire - cronologia
Album precedente
(2010)
Album successivo

Reflektor è il quarto album della band indie rock canadese Arcade Fire. La pubblicazione era prevista per il 28 ottobre 2013, ma a sorpresa è stato reso disponibile in streaming con due giorni di anticipo.

Il 9 settembre 2013 è stato pubblicato il primo singolo tratto dall'album, Reflektor, sebbene accreditato alla band fittizia The Reflektors. Nella stessa data è stata rivelata la copertina dell'album, ovvero un'immagine della statua Orfeo ed Euridice di Auguste Rodin.

Il 26 settembre l'intero album viene pubblicato in anticipo dal gruppo su YouTube (in un video accompagnato dalle immagini del film Orfeo negro[1], impostato in un secondo momento come "privato") e su Spotify, probabilmente a causa della diffusione online da parte di anonimi dell'album.[2]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Disco 1

Il disco si apre con una hidden track, Reflektive Age (10:02), cui seguono le altre canzoni:

  1. Reflektor - 7:34
  2. We Exist - 5:44
  3. Flashbulb Eyes - 2:42
  4. Here Comes the Night Time - 6:31
  5. Normal Person - 4:23
  6. You Already Know - 3:59
  7. Joan of Arc - 5:25

Disco 2

  1. Here Comes the Night Time II - 2:52
  2. Awful Sound (Oh Eurydice) - 6:14
  3. It’s Never Over (Oh Orpheus) - 6:43
  4. Porno - 6:03
  5. Afterlife - 5:53
  6. Supersymmetry - 11:17

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Arcade Fire[modifica | modifica wikitesto]

Collaboratori[modifica | modifica wikitesto]

FILMharmonic Orchestra Prague, David Bowie, Owen Pallett, Kid Koala, Sarah Neufeld, Marika Anthony-Shaw, Colin Stetson, Stuart Bogie, Willinson Duprate, Verrieux Zile, Baptiste Jean Nazaire, Wilkenson Magloire, Dieuveut Marc Thelus, Wichemond Thelus, Joey Lavoie, Rob Gill.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.youtube.com/watch?v=CBjqUEMlHTY. URL consultato il 28/10/2013.
  2. ^ http://max.gazzetta.it/musica/2013-10/10musica-arcade-fire-album-reflektor-su-youtube-401724345429.shtml. URL consultato il 26/10/2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica